San Giustino per la prima volta resta a secco

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 17, 2014 12:52
Ihnatsiuk Kseniya (piazza)

San Giustino Volley in attacco con l’opposta Kseniya Ihnatsiuk

È successo alla ventunesima gara stagionale, per la prima volta dall’inizio del campionato di serie C femminile, il San Giustino Volley esce dal campo a mani vuote e lo fa a livello sia di punti che di set vinti. In trasferta matura un tre a zero in favore della locale formazione della Sorbi Gioielli Ponte Felcino che sta a sottolineare la serata negativa nella quale è incappata la formazione del presidente Brozzi e il peso che hanno rivestito le assenze e gli infortuni in casa biancoazzurra non appena davanti si è presentata un’avversaria di elevata caratura. La sconfitta pomeridiana subita dalla capolista Castiglione del Lago a Città di Castello aveva offerto sul piatto d’argento la possibilità di tornare in vetta, ma alla fine è maturata la prestazione finora più brutta di una stagione che rimane comunque più che positiva. Perdurando le assenze di Angelica Nuti e Greta Ottaviani, la squadra altotiberina è scesa in campo con in regia una Lucrezia Brunetti non ancora fisicamente al meglio e poi con Kseniya Ihnatsiuk opposto, Valentina Morelli e Arianna Luciani al centro, Noemi Polimanti e Maddalena Rosi schiacciatrici alla banda e la rientrante Giada Carrai nel ruolo di libero. Questa la formazione titolare, con l’altra centrale Chiara Moretti e la giovane palleggiatrice Chiara Gobbi che sono poi entrate in battuta e niente altro. Le perugine, trascinate dall’opposto Lucia Moretti e dalla centrale Constantin ma con anche l’alzatrice Bucciarelli molto lucida in fase di distribuzione, si sono aggiudicate la sfida a rete, piazzando colpi importanti in attacco e facendo il resto a muro, fondamentali nei quali invece il San Giustino è mancato, come dimostrano anche gli score personali delle giocatrici. Ciononostante, nei primi due set (che il Ponte Felcino si è aggiudicato col minimo scarto in entrambi i casi) è stata battaglia fino in fondo. Nel primo il San Giustino è stato avanti con un massimo vantaggio di tre lunghezze, poi qualche episodio non favorevole, specie sulla battuta delle padrone di casa, ha finito con il compromettere il risultato; nel secondo, la Ihnatsiuk e compagne hanno dovuto sempre inseguire le avversarie e molti dubbi ha sollevato, sul 23-24, la decisione dell’arbitro di giudicare fuori una palla servita dalla Moretti che, a parere di molti, sarebbe stato l’ace del 24-24. Per ciò che riguarda la terza frazione, parla da solo il punteggio, San Giustino non pervenuto, nel senso che fin dall’inizio il Ponte Felcino ha preso il comando delle operazioni senza praticamente incontrare resistenza sul fronte opposto e chiudendo la gara con un punteggio netto. Poco o nulla da dire su questa sconfitta da parte del tecnico Francesco Brighigna: «Successo meritato da parte delle nostre avversarie, anche se nei due set iniziali ce la siamo giocata fino in fondo. Il terzo è stato senza storia e così abbiamo dovuto segnare il passo. Non è tanto questo il dato che preoccupa, quanto il fatto di non poter mai pianificare il lavoro settimanale per le continue defezioni che accusiamo. Siamo entrati nel mese decisivo, quello degli scontri diretti, con i soliti problemi che ci affliggono e sabato prossimo, nel nostro palasport, è in programma la partita contro il Castiglione del Lago; ci attende un’altra dura sfida, che dovremo preparare accuratamente in settimana, anche se lavorare in queste condizioni diventa difficile. Un ringraziamento da parte mia ai tifosi che, nonostante tutto, ci hanno sostenuto anche in questo momento di forte difficoltà; speriamo adesso di poter fare loro un grande regalo».
SORBI GIOIELLI PONTE FELCINO – SAN GIUSTINO VOLLEY = 3-0
(25-23, 25-23, 25-12)
PONTE FELCINO: Biscarini 11, Santicchi 10, Moretti 9, Constantin 8, Giuli 6, Bucciarelli 2, Trentini (L), Giulietti, Essienobon. N.E. – Persichini, Roscini, Zangarelli. All. Massimo Pugnitopo.
SAN GIUSTINO: Ihnatsiuk 14, Luciani 6, Morelli 6, Polimanti 4, Rosi 2, Brunetti, Carrai (L1), Moretti, Gobbi. N.E. – Leminci, Fabbri, Garofalo, Morgia (L2). All. Francesco Brighigna.
Arbitri: Cinzia Moccolini e Diletta Roccaforte.
(fonte San Giustino Volley)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 17, 2014 12:52
  • andrea

    ma la palla del 2° set di cui si parla, che l’arbitro avrebbe dato fuori, è quella che in realtà l’arbitro ha fischiato la linea pestata e che cmq la palla è passata a metà rete fuori dall’asta? no perché se è quella…!!!