Sir Perugia beffata da un Piacenza mai domo

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 13, 2013 23:00

Sir Perugia beffata da un Piacenza mai domo

Atanasijevic Alexandar (attacco)

Sir Safety Perugia in attacco con l’opposto Alexandar Atanasijevic

Talvolta il cuore non basta per raggiungere gli obiettivi. Lo sa bene la Sir Safety Perugia che nella quinta giornata di serie A1 maschile ha cercato di gettare il cappello oltre l’ostacolo per esorcizzare uno dei suoi tabù. La Copra Elior Piacenza esce anche stavolta indenne vincendo lo scontro diretto per la sesta volta su sei incontri disputati (cinque in regular season ed una nei play-off). L’occasione di incanalare il match sui propri binari ci sarebbe ma sull’uno a zero e 18-12 del secondo set gli emiliani tirano fuori dal cilindro le giocate dei propri campioni e con Robertlandy Simon (mvp della serata) si tolgono d’impaccio da una situazione difficile che taglia le gambe agli umbri. Il punteggio finale palesa la tensione e l’equilibrio di valori che la sfida ha offerto ma anche stavolta la squadra del presidente Sirci è costretta a masticare amaro per un risultato di grande prestigio che era quasi alla portata. La sorpresa è Adriano Paolucci, schierato in regia sin dall’inizio. In avvio Piacenza prende subito un break di due punti ma i gli umbri non mollano la presa e con Atanasijevic restano attaccati sfruttando alla prima occasione l’errore altrui per rimettere in asse (12-12). Dura poco però perché Simon pesca l’ace che restituisce il comando agli ospiti e Perugia, per quanto si prodighi nel recuperare, fallisce ben tre volte l’aggancio e poi subisce l’allungo (19-22). Sembra fatta per gli ospiti ma l’orgoglio dei perugini produce tre punti consecutivi e determina la parità, poi Piacenza si procura altra due palle set andando sul 22-24, e qui esce fuori un sensazionale Atanasijevic (nove colpi vincenti e 75% d’attcco) che prima impatta e poi rovescia ai vantaggi consegnando l’uno a zero nelle mani della Sir. Invertiti i campi il duello rimane in estremo equilibrio, ma i colpi di Atanasijevic esaltano il pubblico presente che si spella le mani per applaudire i suoi attacchi fulminanti, quando l’opposto va in battuta e spara due bombe che si trasformano in ace il Pala-Evangelisti diventa un catino infernale (12-9). La situazione si fa pesante e Piacenza sostituisce Vettori con Le Roux ma non sortisce effetti (18-12). Il cambio di marcia invece avviene sugli affondi del sempre imprendibile Simon che dal servizio piazza la serie che rovescia (21-22). Il contraccolpo psicologico è tremendo e l’inerzia muta in favore della Copra Elior che impatta il conto set. Nell’avvio del terzo frangente è ancora stordita Perugia che non pare in grado di impostare la manovra e va sotto 5-9. L’attacco non va (avrà un misero 21% in questa frazione) e Kovac getta nella mischia Della Lunga e con lui in campo torna il coraggio ai padroni di casa che annullano il gap (11-11). Lo schiacciatore tira senza paura in attacco e forza in battuta scavando un piccolo solco (22-19). Ma non basta perché Fei lo imita e rimette in asse. Si profila un arrivo in volata dove la palla-set della Sir è annullata e Papi beffa tutti con una piazzata in lungolinea. Anche il quarto periodo vive del cattivo umore dei locali che che devono immediatamente inseguire (3-6). Perugia ci prova ma in questo momento non è nemmeno fortunata e perde contatto, al time-out tecnico è sotto di cinque lunghezze. Cupkovic rileva Petric ma non ne va bene una ai perugini che sembrano spenti (9-20). Il finale è tutto della Copra Elior che dilaga e va a trinfare.
SIR SAFETY PERUGIA – COPRA ELIOR PIACENZA = 1-3
(28-26, 23-25, 24-26, 12-25)
PERUGIA: Atanasijevic 21, Petric 11, Barone 5, Buti 5, Vujevic 5, Paolucci 3, Giovi (L1), Cupkovic 3, Semenzato, Della Lunga, Mitic, Fanuli (L2). N.E. – Della Corte. All. Slobodan Kovac e Carmine Fontana.
PIACENZA: Simon 17, Papi 16, Fei 15, Kaliberda 14, Vettori 6, De Cecco 1, Marra (L1), Le Roux 7, Tencati. N.E. – Partenio, Zlatanov, Husaj, Smerilli (L2). All. Luca Monti e Davide Alessandro Delmati.
Note – spettatori 2’000.
Durata dei set: 31’, 29’, 29’, 20’.
Arbitri – Gianluca Cappello (SR) ed Alessandro Tanasi (SR).
SIR SAFETY (b.s. 13, v. 6, muri 8, errori 13).
COPRA ELIOR (b.s. 18, v. 7, muri 9, errori 14).
httpv://www.youtube.com/watch?v=mmrUVECYkKk
httpv://www.youtube.com/watch?v=7X8JL3McFOo

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 13, 2013 23:00