A Todi decisiva sfida salvezza col Rieti

Pianeta Volley
By Pianeta Volley maggio 3, 2014 12:30
Ghezzi Erika (palla)

Erika Ghezzi in zona di battuta

Sfida delicatissima per Todi Volley che incontra in casa Fortitudo Città di Rieti sabato 3 maggio alle ore 17,30 per la venticinquesima giornata del campionato della serie B1 femminile, penultima gara della stagione regolare, arbitrata da Luca Labanti e Tiziana Solazzi, nel quale la bella squadra allenata da Dario Sanna con Giuseppe Castellano si gioca la possibilità di assicurarsi matematicamente la salvezza, in caso di successo pieno. Solo un punto separa le due squadre, Todi è avanti a Rieti, rispettivamente al decimo e all’undicesimo posto con 25 e 24 punti, entrambe preparate, agguerrite e motivate, in un campionato per militare nel quale le ragazze preparate dal Alessio Simone con Marco Iannello furono oggetto, lo scorso anno, di un ripescaggio dalla categoria inferiore. Reduci da un’altra trasferta perugina, sfortunata, che hanno perso con Bastia Umbra per tre set a due, le reatine non vorranno ripetere l’esperienza e potrebbero giocare con Miotti al palleggio, Carrara opposta, Lunardi e Iosco schiacciatrici e Vojth e Lestini centrali, Sammartano libero. Avranno a disposizione la forza in attacco di Carrara, l’esperienza di Vojth e la regolarità di Lunardi con Sammartano, che ha sempre fatto la schiacciatrice-ricevitrice, nell’inedito ruolo di libero. Ma si troveranno di fronte la coriacea determinazione delle tuderti, donne di qualità e determinazione che potrebbero essere schierate con Angelelli palleggiatrice e Mancuso opposta, Lo Cascio e Ghezzi schiacciatrici, Venturi e Antignano centrali, Piccari libero, formazione con la quale Todi, forte delle mura amiche del palazzetto di Ponte Naia, farà di tutto per sbaragliare le avversarie. «È con la massima serenità, nella consapevolezza della sua delicatezza, che affrontiamo questa gara – commenta alla vigilia il tecnico Dario Sanna – per cui il primo in bocca al lupo va alle nostre ragazze che così egregiamente si sono impegnate in questo difficile campionato e meritano davvero di concluderlo nel migliore dei modi». Un’annata dove si sottolinea tutta la soddisfazione sua e dell’intero gruppo. «Una stagione che, da direttore tecnico di un progetto interamente rinnovato e del quale quello trascorso è un po’ l’anno zero, presenta tanti punti positivi. A cominciare dal merito di aver aumentato i numeri del settore giovanile, grazie all’impegno di tanti: Martina Renghi e Rachele Testasecca che hanno seguito il minivolley, Giorgiana Sordi e Roberto Bruscolotti per la under 14 e seconda divisione, Mirko Nocchi per la under 13. Parlando di risultati, oltre ad aver raggiunto il bel traguardo delle finali provinciali per la under 14, alcune delle nostre ragazze sono state chiamate per tutto l’anno a far parte del Cqp (Centro di Qualificazione Provinciale) e una giocatrice, Giada Bonini, è passata al Cqr (Centro di Qualificazione Regionale). I numeri sono arrivati grazie alla serietà dei tecnici e all’impegno che ha portato, fra l’altro, la soddisfazione della salvezza per la compagine di serie D femminile e voglio ringraziare in proposito Mirko Nocchi e tutte le ragazze, sia quelle che in pianta stabile hanno fatto parte della squadra, sia quelle che si sono rese disponibili a dare una mano dalla prima squadra. Ora, come in tutto questo anno, i riflettori sono puntati sulla serie B1, settore per il quale è stato compiuto un ottimo lavoro che ha visto protagonista al mio fianco Giuseppe Castellano. Voglio ringraziare in proposito anche lo staff medico che ha gestito grandi e piccoli infortuni e Massimo Ciucci che ha curato la preparazione atletica. Ultimo, ma non ultimo Alessandro Acciacca, team manager che ha saputo sempre mantenere il nostro ambiente nel massimo della serenità. Non voglio dimenticare Franco Renghi e poi tutte quelle persone che hanno collaborato nei vari ambiti permettendoci di lavorare nel migliore dei modi. La partita di oggi, però, è dedicata in particolar modo a Fabio Cauduro e Leandro Palomba, presidente e vicepresidente che hanno costruito e nutrito il progetto e me lo hanno affidato, credendo in me e di questo li ringrazio. Il campionato è stato durissimo per il grande equilibrio fra le squadre, tutte motivate e molto preparate. Anche noi, però, abbiamo fatto un ottimo lavoro e, pur sapendo che sempre si può fare di più, affrontiamo questa fine campionato forti dei risultati ottenuti con tanto lavoro e dedizione».
(fonte Todi Volley)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley maggio 3, 2014 12:30