La Sir Perugia si ferma in finale, vince Piacenza

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 9, 2014 19:43
Atanasijevic Alexandar (attacca)

Sir Safety Perugia in attacco da zona-uno con l’opposto Alexandar Atanasijevic

È stato bello finché è durato, il sogno degli oltre quattrocento tifosi al seguito della Sir Safety Perugia è durato sino a domenica pomeriggio, ma la XXXVI Del Monte Coppa Italia finisce nella bacheca della Copra Elior Piacenza che iscrive il suo nome sul prestigioso trofeo per la prima volta. Giocano in maniera non perfetta gli umbri che però rimangono competitivi per due set e mezzo, fronteggiando una rivale che si è dimostrata ancora una volta un tabù e fuori portata se gioca con la tranquillità. È mancata l’incisività della battuta ed i problemi maggiori si sono evidenziati in ricezione, questa la vera differenza tra due squadre che hanno meritato ampiamente di giocarsi la finale per la coccarda tricolore. Partenza equilibrata delle due squadre che si battono colpo su colpo, il primo break lo mettono a segno gli emiliani che con Simon al servizio si portano sul 7-9. Un piccolo gap che viene annullato sull’11-11 ma che poi si amplia sulle murate dei piacentini (11-15). I block-devils riordinano le idee e con il muro, prima di Semenzato e poi di Buti riescono a far tornare in scia i perugini che poi sulle battute di Vujevic vanno per la prima volta avanti (22-20). Il break viene annullato e la volata finale è risolta da due decisioni arbitrali consecutive dapprima assegnate a Perugia e poi smentite dal video-check. Dopo l’inversione di campo gli umbri si mostrano nervosi sulle chiamate dei direttori di gara e Simon cerca di infastidire Petric sotto rete. L’intento non sortisce effetto ed il set procede spalla a spalla (10-10). Vettori spara bordate dalla linea dei nove metri e nelle azioni concitate è la Copra ad avere la meglio con quattro punti consecutivi. La situazione si complica ulteriormente sugli affondi di Atanasijevic che viene murato a fuoco (12-17). Dopo il momento buio tornano ad incidere i perugini che arrivano sul 21-23 ma non danno mai la sensazione di poter ribaltare l’inerzia e così si concretizza il due a zero. Nella terza frazione Kovac assegna la regia a Mitic ma sono sempre i rossi piacentini a comandare nel punteggio (4-7). Pur tra grandi difficoltà la Sir resta attaccata alla partita ed ha pure la palla per agganciare sul 14-15 ma la sciupa e successivamente si becca un altro break pesante (15-19). È la resa dei perugini che non riescono più a reagire e devono inghiottire l’amaro boccone.
SIR SAFETY PERUGIA – COPRA ELIOR PIACENZA = 0-3
(28-26, 21-25, 19-25)
PERUGIA: Atanasijevic 18, Petric 10, Semenzato 7, Buti 6, Vujevic 6, Paolucci, Giovi (L1), Mitic 2, Cupkovic 1, Della Lunga. N.E. – Barone, Della Corte, Fanuli (L2). All. Slobodan Kovac e Carmine Fontana.
PIACENZA: Fei 12, Kaliberda 12, Vettori 16, Simon 10, Papi 7, De Cecco 2, Marra (L1), Le Roux 2, Tencati 1, Smerilli (L2). N.E. – Partenio, Zlatanov, Husaj. All. Luca Monti e Davide Alessandro Delmati.
Note – spettatori 5’600.
Durata dei set: 31’, 27’, 26’.
Arbitri – Roberto Boris (PV) e Giorgio Gnani (FE).
SIR SAFETY (b.s. 8, v. 4, muri 7, errori 8).
COPRA ELIOR (b.s. 12, v. 3, muri 11, errori 4).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 9, 2014 19:43