Sir Safety Perugia strepitosa, è finale in coppa Italia

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 8, 2014 19:22
Petric Nemanja (attacca)

Sir Safety Perugia in attacco con lo schiacciatore Nemanja Petric

Le grandi squadre si vedono agli appuntamenti importanti e la Sir Safety Perugia si è dimostrata degna di tale appellativo conquistando la finale di coppa Italia al termine di una entusiasmante partita. Anche stavolta ha dovuto inchinarsi la corazzata Cucine Lube Banca Marche Macerata che è stata brava ed anche fortunata nel risolvere le situazioni complicate, ma dal 18-12 del quarto set ha smesso di crederci ed è stata sopraffatta dalla marea bianconera. In un Pala-Dozza tutto esaurito il sestetto umbro si esalta, e tiene testa alla favorita per alzare il trofeo schiantandola e mettendo a segno la prima sorpresa delle final-four. Si comincia con Paolucci in battuta ed il primo punto è dei block-devils che hanno un ottimo inizio e cercano il primo strappo portandosi sul 4-7 sfruttando una battuta e muro che funziona. I cucinieri si affidano quando possono al primo tempo con Podrascanin che non fallisce un colpo e pian piano recuperano e riescono a mettere il naso avanti. Le squadre restano attaccate sino al 16-16, poi si sblocca Zaytsev che con tre colpi vincenti in situazioni alquanto concitate e difficili riesce a scavare il solco (22-18). Il guizzo d’orgoglio finale dei perugini non riesce a recuperare e l’errore di Atanasijevic che con la rincorsa dalla battuta pesta la riga consegna l’uno a zero ai marchigiani. La reazione veemente si concretizza alla ripresa con gli umbri che vanno sull’1-7 in scioltezza e costringono i rivali a mandare in campo Kurek. I maceratesi faticano ma non demordono e alla prima occasione rosicchiano tre puunti di fila cercando di ricucire lo strappo (8-12). La ricezione umbra viaggia su percentuali altissime (87%) e Paolucci insiste sul suo riferimento Atanasijevic che migliora in attacco e fa punto anche senza saltare (10-16). Le sostituzioni dei maceratesi non servono perché la Sir ha un Petric inarrestabile e ben presto si arriva sull’uno pari. Nella terza frazione l’equilibrio perdura sino al 9-9. L’inerzia è rotta da Parodi che manda avanti di tre ma Buti eleva i tentacoli a muro e rimette in asse (12-12). Il nuovo break Lube è ribaltato da Atanasijevic che con la battuta piega le braccia alla ricezione rivale e guadagna due lunghezze ma tutto torna di nuovo in equilibrio sul 21-21. Allo sprint una battuta fuori corretta in ace dal video-check risulta determinante per riportare in vantaggio Macerata. Il quarto parziale è ancora lottato spalla a spalla (10-10). A fare la differenza è il muro di Stankovic che sblocca in maniera piuttosto netta aprendo la forbice (18-12). I bianconeri sembrano scoraggiarsi e Kovac getta nella mischia Mitic, nel momento di maggior difficoltà l’orgoglio perugino e gli errori altrui tornano ad aprire la contesa (18-17). L’aggancio arriva sul 21-21 ed è proprio Mitic che prima salva un pasticcio della Sir e poi gira il dito nella piaga del Macerata con due splendidi servizi che propiziano la chiusura, è Cupkovic a rimandare il verdetto. Al tie-break la tensione si taglia col coltello ma lo shock del finale precedente crea un contraccolpo ai maceratesi che vanno sotto 0-3. Atanasijevic sale dalla linea di fondo campo e con tre ace porta sul tremendo 1-7. La luce è spenta nel quadrato avversario e Petric trova soluzioni vincenti anche con palla non ideale (3-12). C’è da attendere poco per arrivare alla chiusura, sul grido Perugia-Perugia che i tifosi dei block-devils urlano a squarciagola ci sono cinque palle-match. Il muro di Atanasijevic (miglior giocatore della partita) mette fine al duello. Perugia è in finale e domenica lotta per la conquista del trofeo… mentre il presidente Gino Sirci se la ride sotto i baffi e sotto al cappello tricolore che sfoggia in mezzo al campo concedendosi ai fotografi che lo inseguono.
CUCINE LUBE BANCA MARCHE MACERATA – SIR SAFETY PERUGIA = 2-3
(25-22, 18-25, 25-23, 23-25, 9-15)
MACERATA: Zaytsev 18, Podrascanin 14, Kovar 13, Stankovic 9, Parodi 5, Baranowicz 2, Henno (L), Kurek 3, Monopoli 1, Patriarca, Giombini. N.E. – Bulfon. All. Alberto Giuliani.
PERUGIA: Atanasijevic 34, Petric 21, Semenzato 10, Buti 9, Vujevic 6, Paolucci 1, Giovi (L1), Cupkovic 1, Della Lunga, Mitic. N.E. – Barone, Della Corte, Fanuli (L2). All. Slobodan Kovac.
Note – Spettatori 5’600.
Durata dei set: 31’, 28’, 33’, 32’, 18’.
Arbitri: Sandro La Micela (TN) e Andrea Puecher (PD).
CUCINE LUBE BANCA MARCHE (b.s. 14, v. 2, muri 14, errori 14).
SIR SAFETY (b.s. 22, v. 8, muri 11, errori 13).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley marzo 8, 2014 19:22