San Giustino, affermazione agevole contro Terni

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 23, 2013 12:32

San Giustino, affermazione agevole contro Terni

Leminci Giada

Giada Leminci

Agevole vittoria interna in tre set del San Giustino Volley nella undicesima giornata di serie C femminile sulla Azzurra Endas Terni in una partita pressoché priva di storia, nella quale la formazione biancoazzurra mai si è trovata sotto nel punteggio (anche in un solo frangente) e soltanto nel terzo set il sestetto ospite ha mostrato un minimo di reattività. Alla pausa delle festività le altotiberine arrivano quindi con la undicesima vittoria su altrettante gare disputate in un torneo che le vede sempre al secondo posto, staccate di un punto dalla capolista Castiglione del Lago, corsara in questa giornata sul campo di Monteluce. Il divario tecnico ha indubbiamente fatto la differenza, anche se il San Giustino ha imposto la propria superiorità con una condotta di gara stavolta molto lineare e tendente a ridurre al minimo gli errori. Perdurando l’assenza di Giada Carrai e con il capitano Valentina Morelli costretta a seguire la sfida dalla panchina per i problemi al ginocchio, coach Brighigna ha confermato Maddalena Rosi nel ruolo di libero e schierato al centro Chiara Moretti, che ha portato il suo positivo contributo assieme alla collega di reparto Angelica Nuti, sempre insidiosa al servizio; Kseniya Ihnatsiuk e Noemi Polimanti sono andate ancora una volta in doppia cifra di realizzazione e importanti segnali di crescita sono arrivati sia dalla schiacciatrice Greta Ottaviani, che ha ‘ricaricato’ il suo potente braccio, sia da Lucrezia Brunetti nella distribuzione dei palloni dalla cabina di regia. Per ciò che riguarda i fondamentali, miglioramenti sensibili in battuta ed eccellente lavoro in difesa nelle fasi in cui l’attacco è stato meno pungente. Sulle prime due frazioni, poco da raccontare: partenza con un 3-0 di San Giustino nel primo e risposta fino al 3-3, poi, complici anche alcuni svarioni in ricezione delle ternane, tenute in piedi dalla prestazione della Veritieri, le padrone di casa hanno preso il largo fino al 17-9 che in breve tempo ha prodotto l’uno a zero. Ancora più marcato il divario nella frazione successiva, che registra un 7-0 d’acchito con i contributi della Ottaviani e i due ace della Polimanti sul turno di battuta. L’Azzurra Endas si avvicina sul 4-8, ma quando al servizio va la Ihnatsiuk il destino è di nuovo scritto, il 12-4 diventa 19-9. Nel finale, in campo va Giada Leminci che si rende protagonista di tre battute al salto, firmando con un ace il set-point e propiziando il successivo con la palla che mette in crisi la ricezione avversaria e che segna il due a zero. Ottima anche la partenza del terzo parziale (5-1), un altro ace della Ottaviani lancia San Giustino sul 10-5. Fin qui, strada in discesa per la vice-capolista, che tuttavia subisce lo scatto d’orgoglio delle ternane, sul 16-14 coach Brighigna chiama il primo time-out discrezionale del match, ma la rimonta delle ospiti si ferma sul 16-15; un attacco vincente della Ihnatsiuk fa ripartire le biancoazzurre verso il finale di partita, quando comunque un secondo tentativo di recupero si blocca sul 22-20 dopo quattro punti consecutivi che riaccendono l’interesse sugli spalti. San Giustino non si scompone e piazza consecutivamente i tre punti mancanti, compreso il palleggio fuori della Volaj che scrive la parola fine. È un Francesco Brighigna più rilassato del solito, quello che commenta a caldo: «Le ragazze sono state brave nell’indirizzare fin da subito la gara dalla loro parte e soltanto nel finale Terni ha forzato qualcosa, che è servito solo per rendere più tirato il set, però debbo dare atto alle mie giocatrici di aver mostrato progressi nel servire i palloni, nel non sprecare le giuste opportunità e nel gestire bene i contrattacchi delle avversarie». L’allenatore delle altotiberine torna poi sugli strascichi del derby vinto a Città di Castello per togliersi il classico sassolino dalla scarpa. «Per tutta la settimana non si è fatto altro che parlare di vittoria a noi regalata, ma credo che una squadra come la nostra, capace di vincere 11 gare su 11, di tutto abbia bisogno fuorché di regali»
SAN GIUSTINO VOLLEY – AZZURRA ENDAS TERNI = 3-0
(25-15, 25-10, 25-20)
SAN GIUSTINO: Ihnatsiuk 19, Polimanti 14, Ottaviani 8, Nuti 6, Moretti 6, Brunetti 4, Rosi (L), Leminci 1. N.E. – Morelli, Morgia, Garofalo, Gobbi. All. Francesco Brighigna.
TERNI: Veritieri 11, Benedetti 4, Pecoraioli 4, Dominici 3, Rossetti 2, Ferretti, Buzzetti (L), Agusto, Volaj. N.E. – Bozza, Bastianelli. All. Roberto Vichi.
Arbitri: Fabio Moretti e Lucia Casacci.
(fonte San Giustino Volley)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 23, 2013 12:32