San Giustino senza freni, si arrende anche Chiusi

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 9 Dicembre, 2013 10:02

San Giustino senza freni, si arrende anche Chiusi

Morelli Valentina (attacca)

un attacco della centrale Valentina Morelli

Una vittoria tanto importante quanto a tratti anche sofferta nei confronti di una Mb Immobiliare Chiusi che ha dimostrato in pieno di meritare la terza posizione occupata in classifica. Il tre ad uno finale permette al San Giustino Volley di allungare la sua striscia positiva, fatta di nove successi su altrettante gare disputate e di rimanere alla testa della serie C femminile umbra in coabitazione con Castiglione del Lago. Da dimenticare soltanto la fase finale del primo set (comunque chiuso positivamente) e l’intera seconda frazione, nella quale le biancoazzurre hanno concentrato la parentesi negativa dell’intera serata. Senza Giada Carrai, bloccata dalla frattura al metatarso del piede sinistro (se ne riparlerà dopo le festività), il tecnico Brighigna ha confermato Maddalena Rosi nel ruolo di libero riproponendo a lato, assieme a Noemi Polimanti, una Greta Ottaviani non ancora logicamente al top ma pur sempre ammirevole con gli undici punti realizzati. Per il resto, coppia centrale composta da Valentina Morelli e Angelica Nuti e diagonale con Lucrezia Brunetti in regia e Kseniya Ihnatsiuk opposto. Il prologo del match è più che brillante per le padrone di casa, che vanno subito sul 6-2 in loro favore e, approfittando di un Chiusi non ancora ‘sciolto’ nell’impostazione del gioco, si portano fino al massimo vantaggio (17-6). Ma è a questo punto che le toscane si svegliano e cominciano a neutralizzare il gap senza tuttavia creare apprensioni a un San Giustino che diventa meno pulito in ricezione e in attacco e che commette qualche errore di troppo in battuta. Sta di fatto che l’attacco della Polimanti sigla l’uno a zero, senza però interrompere il periodo negativo delle locali, che all’inizio della seconda frazione accusano uno 0-4 d’acchito; l’ace di Annalisa Cicconi porta il Chiusi sul 3-8 e costringe Brighigna al time-out. Piccolo fuoco di paglia sulla battuta della Nuti fino al 6-8, poi in campo ci sono soltanto le ospiti. L’ace di Alessandra Giacobbe, che nel frattempo comincia a piazzare i colpi alla pari della Cicconi, dà il via alla formazione di Michele Cacciatore, che approfitta della pessima ricezione e del black-out totale delle avversarie per esaltarsi con un parziale di tredici punti ad uno e pareggiare i conti. Come spesso avvenuto in altri frangenti, nel momento più delicato del match il San Giustino tira fuori tutto il carattere di cui è in possesso. Il terzo set comincia bene (4-1 con il contributo di un muro) sul turno in battuta della Ottaviani che si rivela efficace e l’ace della Polimanti, che costringe all’errore il libero Mercanti, può essere considerato la svolta decisiva in favore delle biancazzurre, che si portano sul 15-11. Anche la Nuti mette a frutto le proprie doti al servizio per allungare fino al 19-11 e l’arbitro ammonisce per proteste la palleggiatrice chiusina Sofia Cassettoni, che rivendicava un presunto tocco su palla schiacciata non ravvisato dai direttori di gara. Il massimo vantaggio matura sul 21-12 e il San Giustino lo amministra saggiamente, è la Ihnatsiuk a firmare l’ultimo punto e si va così sul due ad uno. Nel frattempo, cioè nell’azione precedente, una vera e propria tegola si è abbattuta sul Chiusi: l’opposta Giacobbe, fra le migliori in campo, aveva avvertito il riacutizzarsi dei fastidi alla schiena ed è purtroppo costretta ad alzare bandiera bianca. Senza questa pedina, la situazione si complica e fin dall’inizio della quarta frazione (a parte l’ace in avvio della Meconcelli con l’ausilio del nastro) il San Giustino ‘blinda’ i giochi, rispondendo con un secco sette a zero sulla battuta della Polimanti, che mette in crisi la ricezione del Chiusi. Entra poi in scena non solo in attacco la Ihnatsiuk, autrice di un ace che produce il 10-3 e precisa in ricezione; a parte i due errori in attacco della Polimanti, comunque prolifica e determinante, la marcia verso la vittoria prosegue incontrastata fino al 14-7, quando un break con Martina Franceschini protagonista a muro finisce con il dimezzare il ritardo (14-11) e poi con il ridurlo a -2. È allora con la Polimanti di nuovo in battuta che prende corpo l’allungo decisivo: 18-13 e poi sul servizio corto e di precisione della Ihnatsiuk si arriva fino al 23-15. Piccolo allentamento delle locali, che riescono poi con un attacco della Ottaviani e la pipe conclusiva della Ihnatsiuk a far loro l’incontro al termine di quasi due ore. Un’altra pretendente superata e ora la sfida di sabato prossimo a Città di Castello, se le premesse sono queste, al Pala-Ioan sarà un gran derby! «Non credo che lo sforzo legato all’impresa di Castiglione del Lago abbia esercitato il suo peso a livello mentale sulla prestazione della squadra: il problema è che, dopo essere partiti molto forte, siamo incappati in un calo di concentrazione, con il Chiusi che ha spinto sul servizio e noi che abbiamo peccato in ricezione». Questo il commento dell’allenatore delle sangiustinesi Francesco Brighigna che però elogia le ragazze per quanto hanno fatto da quel momento in poi. «Sono state brave a riprendere subito in mano la situazione, sfruttando al meglio i turni in battuta (dove siamo senza dubbio cresciuti) e riaggiustando la ricezione, con la Ihnatsiuk che ci ha dato una bella mano anche in questo fondamentale. Grande temperamento del gruppo, quindi, anche se il secondo set è tutto da dimenticare».
SAN GIUSTINO VOLLEY – MB IMMOBILIARE CHIUSI = 3-1
(25-21, 10-25, 25-16, 25-20)
SAN GIUSTINO: Leminci, Ihnatsiuk 22, Nuti 8, Polimanti 16, Ottaviani 11, Brunetti 2, Morelli 7, Morgia, Moretti, Gobbi, Rosi (L). Non entrata: Garofalo. All. Francesco Brighigna.
CHIUSI: Giacobbe 11, S. Cassettoni 1, B. Cassettoni, Meconcelli 10, Fei 1, Franceschini 8, Cicconi 16, Rapicetta, Gigliarelli 3. Mercanti (L). Non entrata: Torri. All. Michele Cacciatore.
Arbitri: Ina Varfaj e Chiara Santucci.
(fonte San Giustino Volley)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 9 Dicembre, 2013 10:02