Magione, solo rimpianti ad Acquasparta

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 17, 2014 19:00
Favilli Eleonora (riceve)

una ricezione della libero Eleonora Favilli

“Manca sempre un soldo per fare una lira”. Potrebbe essere questo vecchio proverbio a sintetizzare l’ennesima sconfitta in quattro set subita dall’Avis Magione nel campionato di serie C femminile, stavolta sul campo della Cmp Acquasparta. Ancora una volta le ragazze bianconere lottano per quattro set contro un avversario ben più quotato in classifica, ma nei momenti decisivi tanti errori gratuiti (soprattutto al servizio) spianano la strada alle rivali, precludendo l’opportunità di giocarsi tutto al tie-break. Sfida nella sfida quella tra Ilenia Guerreschi da una parte e Francesca Medda dall’altra, protagoniste assolute della gara e trascinatrici delle rispettive compagini. Primo set controllato agevolmente dalle locali, che fanno e disfanno (ben sette errori in battuta sui quindici punti totali magionesi), aumentando progressivamente il vantaggio fino alla chiusura di Todini. Dopo il cambio campo sono due ace di Cardinali a valere il primo allungo (8-12); Orsini dilata il gap (14-20), il muro di Muzi riduce lo strappo (16-20), ma è proprio lei con il decisivo errore al servizio a regalare il punto del pareggio alla formazione bianconera. L’equilibrio del terzo set si protrae fino alle fasi conclusive (19-18); è la solita Guerreschi a trascinare le compagne nel concitato finale e a mettere la sua firma sull’attacco che riconsegna alle ternane le redini della partita. Magione riparte con grande determinazione nel quarto set, con Medda incisiva anche a muro (0-5); Carboni ristabilisce la parità (10-10) e dà il via ad un nuovo emozionante testa a testa, che solo i vantaggi riescono a risolvere. La formazione di coach Montazemi ha per tre volte l’opportunità di prolungare la sfida al quinto set, ma non ha la forza di chiudere i conti e così alla prima occasione utile è proprio Carboni a far saltare di gioia le compagne, mettendo la parola fine alla gara dopo circa due ore di gioco. Il mese di marzo si chiuderà con due appuntamenti di piramidale importanza nel prosieguo della stagione magionese. Le residue possibilità di salvezza diretta passeranno infatti necessariamente dallo scontro diretto a Nocera Umbra di domenica 30, ma prima ancora dalla fondamentale partita interna di sabato 22 marzo alle ore 21,15 contro Amelia, in cui i tre punti saranno l’unica medicina possibile per ridare ossigeno ad una classifica che continua a preoccupare i tifosi bianconeri.

CMP ACQUASPARTA – AVIS MAGIONE = 3-1
(25-15, 23-25, 25-21, 28-26)
ACQUASPARTA: Guerreschi 28, Muzi 13, Carboni 10, Rosa 8, Todini 7, Petrelli 3, Guerrini (L1), Ascani 1, Ubaldi 1, Barbarella, Grechi (L2). N.E. – Romani. All. Consuelo Petrocchi e Francesco Nicolao.
MAGIONE: Medda 27, Cardinali 8, Orsini 8, Alessandrini 7, Monti 5, Valeri 1, Favilli (L1), Bertinelli 2, Castellini, Bondi, Lustri (L2). All. Puya Montazemi e Silvia Tamburi.
Arbitri: Andrea Galteri e Dario Privitera.
CMP (b.s. 17, v. 8, muri 7, errori 12).
AVIS (b.s. 14, v. 8, muri 5, errori 14).
(fonte Polisportiva Magione)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 17, 2014 19:00