Slobodan Kovac: «Perugia marcia spedita»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 17 Gennaio, 2014 14:13

Slobodan Kovac: «Perugia marcia spedita»

Sir Safety Perugia (schierata)

il tecnico Slobodan Kovac guarda la sua Sir Safety Perugia

Antivigilia di campionato per la Sir Safety Perugia. I bianconeri sono infatti impegnati nelle ultime sedute tecniche al Pala-Evangelisti prima della partenza, domani pomeriggio, per Modena dove domenica Vujevic e compagni affronteranno la seconda giornata di ritorno del massimo campionato nazionale di pallavolo maschile. E sono sedute di lavoro molto importanti per la squadra del presidente Sirci, impegnata a mettere a punto gli ultimi aspetti tecnico-tattici riguardanti il confronto nella città della Ghirlandina ed a sistemare alcune possibili varianti di gioco e di uomini in campo. Lo staff tecnico sta sviscerando al video i punti focali del gioco del nuovo regista avversario Bruninho mentre la squadra, rinfrancata dall’ultima convincente affermazione contro Cuneo, ha intenzione di proseguire sulla strada della vittoria e tornare a casa con dei punti fondamentali in chiave classifica per conservare il quarto posto provvisorio. A due giorni dal match, parla proprio il tecnico Slobodan Kovac: «La squadra sta piuttosto bene, c’è qualche normale piccolo acciacco fisico, fisiologico quando si riprende con il lavoro intenso dopo la pausa del campionato. Diciamo che è tutto nella norma con anche Cupkovic in fase di recupero, e mi fa piacere vedere i ragazzi meglio fisicamente, cosa che poi si rispecchia in campo come è successo domenica scorsa quando siamo stati protagonisti di una bella partita». Kovac passa all’analisi della gara di Modena. «Troveremo una formazione chiaramente migliorata rispetto alla gara d’andata. Hanno acquistato Bruninho, uno dei migliori giocatori del mondo nel suo ruolo, vogliono costruire una squadra di altissimo livello e sono pertanto molto pericolosi. Pericolosi perché hanno un gioco molto più veloce e soprattutto tanta sicurezza in campo. Ovviamente Bruninho è un’arma in più per Modena che ha portato entusiasmo a tutti senza dimenticare in panchina un tecnico come Lorenzetti, dal mio punto di vista una dei più bravi». Il calendario, coppa Italia compresa, mette una di seguito all’altra tante gare difficili per i block devils, ma a Kovac non piace parlare di mese della verità. «È vero, non mi piace sentire che adesso ci attende il mese della verità, non è così perché fino ad oggi la squadra già fatto molto e bene, non è che non abbiamo fatto niente. Certamente dobbiamo e vogliamo continuare. Altrettanto certamente a partire da Modena ci aspettano diverse gare difficili, ma se vogliamo rimanere in alto dobbiamo vincerne il più possibile. A questo punto della stagione ogni partita ha un peso specifico maggiore, dobbiamo essere bravi noi a dimostrare il nostro valore ogni domenica».
(fonte Sir Safety Umbria Volley Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 17 Gennaio, 2014 14:13