Monteluce si perde sul più bello col San Giustino

Pianeta Volley
By Pianeta Volley maggio 5, 2014 15:58
Pero Marta (fast)

Qsa Promovideo Perugia in attacco con la centrale Marta Pero che effettua una fast

Amaro in bocca per le ragazze della Qsa Promovideo Perugia che vedono interropere, non senza rammarichi, la striscia di quindici vittorie consecutive nello scontro diretto contro il quotato San Giustino Volley. Infatti, dopo un avvio molto stentato con le altotiberine avanti nei primi due set, la formazione perugina era riuscita perentoriamente a recuperare giungendo al tie-break durante il quale, dopo aver raggiunto un discreto vantaggio che lasciava presagire un’altra vittoria, lasciava l’iniziativa in mano alla formazione ospite che ringraziando portava a casa due punti che gli valgono il momentaneo secondo posto in classifica. La sconfitta subita probabilmente pregiudica alla squadra perugina il raggiungimento di uno dei primi tre posti in graduatoria, ma comunque nel complesso in considerazione dell’imminente inizio dei play-off ha visto comunque una squadra in salute che può giocarsela contro chiunque a patto che rifletta su alcuni errori commessi soprattutto di concentrazione e sul fondamentale del servizio che nella fattispecie non ha funzionato a dovere (ventuno servizi sbagliati). La coppia arbitrale, ormai come consuetudine, non è stata all’altezza della situazione ed in diverse occasioni i due fischietti si sono trovati addirittura in disaccordo sulle proprie decisioni. Steso quindi il consueto velo pietoso sulle qualità arbitrali, iniziamo a raccontare la gara, che, iniziata con un minuto di raccoglimento per la morte della madre di Angelo Pagano (dirigente della Pallavolo Perugia 2012), vede subito farsi avanti le ospiti che sospinte dai numerosi tifosi accorsi alla palestra di Sant’Erminio, per la verità non sempre corretti nel loro sostegno, cerca di imprimere il proprio gioco con capitan Morelli (4-8). Con la imprecisa ricezione delle padrone di casa, Bertinelli stenta ad entrare in partita mentre Hromis è sistematicamente francobollata dal muro delle altotiberine. Gli errori al servizio fanno il resto ed il set si compromette (8-13). Nel finale non basta la reazione di Pero e Pirchio, e Ihnastsiuk chiude con un ace. Più equilibrato il secondo parziale con Hromis che trova buoni colpi in attacco ingaggiando una battaglia personale con Ihnatsiuk. Perugia effettua il break con Pirchio e coach Brighigna è costretto a chiamare il time out (13-10). Perugia mantiene il vantaggio (17-15) fino ad un inopinato quanto inattesto black out; la ricezione e la difesa delle grifone perde colpi e le ospiti mettono a segno un controbreak con Ihnatsiuk e Morelli (17-20) ipotecando la vittoria del set che arriva sull’errore al servizio di Hromis. Sotto due a zero la formazione di casa sospinta dal tifo di tutto il settore giovanile perugino entra in campo per il terzo parziale più determinata e decisa a vendere cara la pelle ed ad invertire l’inerzia della gara. Pero e Pirchio creano subito un solco importante e le sangiustinesi si perdono, tanto che coach Brighigna chiama due time-out (9-12 e 9-15) per cercare di arginare Perugia. La cosa non riesce e la Qsa Promovideo prende il largo fino al colpo di grazia di Pirchio. Sull’onda della fiducia riacquistata, le grifone continuano a martellare le avversarie anche nel quarto set; Hromis in attacco e Sfascia a muro mettono subito le ali a Perugia (14-9) e gli errori delle ospiti fanno il resto. Il servizio finalmente incisivo delle padrone di casa condiziona la ricezione e la costruzione di gioco di Gobbi ed il set si chiude con punteggio eloquente in favore di Perugia. Il tie-break inizia con le perugine ancora in gran spolvero (3-0) con San Giustino che fatica a reggere il passo. Dopo il cambio campo è ancora Perugia a comandare (10-7), ma l’aumento delle percentuali di errore di capitan Sfascia e compagne rimettono in gara le avversarie, dal 12-10 si va al 12-13. Nel finale una dubbia chiamata arbitrale su grossolano errore di Ihnatsiuk e la fast di Luciani consegnano l’inaspettata vittoria alle biancoazzurre di San Giustino.

QSA PROMOVIDEO PERUGIA – SAN GIUSTINO VOLLEY = 2-3
(20-25 23-25 25-16 25-11 13-15)
PERUGIA:  Pirchio 17, Hromis 15, Pero 14, Sfascia 10, Burnelli 8, Bertinelli 5, Mastroforti (L1), Fiorucci 1, Scorcini, Giugliarelli. N.E. – Bellavita, Bazzurro, Gliorio (L2). All. Luca Tomassetti.
SAN GIUSTINO: Ihnastiuk 20, Luciani 10, Morelli 9, Rosi 7, Ottaviani 5, Brunetti 1, Cardai (L1), Moretti, Fabbri. N.E. – Garofalo, Morgia (L2). All. Francesco Brighigna.
Arbitri: Stefano Fucina ed Alessandro Arcangeli Carosi.
QSA PROMOVIDEO (b.s. 21, v. 7, muri 9, errori 18).
SAN GIUSTINO (b.s. 13, v. 3, muri 4, errori 23).
(fonte Pallavolo Perugia 2012)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley maggio 5, 2014 15:58