Sir Perugia, ostacolo Verona per le finali di coppa

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 28, 2014 15:31
Giovi Andrea (grinta)

la grinta del libero Andrea Giovi

Altro giro, altra corsa! È appena passata la ‘sbornia’ di domenica ed è già tempo di tornare in campo per la Sir Safety Perugia. E per un altro match di capitale importanza per la stagione bianconera. Domani sera infatti, con fischio d’inizio della coppia arbitrale Pasquali-Cesare previsto per le ore 20,30, i block-devils, nel giorno di San Costanzo patrono di Perugia, tornano nel teatro del Pala-Evangelisti per la sfida con la Calzedonia Verona, match valido per i quarti di finale della Del Monte Coppa Italia. È sfida in gara unica e mette in palio l’accesso alle final-four di Bologna dell’8 e 9 marzo dove si assegnerà la coccarda tricolore. Un sogno per i bianconeri di Kovac che di fronte al loro appassionato pubblico che anche domani sarà presente sulle gradinate dell’impianto di Pian di Massiano, cercheranno di regalare e di regalarsi un’altra serata storica. In caso di successo della Sir infatti, si tratterebbe di una ‘prima’ storica perché finora nessuna squadra di pallavolo maschile perugina è mai riuscita ad arrivare all’epilogo del torneo. Ci proveranno i ragazzi cari al presidente Sirci che, in questi due giorni, hanno preparato con il consueto impegno e con grande attenzione il confronto di domani. Kovac deve verificare le condizioni fisiche di qualche elemento della rosa, ma sa di poter contare su un gruppo compatto, estremamente carico e con l’ambizione di portare Perugia nel gotha del volley nazionale. Il tecnico serbo, che si avvale al solito della preziosa collaborazione del vice Fontana, del preparatore atletico Sati e della coppia di scout Carloncelli-Monopoli, potrebbe partire con Paolucci in regia, ‘Magnum’ Atanasijevic opposto, probabilmente Semenzato e Barone al centro (con Buti che potrebbe essere però a disposizione) la coppia serba formata da Vujevic (stoico capitano pronto a sacrificarsi per la squadra nonostante l’influenza) e ‘Drago’ Petric in posto quattro e Giovi a presidiare la seconda linea. Pronti a dar manforte gli altri perugini a disposizione. Se qualcuno è in cerca di referenze, può guardare il match con Macerata dove la panchina è stata decisiva per la vittoria finale. C’è molta attesa e fermento nel tifo organizzato bianconero. Proprio l’appoggio della curva, tifosi sempre encomiabili nel sostenere i ragazzi in campo, sarà determinante. Tra i block-devils e Bologna c’è, come detto, Verona. Squadra di tutto rispetto, vera rivelazione stagionale quinta della classe. E compagine ferita, dopo la sconfitta di domenica in casa contro Città di Castello. Ci sarà dunque tanta voglia di riscatto negli uomini di coach Giani che presenta in campo l’esperto Boninfante in regia, l’opposto sloveno Gasparini (attenzione ai suoi servizi al salto ed alla forma smagliante come certificano i 32 palloni messi a terra domenica), il giovane Anzani e l’australiano Zingel (il re del muro in campionato) al centro, l’olandese Ter Horst e l’altro australiano White in posto quattro e Pesaresi a comandare le operazioni in seconda linea. Cliente ostico per  la Sir, pericolosissimo a muro e molto compatto. Ma i ragazzi di Kovac sono pronti alla battaglia, forti delle loro sicurezze tecniche e di squadra e con la spinta del pubblico amico per raggiungere il sogno di andare a Bologna. Dice in proposito Andrea Giovi: «Dopo la vittoria con Macerata abbiamo festeggiato solo qualche ora, perché abbiamo già in testa il match di coppa Italia con Verona. La gara con Macerata, per quanto una bellissima partita, rimane comunque un match di campionato, mentre domani ci giochiamo in una sfida secca un traguardo importantissimo che la pallavolo maschile di Perugia non ha mai raggiunto. Siamo estremamente motivati per conquistare le final-four e contiamo anche sull’appoggio del nostro fantastico pubblico». Appuntamento dunque per mercoledì sera. Va in scena la grande pallavolo ed il Block Devils Show! La presentazione del match dello scoutman Gianluca Carloncelli: «Probabilmente sono un po’ ripetitivo, ma contro Verona tenere la loro ricezione staccata da rete diventa fondamentale. Pertanto il nostro servizio avrà grande importanza e cercheremo di ottenere il massimo per poi poter giocare la nostra buona fase di muro-difesa. Verona la conosciamo, è una squadra alta e molto forte a muro, per cui i nostri attaccanti dovranno essere bravi nella gestione del colpo. A livello di singoli infine, attenzione a tutti, in particolare a Gasparini, leader offensivo degli scaligeri. Per quanto ci riguarda, veniamo chiaramente da un’affermazione molto bella e direi che Perugia è tornata il centro dei grandi eventi del volley. I ragazzi hanno il morale alto e magari questo ci aiuterà anche a superare la fatica fisica. Di certo la nostra volontà ed il nostro obiettivo è arrivare a Bologna». La società sportiva fa sapere che per questo match non sono validi gli abbonamenti per il campionato. Chi però esibirà l’abbonamento alla biglietteria potrà acquistare il tagliando di ingresso al costo di 5 euro. Il match tra Perugia e Verona, valido per i quarti di finale della Del Monte Coppa Italia, sarà trasmesso in diretta su Rai Sport 1 con inizio a partire dalle ore 20,30. Quattro gli ex in campo domani sera, tutti nel roster di Perugia. Si tratta dei centrali Buti (2007-2008) e Semenzato (dal 2001 al 2006 e 2008-2009), del palleggiatore Paolucci (2002-2003 nella prima parte della stagione) e del martello Della Lunga (2009-2010). Perugia: Paolucci-Atanasijevic, Barone-Semenzato, Vujevic-Petric, Giovi (L). All. Slobodan Kovac. Verona: Boninfante-Gasparini, Anzani-Zingel, Ter Horst-White, Pesaresi (L). All. Andrea Giani. Arbitri: Fabrizio Pasquali e Stefano Cesare.
(fonte Sir Safety Umbria Volley Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Gennaio 28, 2014 15:31