Al San Giustino il primo round di semifinale col Chiusi

Pianeta Volley
By Pianeta Volley maggio 29, 2014 16:00
Polimanti Noemi (attacca)

San Giustino in attacco con Noemi Polimanti e Chiusi a muro con Sofia Cassettoni

Parte con il piede giusto il San Giustino Volley nella semifinale dei play-off del campionato umbro di serie C femminile. La Mb Immobiliare Chiusi è piegata in quattro set in un palasport amico caratterizzato da un eccellente seguito di spettatori e al termine di una gara-uno dai due volti. La tensione agonistica l’ha fatta da padrona fino all’epilogo del secondo set, poi le biancoazzurre si sono sciolte e hanno dominato le avversarie anche sul piano della tenuta fisica. Coach Brighigna ripropone quello che al momento è il 6+1 di base: Lucrezia Brunetti in regia, Kseniya Ihnatsiuk opposto, Noemi Polimanti e Maddalena Rosi a lato, Valentina Morelli e Arianna Luciani al centro, Giada Carrai libero. A parte un ingresso in battuta di Chiara Gobbi, saranno queste le sette atlete a rimanere sempre in campo, anche se inizialmente sono condizionate dall’importanza della posta in palio. Sul fronte ospite, comunque, l’atteggiamento non si discosta di molto. Risultato, la pallavolo che entrambe le squadre mettono in mostra non è delle migliori a livello qualitativo. Le stesse attaccanti del Chiusi, che normalmente sono abituate a fare la voce grossa, sono sostanzialmente bloccate, né si rivela efficace il cambio alla banda operato verso metà gara dal tecnico Cacciatore, che inserisce la Fei al posto della Meconcelli. Il primo set vede condurre le toscane, che arrivano a chiudere approfittando del fatto che le padrone di casa non riescono a trovare il ritmo di gioco. E anche nella frazione successiva, la reazione tarda ad arrivare. Piccoli strappi nel punteggio da una parte e dall’altra, con il capitano locale Morelli che nei frangenti più difficili diventa determinante al centro, come del resto la collega di reparto Luciani. L’esito si trascina ai vantaggi, sia l’una che l’altra hanno la possibilità di chiudere e le ospiti sfiorano in un paio di circostanze quel due a zero che avrebbe potuto disegnare un altro scenario. Alla fine, dopo oltre mezzora abbondante di battaglia, sono le altotiberine a riequilibrare la situazione. A questo punto, cambia il vento della contesa; o meglio, prima di farlo cambiare il suo favore le padrone di casa subiscono un parziale di 1-6 all’inizio del terzo set per poi ritrovare gli automatismi di squadra. La Polimanti entra in ‘palla’ e anche le altre salgono di rendimento, con la Ihnatsiuk (che toccherà quota 26 nello score personale) e le due centrali che continuano a essere le trascinatrici di una serata nella quale sono sempre state in partita. Sui fondamentali, in particolare ricezione e difesa, le percentuali sono quelle standard e allora è l’attacco a fare la differenza con ventidue punti complessivi di banda e ben trentadue di primo tempo, oltre al contributo della giocatrice bielorussa. Il terzo set traccia il destino del match, che ha oramai preso la sua piega definita. Il calo fisico alla distanza accusato dal Chiusi (ricordiamo che entrambe le compagini erano reduci dallo spareggio dei quarti di finale giocati sabato scorso) ha facilitato il compito del San Giustino, che si aggiudica la gara e si porta sull’uno a zero davanti a un pubblico amico sempre più entusiasta per le imprese delle sue ragazze. Ma non è finita, sabato prossimo alle ore 17,30, andrà in scena gara-due a campi invertiti, nella quale la formazione chianina sarà costretta a dare il tutto per tutto. E di questo, il San Giustino è perfettamente consapevole. Questo il commento di coach Francesco Brighigna che, nella positività dell’esito finale, ha visto prima le ombre e poi le luci: «Se nello sport l’importante è il risultato, non posso che essere soddisfatto. Abbiamo vinto e ci siamo quantomeno garantiti la ‘bella’ in casa, però c’è voluto un bel po’ prima di cominciare a esprimerci alla nostra maniera e a quel punto abbiamo giocato come sappiamo fare. Sabato le ragazze dovranno scendere in campo meno contratte, perché stavolta ci potrebbe essere il rischio di farsi male. Le nostre avversarie saranno agguerrite, dal momento che hanno l’obbligo di vincere, per cui non bisognerà assolutamente attendere due set prima di uscir fuori. Ciononostante, il risultato è maturato e anche il gioco di squadra ha prevalso al momento giusto».
SAN GIUSTINO VOLLEY – MB IMMOBILIARE CHIUSI = 3-1
(20-25, 30-28, 25-20, 25-12)
SAN GIUSTINO: Ihnatsiuk 26, Morelli 17, Luciani 15, Polimanti 12, Rosi 9, Brunetti 2, Carrai (L1), Gobbi. N.E. – Leminci, Ottaviani, Garofalo, Moretti, Morgia (L2). All. Francesco Brighigna.
CHIUSI: Giacobbe 17, Gigliarelli 13, Cicconi 9, Meconcelli 8, Franceschini 8, Cassettoni S. 2, Frullini (L1), Fei 6, Cassettoni B., Mercanti (L2). N.E. – Torri. All. Michele Cacciatore.
Arbitri: Chiara Santucci ed Andrea Galteri.
(fonte San Giustino Volley)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley maggio 29, 2014 16:00