Va al Cannara il derby contro Assisi

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 10, 2013 23:59
Don Bosco Cannara (team)

la formazione della Don Bosco Cannara di serie D femminile

Nell’ottava giornata del campionato di serie D femminile la squadra della Don Bosco Cannara torna alla vittoria dopo due sconfitte, un tre a zero fin troppo facile contro l’Assisi Volley vista la burrascosa settimana che ha visto infortuni e problemi vari colpire la squadra di casa, non considerando poi la tensione da derby, dato che nella compagine ospite c’erano ben cinque ex che lo scorso anno facevano parte dello stesso gruppo che ha ottenuto la promozione. Coach Loreti schiera di banda Carnevali e Marani, al centro Taccucci e Fanali, palleggiatrice e opposta Aristei e Scirocco, libero Valecchi. L’Assisi mette in campo Patrizi e Gaudenzi di banda, Masciotti M. e Selli al centro, Masciotti A. e Da Silva palleggiatrice e opposta, libero Masciotti M.G., queste ultime due le uniche non ex della partita. Il primo set è subito a favore delle giocatrici di casa, che con un’ottima ricezione mettono nella migliore condizione la Aristei di smistare il gioco facendo entrare in partita tutte le attaccanti, che realizzano almeno un punto a testa. Dall’altra parte è proprio la ricezione delle laterali che fatica a carburare e l’allenatore ospite è costretto a fermare il gioco sul punteggio di 11-5. La squadra di casa continua a fare punti con Taccucci e Scirocco: si arriva così al 19-13. Valecchi e Carnevali difendono tutti gli attacchi delle ex compagne, mentre Marani e Fanali portano la propria squadra sul 24-17. Con tre punti di esperienza la Masciotti M. sembra riaprire il set, ma proprio una sua invasione lo chiude. Alla ripresa Federici cambia e schiera da opposta Porzi, ma il gioco delle ospiti continua a soffrire la imprecisa ricezione che non gli consente di attaccare al meglio contro l’ottimo muro di Fanali e Taccucci. Grazie anche all’organizzata difesa delle giocatrici di casa la gara sembra in mano al Cannara, ma pur non soffrendo mai non riescono a prendere quel margine che meriterebbe. Loreti cambia Scirocco con Favaroni e Valecchi con la giovane Rencricca, il set avanza sempre a strappi fino al 21-19. Il Cannara forza un po’ il gioco e si porta sul 24-20, ma ben quattro errori di fila per la troppa sicurezza fanno pareggiare il conto 24-24. Tuttavia con un errore in battuta ed un ottimo mani e fuori di Marani anche il secondo parziale va alle padrone di casa (26-24). Il terzo set è senza storia e finisce con un punteggio inequivocabile, anche se l’inizio del set è molto equilibrato grazie anche al cambio in regia dell’Assisi che riesce a far girare meglio la squadra (12-10). Loreti decide di dare nuova vitalità soprattutto alle motivazioni e fa entrare Rencricca, Caporali e Favaroni. Proprio quest’ultima con un turno in battuta davvero insidioso e due ace spegne ogni speranza avversaria (19-12). Il 22-15 è l’occasione per far esordire la giovane Zaroli, che dimostra di avere carattere tirando la battuta a tutto braccio. Gli ultimi due punti sono il riassunto della partita, un ace di Caporali e l’ennesimo errore in attacco delle ospiti. L’unica nota stonata per il Cannara è stata l’infortunio in settimana di Ludovico che non è potuta scendere in campo. «Alla fine della scorsa stagione – hanno detto all’unisono coach Loreti e il presidente Perrone – siamo stati messi di fronte ad una difficile decisione. A fine gara possiamo dire che in un primo bilancio abbiamo fatto le scelte giuste vista la posizione in classifica e il gioco che riusciamo ad esprimere».
DON BOSCO CANNARA – AUTOMOBILI DEL BIANCO ASSISI = 3-0
(25-20, 26-24, 25-15)
CANNARA: Taccucci 14, Marani 12, Scirocco 10, Carnevali 6, Fanali 6, Aristei 1, Valecchi (L), Favaroni 5, Caporali 1, Zaroli, Ludovico, Rencricca (L2). All. Marco Loreti.
ASSISI: Patrizi, Gaudenzi, Masciotti A., Da Silva, Selli, Masciotti M., Masciotti M.G. (L), Porzi, Brufani, Borgioni, Giovagnini, Gianato. All. Giorgio Federici.
Arbitro: Dario Privitera.
(fonte Polis Cannara)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Dicembre 10, 2013 23:59