La Sir Perugia continua il sogno di coppa

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 29, 2014 22:29

Il quarto di finale della coppa Italia di serie A1 maschile è avvincente come da programma. A sorridere è la Sir Safety Perugia che supera in una battaglia a senso unico la Calzedonia Verona che pare attraversare un momento buio incassando la terza sconfitta consecutiva. Un match di buon livello, con dei contenuti agonistici veri ed avvincenti dove la differenza è stata fatta dai particolari, come ad esempio la correlazione muro-difesa dei bianconeri e la battuta, talvolta anche fortunata, che ha piegato le braccia agli scaligeri. In avvio a rompere gli indugi è, manco a dirlo, Atanasijevic (sette punti in apertura), che spinge i perugini rapidamente sul 7-2. Dall’altra parte della rete ci prova Ter Horst a farsi vedere ma sono più che altro gli errori dei block-devils, stranamente otto, a non peggiorare le cose agli scaligeri (20-16). Il muro umbro è piazzato e per gli ospiti è dura trovare dei varchi, non per Petric che mette giù la palla del vantaggio. Alla ripresa i veneti sono più presenti e rimontano un avvio lento andando a condurre per la prima volta al time-out tecnico (10-12). Fanuli viene gettato nella mischia ma sino al 15-17 i veronesi restano avanti, qui però la loro ricezione balbetta ed i bianconeri (tre gli ace) ne approfittano per mettere la freccia inserendo anche Cupkovic (19-17). L’arrivo è comunque allo sprint e a decidere è la giocata di fino operata da capitan Vujevic. Nella terza frazione il copione è leggermente differente al precedente. I perugini partono peggio e restano ad inseguire stentando a riprendere in mano il pallino del gioco. Serve una scossa ed arriva sull’avvicendamento di Barone con Buti, al rientro dall’infortunio alla mano. Semenzato forza in battuta e raccoglie due ace che rovesciano e poi Atanasijevic scava il solco (20-16). Ormai Verona non ci crede più e tutti aspettano la fine che arriva sul muro di capitan Goran Vujevic, eletto dalla giuria il migliore in campo. I ragazzi di Kovac vincono, fanno festa e strappano il biglietto per le final-four ma onore a Verona che si è rivelata avversaria di livello. La squadra del presidente Gino Sirci entra con orgoglio nella storia e così la sua Sir che nel fine settimana dell’8 e 9 marzo disputeranno a Bologna l’epilogo della competizione portando in alto il nome di Perugia dove mai prima era arrivato… e la tifoseria può continuare ancora a sognare.
SIR SAFETY PERUGIA – CALZEDONIA VERONA = 3-0
(25-19, 26-24, 25-19)
PERUGIA: Atanasijevic 22, Vujevic 9, Petric 6, Barone 6, Semenzato 5, Paolucci, Giovi (L1), Cupkovic 4, Buti 2, Mitic 1, Fanuli (L2). N.E. – Della Lunga, Della Corte. All. Slobodan Kovac e Carmine Fontana.
VERONA: Ter Horst 10, White 9, Gasparini 9, Anzani 7, Zingel 5, Boninfante 1, Pesaresi (L1), Bellei 1, Blasi. N.E. – Gonzalez, Coali, Centomo. All. Andrea Giani e Matteo De Cecco.
Note – Spettatori 1’300.
Durata dei set: 26’, 30’, 24’.
Arbitri – Fabrizio Pasquali (AP) e Stefano Cesare (RM).
SIR SAFETY (b.s. 8, v. 7, muri 6, errori 12).
CALZEDONIA (b.s. 12, v. 2, muri 6, errori 9).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 29, 2014 22:29