Per la Clt Terni una promozione da favola

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Aprile 8, 2014 09:30
Clt Terni (promozione) serie D maschile

gli atleti e lo staff della Clt Terni festeggiano la promozione vincendo il campionato di serie D maschile all’ultima partita

L’ultima giornata del campionato di serie D maschile vede affrontarsi la prima e la seconda forza del campionato, rispettivamente la Sensi Assisi e la Clt Terni. Scontro decisivo per la promozione diretta con una classifica che parla chiaro: alla squadra assisana basta solo un set per festeggiare la vittoria di un torneo dominato dall’inizio alla fine, mentre i ternani devono per forza fare bottino pieno o passeranno dai play-off. La storia che raccontiamo ha un po’ il sapore di una favola. La favola di un gruppo di ragazzi che hanno una passione in comune e un piccolo sogno nel cassetto. E in uno sport di squadra come la pallavolo i sogni si realizzano solamente quando ogni componente del gruppo ci crede fino in fondo, su ogni punto, su ogni pallone. Soprattutto quando all’avversario per vincere basta solo un set, si gioca fuori casa e la squadra che affronti ti ha già battuto meritatamente all’andata. Ma che questa è una partita diversa lo si capisce subito, sin dai primi punti del match. La squadra ternana parte fortissimo, guadagnando un vantaggio considerevole sotto gli occhi del pubblico incredulo, già pronto a festeggiare con striscioni e trombette la squadra rossoblu di casa. Il primo parziale finisce in favore degli ospiti che sono un po’ più vicini alla meta, ma la strada è ancora lunghissima. Il secondo parziale è il più sofferto, forse quello più brutto da un punto di vista tecnico-tattico, ma anche vietato ai deboli di cuore. Assisi dimostra tutto il suo valore e parte fortissimo, dimostrando alla squadra avversaria la voglia di vincere questo campionato. E qui che succede il vero miracolo. Sotto di sei punti una squadra qualunque avrebbe mollato, avrebbe già iniziato a pensare alla girandola dei play-off. Ma non i protagonisti della nostra storia, che invece si rimboccano le maniche, e punto dopo punto riagguantano la parità sul 24-24. Gli scambi sono interminabili e le formazioni si affrontano a viso aperto, si assiste ad un match che è sicuramente di categoria superiore. Decisivi il muro di Serpetti sul set-ball di Assisi (che è poi in realtà poteva essere la palla della promozione) e i potenti contrattacchi di Capotosti, vero motore trainante della squadra sia in attacco che a muro. Due a zero per gli ospiti, chi vince il prossimo set è campione. Nella terza frazione i ternani sono ancora ad inseguire, la squadra di casa batte molto bene nel proprio palazzetto e l’opposto Urbanella continua a martellare da posto-due. È qui che qualcosa cambia negli occhi dei ragazzi di Parisi, che hanno il grandissimo merito di credere nella vittoria fino in fondo, su ogni singola azione giocata. Perché da un certo punto in poi nel rettangolo aziendale non cade più niente. La squadra ospite sulle ali dell’entusiasmo si stimola, difesa dopo difesa, rosicchiando punto su punto il vantaggio degli avversari. Il libero Moroni diventa funambolico, capitan Fratini corre su tutti i palloni e Capotosti e Renzini riescono sempre a finalizzare. Gli attaccanti assisani perdono la pazienza vedendo che la palla non cade mai, e finiscono per commettere qualche errore di troppo. Il tabellone segna 23-24, è il match ball per la Clt. In battuta va Chiera, che senza pensarci troppo si lancia la palla e la colpisce, trafiggendo la ricezione avversaria. Così finisce la favola. Con un misto di urla di liberazione, di pianti, di abbracci. Con un gruppo di ragazzi stremati, che si stringono a terra, forse ancora increduli di aver compiuto quell’ impresa. A dimostrazione che spesso i sogni si realizzano, ma solo se ci si crede fino in fondo. Ovvia la delusione per Assisi che aveva condotto un campionato esemplare, ma grande sportività sia in campo che fuori, con scambio di complimenti tra i dirigenti di Assisi e quelli del Terni. Meritato comunque il risultato finale per il collettivo del presidente De Florio che ha dimostrato carattere. Il merito del risultato va tutto alla squadra che si è sempre allenata con grande impegno, alla professionalità di un allenatore come Maurizio Parisi e alla società che continua a credere nei giovani, ottenendo un risultato sicuramente non scontato all’inizio del campionato. Un ringraziamento il club aziendale lo rivolge anche ai numerosi tifosi che hanno seguito la squadra, al presidente di circoscrizione Rosati ed alla preside e vicepreside della scuola Marconi per averci messo a disposizione le loro strutture sportive in questa memorabile stagione.
SENSI ASSISI –CLT TERNI = 0-3
(17-25, 25-27, 23-25)
TERNI: Capotosti 15, Renzini 9, Serpetti 9, Gilè 6, Fratini 5, Chiera 4, Moroni (L), Vinco, Tissi, Viali, Falcinelli, Carli. All. Maurizio Parisi.
(fonte Polisportiva Clt Terni)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Aprile 8, 2014 09:30