Bastia Umbra supera al tie-break un solido Petrignano

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 4, 2014 09:00
Fastellini-Tabai (muro)

la petrignanese Erika Laloni in attacco e le bastiole Veronica Fastellini ed Eleonora Tabai a muro

La gara di serie D femminile vista sabato non ha tradito le aspettative della vigilia regalando una bella pallavolo, sia dal punto di vista tecnico che agonistico, al buon pubblico presente in tribuna. Il team locale della Volley 86 Petrignano ha dimostrato una condizione eccellente in difesa e copertura e nella prossima fase di campionato potrà ricavarsi un ruolo da protagonista. Nelle file della One Investigazioni Bastia non tutto ha funzionato al meglio ma la squadra ha dimostrato di saper tenere il campo con autorevolezza anche nei momenti di criticità meritandosi il posto da capolista. Nelle file delle padrone di casa partono titolari Bergamasco in regia, Segoloni opposta, Laloni e Di Giandomenico schiacciatrici, Cecchetti e Meschini centrali e Sorci libero. Lo squalificato Bacioccola segue la gara dalla tribuna e lascia i compiti in panchina al giovale Tinivelli. Per la One Investigazioni il tandem tecnico Berrettoni-Guerrini si affida come di solito a Fastellini ed Ercolani che sono la diagonale palleggiatrice-opposta, Balducci e Tabai in posto-tre, Uccellani e Gambacorta laterali e Bosi libero. Fin dalle prime battute si capisce che non sarà una gara semplice per il team bastiolo (7-3), Bergamasco serve a dovere le sue attaccanti  che allungano il passo (11-5); Petrignano mantiene il vantaggio grazie alle buone difese (18-14), Bastia Umbra soffre il muro avversario ma trova molti varchi al centro con Tabai e Balducci che agguantano un primo pareggio sul 18-18; la neo entrata Elisei si mette subito in evidenza favorendo il 24-22 e Uccellani pareggia poi i conti ma non serve ad evitare che il primo set vada in favore delle locali. Al rientro in campo regna l’equilibrio fino al 7-7 quando con Di Giandomenico al servizio il Volley 86 allunga al 15-8; Berrettoni sfrutta i tempi a sua disposizione ma non ottiene i frutti sperati e Laloni e compagne s’involano ad acquisire il doppio vantaggio. Nel terzo parziale Berrettoni da spazio a Codignoni e Santarelli che lo ripagano con buone giocate, Bosi prende spazio in seconda linea e la One Investigazioni fa risalire le proprie quotazioni. Petrignano si mantiene sulla giusta rotta con le centrali Elisei e Cecchetti fino al 21-22 quando Uccellani al servizio favorisce la spinta finale per la chiusura del set con i colpi di Gambacorta e Santarelli. Nella quarta frazione le petrignanesi provano l’inserimento di Speziali in palleggio e Falcinelli opposta ma Fastellini e compagne ormai sono rientrate positivamente in partita, entrambe le squadre lottano punto a punto e la situazione rimane incerta (14-12), qui la rientrante Tabai prima in attacco e poi al servizio ribalta la situazione piazzando un break di quattro a zero; Gambacorta e Balducci si ricavano buone percentuali in attacco che contrastano l’efficacia di Elisei e sul 23-23 diventano determinati la battuta di Tabai e le difese di Bosi che rimandano le due squadre al tie-break conclusivo. Entrambe le squadre ormai appoggiano prevalentamente il gioco sui reparti centrali ed il punteggio rimane in equilibrio fino al 4-5 per poi mettere in evidenza l’ex Gambacorta (5-9) e soprattutto una inarrestabile Tabai (sei punti per lei solo nel set conclusivo) che chiude l’incontro in favore delle bastiole.
VOLLEY 86 PETRIGNANO – ONE INVESTIGAZIONI BASTIA = 2-3
(26-24, 25-15, 21-25, 23-25, 12-15)
BASTIA UMBRA: Balducci 16, Uccellani 14, Tabai 13, Gambacorta 12, Ercolani 2, Fastellini 2, Bosi (L), Santarelli 7, Codignoni 3, Ercolanoni, Rustici, NE: Zagori. All. Fabio Berrettoni.
PETRIGNANO: Cecchetti 15, Laloni 10, Segoloni 7, Di Giandomenico 6, Bergamasco 3, Meschini 1, Sorci (L), Elisei 17, Brunori 3, Falcinelli 3, Capannelli, Speziali. All. Luca Tinivelli.
Arbitro: Luca Tomassoni.
(fonte Libertas Bastia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 4, 2014 09:00