San Giustino sfiora i play-off in prima divisione green

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Aprile 9, 2014 12:12
Mattei Nicola

Nicola Mattei

Il sabato trionfale della San Giustino Volley che in serie C femminile ha superato Città di Castello, era stato preceduto dalla partita conclusiva del campionato di prima divisione femminile green contro la School Volley Perugia che ha lasciato un comprensibile pizzico di amaro in bocca nel team biancoazzurro per una qualificazione ai play-off sfumata proprio sul filo di lana (25-15, 19-25, 25-21, 20-25, 15-17). Due i posti a disposizione, il primo se l’è aggiudicato il Gubbio, squadra dominatrice del girone e la partita del palasport era di fatto uno spareggio senza appello; San Giustino, che aveva l’obbligo di ottenere una vittoria da tre punti, trovandosi a due lunghezze dalle dirette avversarie perugine, si è portata in vantaggio per due set ad uno, poi però nel quarto set non è riuscita a chiudere: anzi, le ospiti hanno avuto il controllo della situazione e si sono guadagnate matematicamente il secondo posto con la vittoria per nella quarta frazione. Al tie-break, San Giustino, nonostante il vantaggio di quattro punti, ha subito la rimonta e perso, ma a quel punto era tutto deciso. Il bilancio delle ragazze di Sabrina Catalani resta comunque oltremodo positivo, terzo posto in classifica con 40 punti, frutto di tredici vittorie e cinque sconfitte, 43 set all’attivo e 18 al passivo. Un campionato disputato da protagonista e per l’occasione facciamo il punto della situazione in ambito giovanile con il direttore sportivo Nicola Mattei: «Abbiamo superato la metà della stagione e quella della prima divisione green è stata una formula davvero interessante perché ci ha dato l’opportunità di stare a contatto con la ‘crema’ della pallavolo provinciale a livello under 18. Un’opportunità importante per confrontarci con atlete selezionate dei migliori settori giovanili e quindi per compiere un salto di qualità. Il lavoro di Sabrina Catalani e di Paolo Volpi ha dato i suoi preziosi frutti, se soltanto si tiene presente che, in parte anche per la lunga catena di infortuni, quasi sempre abbiamo fornito le nostre giocatrici alla formazione maggiore, con la ciliegina di Anastasia Fabbri, 15enne rimasta in campo per tutta la durata del derby contro Città di Castello. Credo che sia un motivo di vanto non indifferente. Nel campionato di prima divisione green, abbiamo sfiorato per appena due punti i play-off, obiettivo che a inizio annata non avevamo nemmeno preso in considerazione, visto l’organico rinnovato e l’esigenza di doverlo amalgamare. Al proposito, tengo a sottolineare l’evoluzione di Francesca Massetti, che da schiacciatrice a lato reduce da un anno di stop è stata trasformata in palleggiatrice, con tutti i problemi di adeguamento a questo delicato ruolo». E Mattei scende anche nelle categorie inferiori per ciò che riguarda l’età. «I motivi di soddisfazione per la società non finiscono qui, guardiamo a cosa hanno fatto la squadra under 16 di Paolo Volpi e la formazione under 13 di Stefano Lanzi, che nella seconda parte del torneo sta inanellando una eccellente striscia di vittorie. Anche in questo caso, è il prodotto del gran lavoro portato avanti. Per concludere, una nota doverosa dedicata anche alle nostre rappresentative maschili, under 17 e under 15, allestite in collaborazione con la Pallavolo Sansepolcro. L’impegno e l’applicazione hanno portato i risultati auspicati, se soltanto si pensa che abbiamo disputato quest’ultimo torneo con ragazzi nati nel 2000».

(fonte San Giustino Volley)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Aprile 9, 2014 12:12