Sir Perugia sempre più convincente, Latina si arrende

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 15, 2013 20:42

Sir Perugia sempre più convincente, Latina si arrende

Semenzato Andrea (muro)

il centrale Andrea Semenzato a muro

“Grande sottorete è il cuore di Perugia”. Il testo dell’inno musicale della Sir Safety Perugia è davvero appropriato nella nona giornata della serie A1 maschile. Gli umbri combattono con le unghie e con i denti e superano una Andreoli Latina che per i primi tre set è sempre molto pericolosa. La risorsa degli umbri è il muro, un fondamentale capace di imbrigliare il gioco avversario con Andrea Semenzato, mvp del pomeriggio, capace da solo di mettere a terra sette palloni. Poche le novità in partenza, Kovac da fiducia a Semenzato al centro, Santilli inserisce nel sestetto Noda Blanco sulla banda. Pronti via, la prima azione è interminabile ed è presagio di un’aspra battaglia. La situazione rimane in bilico sino al 5-5, Atanasijevic va fuori misura tre volte e gli ospiti ne approfittano (7-9). L’attacco dei block-devils non ha il solito smalto e allora ci pensa Semenzato a muro a togliere coraggio agli ospiti (14-14). La gara rimane in bilico grazie all’intraprendenza di Latina che mette pressione col servizio inducendo all’errore i locali (19-21). L’arrivo è in volata e conferma le sensazioni iniziali con occasioni da ambo i lati, e anche molteplici proteste, Petric è spaziale (nove punti e 64% in apertura) ma a risolvere è un attacco di Atanasijevic. La seconda frazione parte in salita per i perugini (2-6). Perugia è in bambola e la situazione difficile si evidenzia con l’espulsione dello speaker e la conseguente sostituzione eccezionale (fuori Tosti e dentro Cruciani). La Sir ci mette un po’ a riorganizzarsi e vive degli spunti individuali ma con l’innesto di Paolucci in regia il confronto si raddrizza (14-16). Il nuovo affondo laziale è prontamente ripreso da capitan Vujevic (sei colpi vincenti) è proprio l’ex di turno a propiziare il sorpasso che arriva sul 20-19 e poi con un ace infiamma gli spalti del Pala-Evangelisti (22-20). Ormai l’inerzia è cambiata e Petric firma il due a zero.  Nella terza frazione ancora partenza ad handicap (1-4). L’Andreoli cerca maggior incisività gettando nella mischia Michalovic e l’intento riesce perché i pontini mantengono sempre il comando delle operazioni ed un Noda Blanco scatenato riduce le distanze. Il quarto periodo è una pura formalità con i perugini che prendono a pallate i rivali e possono dare spazio a tutto l’organico, anche Della Corte va a segno ed è tripudio tra i tifosi.
SIR SAFETY PERUGIA – ANDREOLI LATINA = 3-1
(32-30, 25-22, 20-25, 25-11)
PERUGIA: Atanasijevic 21, Petric 15, Vujevic 14, Semenzato 12, Buti 12, Mitic 1, Giovi (L1), Paolucci 3, Della Corte 1, Della Lunga 1, Cupkovic. N.E. – Barone, Fanuli (L2). All. Slobodan Kovac e Carmine Fontana.
LATINA: Noda Blanco 14, Starovic 10, Fragkos 8, Gitto 8, Verhees 8, Sottile 1, Rossini (L1), Skrimov 6, Michalovic 5, Paris 1. N.E. – De Rocco, Candellaro, Tailli (L2). All. Roberto Santilli e Dario Simoni.
Note – Spettatori 2’000.
Durata dei set: 39’, 29’, 27’, 21’.
Arbitri – Omero Satanassi (RA) e Gianni Bartolini (FI).
SIR SAFETY (b.s. 15, v. 6, muri 18, errori 12).
ANDREOLI (b.s. 15, v. 4, muri 11, errori 7).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 15, 2013 20:42
Write a comment

No Comments

No Comments Yet!

Let me tell You a sad story ! There are no comments yet, but You can be first one to comment this article.

Write a comment
View comments

Write a comment

<