San Giustino vince nettamente contro Acquasparta

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 3, 2014 00:01
Moretti-Polimanti (muro)

Acquasparta in attacco con Ilenia Guerreschi e San Giustino a muro con Chiara Moretti e Noemi Polimanti

Sul piano della concentrazione e della linearità, è stata senza dubbio una fra le migliori partite disputate dal San Giustino Volley e ciò spiega il tre a zero con parziali abbastanza netti rifilato a una Cmp Acquasparta comunque dignitosa e capace di tenere sempre in guardia le biancoazzurre, che si sono distratte solo in un frangente all’inizio della seconda frazione. L’incontro di serie C femminile, inutile negarlo, si trascinava appresso alla vigilia le sue buone incertezze, dovute sia alla validità dell’avversaria che alla situazione in casa sangiustinese: Greta Ottaviani e Angelica Nuti con il gesso alla caviglia sinistra (lo toglierà giovedì) spettatrici in tribuna e Valentina Morelli in panchina pronta per l’evenienza. Coach Brighigna conferma Maddalena Rosi schiacciatrice alla banda assieme a Noemi Polimanti, con Lucrezia Brunetti (ottime alcune sue scelte) tornata in regia a tempo di record e con la caviglia sgonfia, Kseniya Ihnatsiuk opposta, Arianna Luciani e Chiara Moretti al centro e Giada Carrai nel ruolo di libero. Nel primo set, San Giustino inizialmente positivo in difesa, poi sul 7-5 l’ace della Ihnatsiuk con le sue battute a fil di nastro (la bielorussa preziosa anche in una serata meno brillante rispetto al suo standard) dà il via alle padrone di casa, che hanno nella Luciani l’elemento più prolifico. Sul 13-7 firmato dalla Polimanti, time-out delle ospiti che tentano di tornare in partita ma si fermano sul 15-12. Il turno della Polimanti in battuta riallunga il divario (18-12) e a quel punto è tranquilla la gestione del risultato fino al vantaggio. Il secondo parziale vede una Polimanti ispirata in attacco (alla fine sarà lei la migliore realizzatrice nello score) e sul 6-3 per le altotiberine ecco l’unico vero acuto acquaspartano che, con la Rosa al centro e la Guerreschi opposta, arriva un break di sei a zero approfittando anche di qualche errore sull’altro fronte (per esempio, una doppia in palleggio) e va a condurre fino al 9-6. Con la Luciani in battuta, il recupero è immediato e si va sul 10-10. Se le ospiti non lasciano cadere un pallone in difesa, dall’altra parte della rete va meglio in ricezione grazie a una Carrai e a una Rosi molto ordinate e fino al 15-15 si va avanti sul punto a punto. Le locali hanno il merito di non scomporsi e di cercare le giuste soluzioni che poi trovano con la Luciani e la Polimanti; il turno della Rosi firma l’allungo fino al 20-15 e al resto provvede una Polimanti incontenibile, che con i suoi punti trascina la squadra fino al 23-18. La Ihnatsiuk e un errore al servizio della Rosa portano alla chiusura. Sull’onda del doppio vantaggio, la Brunetti e compagne sembrano piazzare il colpo di grazia con un 7-1 d’acchito nella terza frazione; la Cmp è in un momento di sbandamento, soprattutto in attacco, dal quale tenta di riprendersi dopo il massimo svantaggio accusato sul 4-12. Un ace della Muzi e un muro della Rosa dimezzano il gap ma sul 12-8 San Giustino riparte con la Polimanti e l’ace della Moretti spinge al 17-12. Non c’è più storia, la stessa Moretti, poi Luciani ed infine Ihnatsiuk, autrice dell’ultimo punto, chiudono il match. La preoccupazione per le assenze delle infortunate è cancellata dalla soddisfazione per questa limpida affermazione. È quanto si legge sul volto del tecnico biancazzurro Francesco Brighigna: «A livello di attenzione non abbiamo mollato un solo secondo. Avevo fatto alle ragazze questa precisa richiesta e mi hanno ascoltato in pieno: il campo ha poi tradotto il tutto in un risultato pieno. Ho visto bene la difesa e la ricezione e abbiamo quasi sempre avuto il comando delle operazioni: tolta quella parentesi in avvio di secondo set, per tre quarti di gara abbiamo dominato sul piano del gioco. Stiamo insomma maturando sotto diversi aspetti e questo è il responso migliore che potessi avere».
SAN GIUSTINO VOLLEY – CMP ACQUASPARTA = 3-0
(25-18, 25-20, 25-18)
SAN GIUSTINO: Polimanti 15, Ihnatsiuk 12, Luciani 9, Moretti 5, Rosi 3, Brunetti 2, Carrai (L1). N.E. – Leminci, Morelli, Fabbri, Garofalo, Gobbi, Morgia (L2). All. Francesco Brighigna.
ACQUASPARTA: Rosa 9, Muzi 7, Guerreschi 7, Ubaldi 4, Petrelli 3, Carboni 2, Guerrini (L1), Todini 4, Ascani 1, Romani, Grechi (L2). N.E. – Carpinelli, Barbabella. All. Consuelo Petrocchi.
Arbitri: Marco Magalotti e Valerio Merendelli.
(fonte San Giustino Volley)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 3, 2014 00:01