Fabio Cauduro: «Soddisfazione per il lavoro svolto a Todi»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 28, 2014 13:30
Cauduro Fabio

Fabio Cauduro

‘I sogni possono diventare realtà, ma niente arriva per caso ed è l’umiltà di avere sempre qualcosa di nuovo da imparare, la costanza, la tenacia, la chiarezza di obiettivi che portano passo dopo passo a raggiungere i traguardi.’ Così la Todi Volley rimarca la crucialità del momento per l’intero staff che si appresta ad affrontare il rush finale di una stagione impegnativa su tanti fronti, in particolare per la squadra che milita per la prima volta nell’importante campionato di serie B1 femminile. E soprattutto riconferma piena fiducia a chi ha creduto e s’è adoperato per dare vita al progetto globale della società. Considerazioni rilevanti, che infondono coraggio in vista del prossimo appuntamento di domenica 30 marzo, il derby casalingo contro Bastia Umbra, per il quale ci si auspica che le ragazze si rendano protagoniste di una giornata di sport ad alto livello. Ripercorrendone le tappe salienti della stagione il presidente Fabio Cauduro spiega: «Sempre elogiando la pazienza e l’umiltà messe in campo, la squadra ha tutto ciò che serve per competere e per stare serenamente in posizioni di classifica più ‘comode’ di quelle con cui si trova a fare i conti. Il nostro progetto va ben oltre la classifica abbiamo impostato un programma di lavoro importante e abbiamo creato le premesse per crescere, ci siamo consolidati sul territorio ed abbiamo acquisito tanta esperienza. Già dall’anno prossimo saremo pronti per nuovi obiettivi e per qualche soddisfazione in più in questa straordinaria avventura di vita e di sport. Lo dobbiamo a noi stessi, ai nostri sponsor, ai nostri tifosi, a tutti coloro che credono in questo progetto. Un ringraziamento a tutti, dal direttore tecnico, Dario Sanna, a tutto lo staff tecnico-sanitario e dirigenziale, a tutte le nostre atlete, dalle giovanissime alle  atlete della prima squadra, al mio infaticabile vice presidente Leandro Palomba, al nostro straordinario team manager, Alessandro Acciacca, alla nostra efficiente segreteria». E, ricordando come Todi abbia vissuto momenti probabilmente unici nella sua storia, precisa come si sapesse che sarebbe stato un anno difficile. Portare a Todi un campionato nazionale di B1, la prima volta nella storia della città, non poteva non comportare sacrifici, lavoro, impegno, anche al di sopra delle proprie forze. Facendo un punto della situazione generale, il numero uno del club dedica il primo pensiero e ringraziamento al fedele sostegno di tante persone che per puro volontariato, per amicizia e per passione hanno fatto si che tutto ciò si realizzasse, facendosi carico ognuno di importanti attività necessarie per il regolare svolgimento di ogni allenamento, ogni gara, ogni evento ad oggi realizzati. «Non posso non annoverare le soddisfazioni che abbiamo ottenuto e che continuiamo ad ottenere da tutto il movimento del settore giovanile, con un minivolley in continua crescita numerica, una formazione under 13 che sta raccogliendo importanti soddisfazioni, una formazione under 14 maschile molto interessante e che in prospettiva cercheremo di sviluppare. La nostra under 14 femminile poi, con tredici vittorie ed una sola sconfitta, è ad oggi in corsa per la coppa provinciale. Una formazione che nonostante la giovanissima età denota di possedere carattere, grinta e tanta coesione di gruppo, premesse importanti per i nostri programmi di sviluppo del progetto. Interessante ed efficace anche la scelta di far giocare le ragazze della squadra under 14 anche in seconda divisione, dove competono con ragazze anche molto più grandi di loro. Altro motivo di vanto sono le tre nostre atlete 2000, Giada Bonini, Maria Vittoria Martinoli, Eva Palomba, selezionate dal Centro di Qualificazione Provinciale per la  rappresentativa della Provincia di Perugia, che, tra l’altro proprio il 30 marzo, a Cannara disputerà il Trofeo delle Province contro Terni«. Cauduro entra infine nel merito della serie D, che già dall’anno prossimo, annuncia, sarà il laboratorio di crescita per le giovani atlete, coadiuvate dalle più esperte. «Dopo un lungo e faticoso campionato, sta ora affrontando la fase due che la vedrà impegnata per altre dieci gare. Da questa disamina del progetto è evidente il mio orgoglio di presidente di una associazione che è riuscita a competere ad ogni livello sul territorio, e con importanti segnali di sviluppo e di crescita della base, cosa questa non di poco conto se si vuole guardare in alto e lontano. In merito alla squadra di punta, è innegabile che avere in casa un campionato nazionale abbia contribuito a formare un radicato ed orgoglioso senso di appartenenza al nostro gruppo, fatto questo di per sé estremamente positivo. Anche il pubblico che viene a vederci la domenica pomeriggio, da un iniziale atteggiamento un po’ distaccato, sta ormai frequentando il palazzetto e partecipa con entusiasmo e coinvolgimento alle competizioni».
(fonte Todi Volley)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 28, 2014 13:30