Aleksandar Atanasijevic tra Trofeo Gazzetta e mercato

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Aprile 8, 2014 19:00
Atanasijevic Alexandar (soffia)

l’opposto serbo Alexandar Atanasijevic in forza alla Sir Safety Perugia di serie A1 maschile

Aleksandar Atanasijevic è il vincitore del Trofeo Gazzetta 2014. Il forte schiacciatore della Sir Safety Perugia, bomber del campionato di serie A1 maschile, alla chiusura della regular season si è aggiudicato il prestigioso riconoscimento del quotidiano rosa nazionale, un premio ideato nel 1973 da Carlo Gobbi, decano del giornalismo della pallavolo italiana. Il Trofeo Gazzetta elegge il miglior giocatore della stagione regolare in base ai punteggi attribuiti nelle gare della massima categoria dagli inviati de La Gazzetta dello Sport. Ad ogni atleta viene assegnato un punteggio che va da 1 a 6. Al termine della stagione regolare, il giocatore che ha collezionato più punti si aggiudica il premio. L’opposto serbo ha superato la concorrenza grazie ad un totale di 102 punti scartando l’inseguitore secondo in lizza, Ivan Zaytsev, che ha raggiunto quota 99. Seguono elencati fino alla decima posizione nella classifica finale: Simon (75), Sabbi (74), Baranowicz (59), Petric (55), Fromm (54), Sokolov (51), Vettori (50), Kurek (49). Il premio verrà consegnato prima del fischio d’inizio di gara-due della semifinale play-off in programma mercoledì 9 aprile alle ore 20,30 al Pala-Evangelisti di Perugia. Intanto Aleksandar Atanasijevic ha tenuto a fare chiarezza sul suo punto di vista per la prossima stagione: «Ci sono tante voci in giro che mi riguardano, c’è chi mi vuole in Giappone, chi mi conferma a Perugia, chi dice che andrò a giocare con Macerata. Io vorrei che in questa fase della stagione tutto questo parlare terminasse. In questo momento, per me la cosa più importante è dare il meglio in questi play-off e tante voci non facilitano il lavoro. Posso dire che Perugia è la mia prima scelta, perché mi sono trovato benissimo ed è una squadra che può crescere ancora. La scelta definitiva dipenderà comunque anche dall’entità delle offerte che arriveranno. Nelle trattative ho sempre detto una cosa, non aspettatevi da me che io giochi bene tutte le partite, ma posso promettere che io darò sempre il massimo in campo. Se giochi con il cuore puoi vincere contro ogni squadra, lo abbiamo già dimostrato contro Macerata». Focalizzando l’attenzione si tifosi che gli mostrano sempre un affetto enorme il ventiduenne giocatore dei block-devils si lascia sfuggire affermazioni che corrispondono ad una smentita per le piste estere sbandierate dalla stampa nei giorni scorsi. «Credo di essere stato scelto perché sono uno che in campo da tutto ciò che ha, il pubblico lo vede e lo apprezza. Sceglierò una squadra dove posso fare progressi, mi piacerebbe rimanere in Italia, la vita qui è fantastica e non è paragonabile con nessun altro Paese. Sto imparando la lingua e spero di poter fare presto le interviste in italiano».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Aprile 8, 2014 19:00