L’Altotevere Città di Castello parte bene ma poi si ferma

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 27, 2014 23:11
Van Walle Gert (pallonetto)

Altotevere Città di Castello in attacco con l’opposto Gert Van Walle

L’imperativo dell’Altotevere Città di Castello era quello di provare a giocare la partita con le proprie armi, quelle che hanno consentito ai ragazzi di Radici di battere tutte le prime della classe. Ebbene anche a Piacenza in gara uno dei quarti play-off la squadra ha tentato di contrastare la squadra della Copra Elior Piacenza che, guidata da un Simon in forma strepitosa,si è portata avanti nella serie per 1-0. Domenica gara due al Pala-Kemon mentre l’eventuale gara-tre si giocherà sempre a Piacenza giovedì 3 aprile. I due allenatori non cambiano i loro sestetti per questo esordio nei play off in un Pala Banca che ha in tribuna anche una piccola rappresentanza di tifosi di Città di Castello. Due primi tempi, Piano e Fei, aprono la contesa anche se le due squadre sono un po’ fallose nel fondamentale della battuta, segno di grande tensione ma anche di tentativi di mettere fin da subito in difficoltà la ricezione avversaria. Anche Simon fallisce dai nove metri (5-5), Città di Castello cerca sempre di giocare la propria pallavolo ma subisce l’8-6 di Luca Vettori dalla zona due e un mani out di Kaliberda (9-6). Ma l’Altotevere reagisce con l’arma della difesa e Rossi riesce a murare Fei dopo un paio di tuffi di Tosi e Piano (9-8). Alla sosta tecnica i ragazzi di Radici però sono ancora sotto di tre lunghezze (12-9) per il muro di Simon; il rientro in campo è favorevole a Van Walle e compagni che pareggiano i conti a quota 12 col punto di Massari su un buon turno in battuta di Fromm. Lo stesso tedescone di Berlino riceve ed attacca la pipe del 14-14 poi la palla out di Vettori dà il vantaggio all’Altotevere (14-15) che cerca di giocarsela alla pari, come era nelle previsioni e come avevano detto tutti i giocatori prima della partenza per Piacenza. Tornano in vantaggio i padroni di casa ancora con Simon (17-18) e con Kaliberda (20-18); Andrea Radici chiama time out ma al rientro c’è un altro punto di Kaliberda (21-18). Rossi e un ace di Fromm riavvicinano ancora l’Altotevere (20-21 e time out Monti) che impatta ancora con un missile di Fromm (21-21). Il martello di Città di Castello poi mette a terra anche il 23-24 dalla seconda linea dopo un paio di altre difese da urlo. L’epilogo è al cardiopalma: la Copra annulla la prima palla set ma s’inchina al muro di Piano e Fromm su Vettori. Copra Elior subito avanti nel secondo set (3-0), Fromm riavvicina i suoi (3-2), Piacenza riparte con Simon a muro (6-2). Sul 7-3 Corvetta accusa un problema alla schiena e subito Andrea Radici mette in campo Marchiani per consentire un riposo in panchina al “Corvo”. Piano ferma Fei (9-6) ed anche Vettori (8-10), Corvetta rientra sul 9-11. Ancora l’allungo Copra fino al 15-11 che diventa 15-12 con l’ace di Van Walle. Un altro ace di Fromm consente un nuovo riavvicinamento dell’Altotevere (16-14) che viene messa poi in difficoltà dalla Copra che va sul 22-16.  Il time-out di Radici non ferma i padroni di casa che vincono il secondo set (25-16). Come nel secondo set l’accelerazioni iniziale di Simon e della Copra portano il punteggio sul 6-2 e poi sull’8-4 ancora col cubano. Un gran punto di Van Walle, dopo un tuffo ancora di Fromm, accorcia le distanze (8-6) ma purtroppo Simon è devastante dal servizio (11-6). Piacenza mantiene il vantaggio acquisito con la serie di Simon (14-10). Un pallonetto di Vettori cade per il 21-15 ed è difficile ora il compito per i ragazzi di Radici (23-16). Un lunghissimo scambio che comunque dimostra la voglia di non mollare dell’Altotevere Città di Castello è chiuso da Vettori. Purtroppo la serata di Simon è di quelle da far male a tutti: il centrale piacentino porta subito i suoi sul 3-0 (time out Radici). Sul 5-0 l’allenatore tifernate inserisce Dolfo per Fromm, Massari riporta l’Altotevere sul 6-8 con un paio di mani out ed è un muro, il quarto della serata, di Piano a pareggiare i conti (8-8). Non molla mai la squadra del presidente Joan che si porta avanti (8-9) con Van Walle, è ancora Simon a ribaltare il punteggio (12-11 e time out tecnico). Massari dà continuità all’attacco firmando il 13-13, gli risponde Vettori che sigla il 15-13 e il vantaggio che potrebbe essere decisivo. Sul 21-17 Radici ferma il gioco, la mossa frutta subito un recupero (21-19). Simon non vuole il quinto set, poi il punto di De Cecco chiude la contesa.
COPRA ELIOR PIACENZA – ALTOTEVERE CITTÀ DI CASTELLO = 3-1
(24-26, 25-16, 25-17, 25-21)
PIACENZA: Simon 20, Vettori 18, Kaliberda 16, Papi 8, Fei 6, De Cecco 3, Marra (L), Tencati, Le Roux. N.E. – Partenio, Smerilli, Zlatanov, Husaj. All. Luca Monti.
CITTÀ DI CASTELLO: Van Walle 16, Massari 15, Fromm 13, Piano 9, Rossi 5, Corvetta, Dolfo, Tosi (L), Carminati, Marchiani. N.E. – Franceschini, Lensi, Lo Bianco. All. Andrea Radici.
Spettatori 2’608, incasso 10’238.
Durata dei set: 26′, 22′, 22′, 28′; tot: 98′.
Arbitri – Sandro La Micela (TN) e Marco Braico (TO).
COPRA ELIOR (b.s. 13, v. 5, muri 14, errori 5).
ALTOTEVERE (b.s. 15, v. 4, muri 10, errori 11).
(fonte Altotevere Città di Castello)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 27, 2014 23:11