Altotevere Città di Castello in ginocchio a Macerata

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 13, 2013 23:15

Altotevere Città di Castello in ginocchio a Macerata

Dolfo Ludovico (ricezione)

lo schiacciatore Ludovico Dolfo in ricezione

L’Altotevere Città di Castello non sfigurano in casa della capolista Cucine Lube Banca Marche Macerata, tengono il campo per larghi tratti del match e pagano molto alcuni allunghi dei padroni di casa che dimostrano di avere uno straordinario potenziale in ogni fondamentale. L’unica variazione rispetto ai sestetti annunciati è la presenza in campo di Patriarca al posto del neo papà Stankovic nelle fila della Lube. I primi due punti della gara sino biancorossi grazie ad un errore in battuta e a Van Walle da posto due. Dolfo mette a terra il 2-4, Kovar sigla il 3-4 poi ci pensa una bella pipe di Fromm a mandare avanti Città di Castello di quattro punti (2-6) e a costringere Giuliani al time out discrezionale. Dopo la sosta la squadra di casa risale grazie anche all’ace messo a segno dai padroni di casa (6-7) ed allora questa volta è Andrea Radici a fermare il gioco. Podrascanini mette a segno un altro ace su Fromm che lascia il posto a Massari. La Lube si porta sull’11-9 ma poi i tifernati riescono ad accorciare le distanze prima della sosta tecnica (12-11). Comunque fino a questo punto i ragazzi di Radici tengono bene il campo ma l’allungo della Lube arriva proprio in questo frangente (17-13), quando l’allenatore tifernate toglie anche Van Walle e fa esordire in A1 Luca Sartoretti. I marchigiani si portano sul 24-19, la palla di Zaytsev è giudicata out ma la Lube chiede il video check che (dopo ben due minuti) dà ragione agli arbitri (24-20). Il punto successivo chiude il primo set. La Lube si porta sul 3-1 e allunga ancora con Kurek al servizio (6-2). È il muro maceratese a fare male ai ragazzi di Radici (7-3 con muro di Podrascanin) ma Città di Castello riesce ad accorciare le distanze prima, poi Matteo Piano dalla zona di battuta mette a segno ben tre aces di fila (8-10 e time out Giuliani). Entra Paparoni per la ricezione su Kovar e la Lube arriva al pareggio (10-10) e al nuovo sorpasso con Kurek. Alla sosta tecnica Macerata è avanti di un punto (12-11) ma un paio di errori marchigiani (fallo di seconda linea di Kurek) lanciano avanti i tifernati (14-16). Il muro maceratese si fa purtroppo sentire ed allora la Lube mette a segno sei punti di fila sulla battuta dell’alzatore Baranowicz (dal 16-18 al 22-18). Radici chiama time out anche se la squadra di casa non molla di una virgola (20-23). Dolfo mette in difficoltà Kurek e Città di Castello risale a meno uno col muro sullo ‘Zar’ (22-23). Sul 24-23 Fromm annulla il primo set ball ma Zaytsev non fallisce. L’avvio del terzo set è di marca tifernate (3-7). L’Altotevere fugge via sul 5-10 con un buon Fromm e col muro su Patriarca. Al time out tecnico la squadra di Radici conduce di ben cinque lunghezze (7-12) su una Lube che deve affrontare l’ira di coach Giuliani. Il turno al servizio di Podrascanini è devastante per i tifernati che si vedono recuperare in un baleno il vantaggio acquisito (14-15). La parità dei padroni di casa arriva a quota 16, ancora grazie ad una battuta non ben ricevuta dai biancorossi. Un bel primo tempo di Rossi riporta il vantaggio di Castello a due punti (17-19 ed altro time out Giuliani); al rientro ci sono due punti di Kovar in attacco e muro (19-19). Time out Radici ma al rientro punto di Zaytsev e sorpasso Lube (20-19). Un altro muro dà il doppio vantaggio ai marchigiani (22-20), Podrascanin regala quattro palle set alla sua squadra che chiude per tre a zero.
CUCINE LUBE BANCA MARCHE MACERATA – ALTOTEVERE CITTÀ DI CASTELLO = 3-0
(25-20, 25-23, 25-20)
MACERATA: Zaytsev 16, Kovar 14, Podrascanin 14, Kurek 11, Patriarca 5, Baranowicz 5, Henno (L), Paparoni. N.E. – Monopoli, Giombini, Stankovic. All. Alberto Giuliani.
CITTÀ DI CASTELLO: Fromm 11, Van Walle 8, Piano 7, Rossi 7, Dolfo 6, Corvetta, Tosi (L1), Massari, Sartoretti, Marchiani, Franceschini. N.E. – Carminati, Lensi (L2). All. Andrea Radici.
Arbitri: Daniele Zucca (TS) e Stefano Cesare (RM).
CUCINE LUBE BANCA MARCHE (b.s. 18, v. 5, muri 17, errori 3).
ALTOTEVERE (b.s. 6, v. 4, muri 7, errori 3).
(fonte Altotevere Città di Castello)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 13, 2013 23:15
Write a comment

No Comments

No Comments Yet!

Let me tell You a sad story ! There are no comments yet, but You can be first one to comment this article.

Write a comment
View comments

Write a comment

<