Cus Perugia, le donne scivolano col Chieti

Pianeta Volley
By Pianeta Volley maggio 20, 2014 15:13
Rossit Silvia (attacca)

Cus Perugia in attacco da zona-due con il martello Silvia Rossit

Nella seconda giornata dei Campionati Nazionali Universitari il Cus Perugia ripete il risultato d’esordio con la selezione femminile e capitola nel terzo e decisivo parziale. Dopo aver vinto il primo set le biancorosse si smarriscono e lasciano il pallino in mano rivale e così la strada per centrare la qualificazione alle semifinali diventa molto ripida. Le compagine studentesca guidata da coach Gian Paolo Sperandio patisce la gara di soli tre set ma tiene ancora vive le proprie speranze in un girone nel quale tutte le gare disputate sino ad oggi sono terminate al tie-break. Servirà massima concentrazione dunque nell’ultima gara del mercoledì contro il Cus Parma, il collettivo umbro cercherà di presentarsi al completo senza rimettere in gioco le avversarie. Ad esultare è il Cus Chieti che ha avuto il pregio di sfruttare le occasioni che si sono presentate dimostrandosi più intraprendente, più coraggioso e più cinico nel gioco. La gara comincia con quattro errori delle umbre che danno subito il comando alle avversarie (5-2). Ubertini sale in battuta e favorisce quattro punti di Bigini che rovesciano la situazione (5-7). Si procede a strappi e dominano ancora le distrazioni delle biancorosse, tanto che le teatine hanno messo solo tre palle a terra sul 10-10. Il duello è sostanzialmente equilibrato con Delli Pizzi che comincia a trovare varchi e tiene in asse il confronto (18-18). Nel finale esce fuori Barbolini (sette punti nel primo set) che diventa incontenibile e lascia a Rossit l’onore di sigillare il vantaggio. Si riparte con difficoltà, Di Bacco e nuovi regali portano rapidamente sul 7-3. La reazione si concretizza con Ubertini da fondo campo, anche un ace, che porta a meno uno ma poi il caos in ricezione fa perdere contatto (14-6). Meschini e Molinari vengono gettate nella mischia ma il divario si amplia con le biancorosse che non escono dal tunnel e beccano cinque punti diretti dal servizio (22-8). Inevitabile il pareggio, a firmarlo è Fachechi. In avvio di terzo parziale c’è la sagra dell’errore, tre svarioni perugini valgono il 4-0. Il black-out permane con la ricezione che continua a fare acqua e subisce senza reagire (15-6). Qualcosa di buono lo mostra Bigini che ferma tre volte a muro le abruzzesi ma il gap rimane pesante (20-13). A cambiare l’inerzia ci prova Rossit che da fondo campo trova tre ace e ricuce ulteriormente lo strappo (20-18). Qui però finiscono le energie e lo sforzo viene pagato pesantemente con una successiva mancanza di lucidità, a chiudere è Di Bacco.
CUS CHIETI – CUS PERUGIA = 2-1
(19-25, 25-13, 25-21)
CHIETI: Di Bacco 15, Delli Pizzi 13, Colatriano 8, Fachechi 6, Santamaria 3, Calista 3, Spina (L), Ronzitti 1, Bordoni, Guetti. N.E. – Diodato, Uka. All. Giordano Mazzuccato.
PERUGIA: Bigini 11, Barbolini 11, Rossit 10, Ubertini 6, Crisanti 2, Tini (L), Pucciarini 1, Molinari 2, Meschini. All. Gian Paolo Sperandio.
Arbitri: Davide Pettenello (PD) e Valentina Tassini (VR).
CUS CHIETI (b.s. 4, v. 9, muri 8, errori 12).
CUS PERUGIA (b.s. 2, v. 7, muri 8, errori 18).
(fonte Cus Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley maggio 20, 2014 15:13