Erica Fatini: «L’unione del gruppo fondamentale a Tavernelle»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Aprile 17, 2014 13:30
Fatini Erica

Erica Fatini

Dopo il primato indiscusso conquistato nella prima fase del campionato di serie D femminile, nella nuova fase la compagine targata Antico Molino Tavernelle scivola al terzo posto della classifica. A strappare un punto importante alle biancocelesti, sabato scorso, è stato il Cannara che, nonostante la sconfitta, attualmente si trova sul secondo gradino della graduatoria. A raccontare la partita vinta al tie-break e in generale il momento è il capitano delle tavernellesi Erica Fatini: «Abbiamo iniziato la gara con la giusta concentrazione e questo ci ha permesso di gestire il primo set con tranquillità. Nel secondo frangente a causa del brutto tempo è saltato l’impianto elettrico, ma una volta ripristinata la luce in palestra il black-out è arrivato nel nostro campo. Non siamo state in grado di tenere il buon ritmo iniziale e invece di aggredire le nostre avversarie ci siamo fatte intimidire. È mancata quell’unità di squadra che solitamente ci caratterizza e, sotto di due set a uno, alla fine siamo riuscite a portare a casa un gran risultato. Peccato per il punto perso, ma il rammarico maggiore è quello di non aver giocato al meglio delle nostre possibilità. Ora dobbiamo guardare avanti, consapevoli dell’importanza delle successive gare dove non possiamo più fare sconti a nessuno». Su ventitre match le ragazze di coach Simone Volpi hanno riportato solo due sconfitte, con San Sisto e Terni. Un chiaro segnale delle grandi potenzialità delle atlete che continuano a lavorare con impegno. «Nella prima parte del campionato che serviva solo per gli abbinamenti della fase successiva, giocavamo più rilassate e con meno pensieri. Ora siamo entrati in un momento decisivo e per questo entra in gioco la tensione, un elemento mentale che dobbiamo imparare a gestire. In questo mini-campionato incontriamo squadre mai viste prima e questo può complicare le cose, ma ad un passo dal giro di boa, pregi e difetti delle nostre avversarie non sono più un segreto e così affronteremo il girone di ritorno con maggiore sicurezza e determinazione». Un girone, cinque squadre in gara e solo una avrà la possibilità di accedere alla post season. I giochi sono ancora aperti come dimostra la vicinanza punti in classifica e perciò quasi tutti i gruppi possono aspirare alla vetta. «Al momento stiamo lavorando sugli errori che commettiamo in partita, questa settimana ci siamo concentrate su difesa e contrattacco per essere sempre più incisive in questa fase di gioco. Il nostro obiettivo è quello di concludere nel migliore del modi anche il secondo periodo, per passare alla fase finale che porterà tre squadre nella massima serie regionale. Ci tengo a precisare che credo molto nell’unione e nelle capacità della squadra, due elementi in grado di fare la differenza sul campo. È il quinto anno che gioco a Tavernelle e sono contenta di questa esperienza; ho visto crescere pallavolisticamente le mie compagne più giovani e ho notato con piacere che i recenti innesti, oltre a dare un valido contributo alla squadra, si sono inserite molto bene. La società non fa pressioni sui risultati e noi atlete ci sentiamo parte di una grande famiglia». Sabato alle ore 18 le tavernellesi ospiteranno il Pierantonio, ma la gara fondamentale da non fallire per le biancocelesti sarà quella con Terni.
Ilaria Cesaroni

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Aprile 17, 2014 13:30