San Giustino cerca la ripresa nel derby col Città di Castello

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Aprile 5, 2014 11:28
San Giustino Volley (minuto di silenzio)

lo staff tecnico del San Giustino Volley

Tanti i motivi di interesse concentrati nel derby altotiberino della serie C femminile umbra fra San Giustino Volley e Gherardi Cartoedit Città di Castello, in programma questa sera al Pala-Kemon con inizio alle ore 21. Intanto, le due squadre sono abbastanza vicine in classifica: cinque punti di vantaggio dividono le biancazzurre dalle tifernati, che nelle ultime dieci gare hanno steccato soltanto a Chiusi, battendo per tre ad uno sia la capolista  Castiglione del Lago, sia la temibile Ponte Felcino. Inutile quindi stare a ripeterlo, quella tifernate è una fra le formazioni più in salute del momento, che ha preso consapevolezza del proprio potenziale in grado di puntare al salto di categoria e con la regista Di Crescenzo pedina chiave della squadra. Il team altotiberino, invece, è reduce da un periodo non certo brillante a livello di risultati, dopo essere andata a punti nelle prime venti gare consecutive, perdendo solo in paio di circostanze al quinto set, la formazione di Brighigna è inchiodata a quota 52 da tre turni di fila, quelli finora più difficili, avendo affrontato nell’ordine Ponte Felcino, Castiglione del Lago e Chiusi e con un organico che, a causa degli infortuni, non riesce mai in settimana a lavorare a pieno regime. C’è poi di mezzo quel pizzico di inevitabile campanilismo legato alla vicinanza fra i due centri, ma c’è anche il desiderio di riscatto delle tifernati, che all’andata finirono con il perdere, anche clamorosamente, al tie-break dopo essere state avanti per due set a uno e per 18-6 nella quarta frazione. Non solo, Città di Castello ha la possibilità di avvicinarsi proprio al San Giustino e di rendere incerte le ultime giornate della stagione regolare sulla composizione della graduatoria finale e della relativa griglia di partenza dei play-off. Insomma, un derby al quale le due contendenti arrivano in situazioni di diverse, ma con una grande voglia di superarsi a vicenda. Dal San Giustino, si attende una reazione importante anche a livello di orgoglio e c’è da giurare che la Morelli e compagne ce la metteranno tutta per rompere questo digiuno che comunque non offusca il gran lavoro portato avanti e il ruolo di protagonista esercitato nel corso di questo interessante torneo. Per ciò che riguarda le soluzioni tattiche di coach Brighigna, lo vedremo soltanto all’ultimo istante. Sale l’attesa per questa sfida e anche il pubblico di fede biancoazzurra è chiamato a fare il suo assieme ai fedelissimi tifosi della Fossa Lupi & Bufali. Anche il pomeriggio del palasport di via Anconetana non sarà da meno. Alle ore 18, infatti, scendono in campo le ragazze più giovani, allenate da Sabrina Catalani, che hanno la possibilità di apporre la classica ciliegina sulla torta a un’annata comunque straordinaria: nell’ultimo impegno della regular season del campionato di prima divisione green, il San Giustino se la vede contro il Perugia School Volley, che al momento la sopravanza in classifica di due punti. In palio, c’è il secondo posto finale dietro il forte Gubbio e soltanto una vittoria da tre punti può permettere alle biancazzurre di operare il sorpasso e di riacciuffare all’ultimo tuffo quella piazza d’onore che darebbe loro il diritto di disputare i play-off. Sarebbe davvero un gran risultato per un collettivo allestito in estate e modellato sempre più a livello qualitativo nel corso dell’annata, fino a farlo diventare una fra le più belle realtà di questa categoria. Grazie alle sue donne, quindi, San Giustino vivrà oggi una giornata di grande pallavolo. Prima del fischio d’inizio delle partite sarà osservato un minuto di silenzio in memoria di Claudio Giri.
(fonte San Giustino Volley)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Aprile 5, 2014 11:28