Perugia-Macerata, la tifoseria vuole fair play

Pianeta Volley
By Pianeta Volley maggio 3, 2014 22:30
Pala-Evangelisti (striscione)

uno degli striscioni elaborati dai supporters della Sir Safety Perugia al Pala-Evangelisti

All’insegna dei valori dello sport: rispetto e correttezza verso tutti. È con questo spirito che la tifoseria organizzata della Sir Safety Perugia si muove in queste ore avvicinandosi alla quarta partita della serie di finale scudetto. Tutte le polemiche delle ultime ore sono state lasciate all’angolo, nessuno dei tifosi vuole sfruttare il vantaggio di giocare tra le proprie mura mancando di stile. I supporters perugini si sono sempre contraddistinti per un incitamento civile, come ha ricordato il presidente del club Gino Sirci, e non cambieranno certo ora il loro atteggiamento. Certo, i toni si sono un po’ alzati, come è logico che sia in questi casi data l’importanza della posta in palio, e qualcuno dei presenti nella moltitudine della folla potrebbe dare in escandescenza, ma saranno casi isolati. Nel frattempo sale la febbre per col passare delle ore, la città di Perugia vive una crescente eccitazione per l’ultimo evento sportivo ospitato in questa stagione tra le mura del Pala-Evangelisti. I block-devils sono in ritardo di una partita contro Macerata ma cercano di rimettere il conto in parità per rimandare alla bella l’assegnazione dello scudetto. La pallavolo-mania nel capoluogo umbro è ormai un dato di fatto. Lo testimonia il tutto esaurito che si è verificato sugli spalti, il sesto complessivo in questo campionato ed il quarto consecutivo delle ultime due settimane. Nemmeno il ripristino della curva nord è riuscita a soddisfare tutte le richieste degli sportivi. I biglietti sono andati venduti in poche ore nel primo giorno di prevendita e in migliaia sono rimasti senza la possibilità di assistere allo spettacolo dell’anno. È stato stimato che ci sarebbe voluto un palcoscenico da 20’000 posti per accontentare tutti gli amanti delle schiacciate. I fortunati possessori del tagliando che da diritto all’ingresso oggi (4’500 ufficialmente – qualcosa in più realmente) si preparano ad una lunga giornata. C’è chi si accamperà sin dal mattino fuori dal palasport, armato di sedie, ombrelli, pranzo al sacco, radiolina per seguire la partita del calcio (altro evento di oggi, ndr) e di tanta pazienza. C’è invece chi arriverà nel primo pomeriggio per mettersi in coda ed entrare tra i primi per scegliere il posto in cui si è sempre seduto per questioni scaramantiche. Ecco come si preparano alcuni dei tanti protagonisti:
Alessandra Angeletti: «Io ed il mio piccolo gruppo ci ritroveremo alle ore 11 davanti alle porte con pranzo al sacco, sgabelli e seggiole, ombrelli e tanta-tanta pazienza. Pranzo al sacco. E radiolina per seguire la partita del Grifo».
Alessia Bruscia: «La tensione è alle stelle. Tutti noi crediamo nei nostri ragazzi che in questo anno sono stati fantastici e non ci hanno mai deluso per quanto riguarda la partita di domani sono convinta che sarà una festa con il palazzetto che sicuramente diventerà una bolgia dantesca… per tutto il resto dico solo una cosa “Fino alla fine forza Perugia – daje freghi non mollate”».
Luca Bernacchi: «Grande attesa per gara-quattro. I tifosi della curva, e personalmente pure io, cercheranno di essere in fila il prima possibile! Bisognerà, come nelle ultime gare, trasformare il palazzetto in una vera e propria bolgia! Come sempre i perugini dovranno essere calorosi, su ogni punto dei nostri… sempre nel massimo della correttezza, cosa che è mancata un po’ tra alcune persone di Macerata, gli sfottò saranno ben accetti! La pressione inizia a farsi sentire! Forza tutti a sostenere i nostri beniamini».
Diego Forasiepi: «C’è ancora grande attesa tra noi tifosi per quella che sarà purtroppo l’ultima gara casalinga di questa stagione che non vorremmo finisse mai! Il tifo organizzato è già al lavoro per preparare una coreografia ancora più spettacolare di quella di domenica scorsa. Siamo sicuri che i nostri ragazzi in campo avranno una spinta ancora maggiore del solito data dal nostro sostegno e dal nostro incitamento. Vogliamo anche tutti quelli che domenica entreranno al Pala-Evangelisti, lo faranno per assistere ad un grande spettacolo di pallavolo, per incitare dal primo all’ultimo punto la nostra squadra fantastica, per dare l’ennesimo segnale del modo sano e corretto di vivere lo sport. Siamo sicuri che in casa nostra si tornerà ad assaporare quel clima di incitamento festoso, accettando sempre e comunque il risultato del campo e con massima spinta nei confronti dei nostri ragazzi ma anche massimo rispetto degli avversari. Per fare tutto questo basterà semplicemente… essere noi stessi! Forza Sir».
Gianni Eraclei: «Domani il Pala-Evangelisti sarà il più bello di sempre… i preparativi sono iniziati già da qualche giorno… prepareremo tutto con le nostre mani… sarà uno spettacolo grandioso. San Giustino Volley Supporters e gli ‘Nguastiti onoreranno alla grande questo straordinario evento, stiamo preparando una coreografia bellissima per la nostra curva e per il resto del palazzetto affinché chi avrà la fortuna di essere presente rimarrà senza fiato. Ci ritroveremo domani mattina presto per portare a termine i preparativi e per mettere a punto le strategie. Siamo certi che il resto del palazzetto seguirà l’incitamento dettato dalla curva partecipando in maniera attiva alla ola… rafforzando i cori e battendo le mani a più non posso… La nostra fantastica squadra sentirà forte cosa vuol dire giocare in casa».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley maggio 3, 2014 22:30