Serie C femminile, il commento della post season

Pianeta Volley
By Pianeta Volley maggio 23, 2014 15:00
Cmp Acquasparta (vittoria)

i festeggiamenti per la vittoria della Cmp Acquasparta in gara-due dei quarti di finale contro la San Giustino Volley

Ricca di emozioni la seconda giornata della post season in serie C femminile. Per la promozione si sono giocate le gare di ritorno dei quarti di finale, la Sport Evolution Castiglione del Lago replica il successo di quattro giorni fa e batte la Libertas Perugia, guadagnando l’accesso al turno successivo. Al contrario della sfida precedente però le lacustri devo sudare le cosiddette sette camicie per avere la meglio sulla formazione allenata da Picchio che onora fino alla fine la propria partecipazione ai play-off. Monumentale la prova della perugina Segoloni capace di chiudere a terra addirittura 42 palloni, la sua ottima performance però non è sufficiente per battere la prima della classe che trascinata da Vergari, 17 volte a segno, conquista la semifinale. Fila tutto liscio invece per la Qsa Promovideo Perugia che espugna con un netto tre a zero la tana della Gherardi Cartoedit Città di Castello e prosegue così la sua corsa. È il gioco al centro a dare i risultati migliori con Pero, ben innescata da Bertinelli, che appone 11 sigilli vincenti. Le tifernati guidate da Madau Diaz escono così di scena nonostante la grinta di Tarducci che risulta la migliore delle sue con 9 palle a terra. Sul filo dell’equilibrio gli altri confronti. La Sorbi Gioielli Ponte Felcino si ritrova davanti al proprio pubblico e pareggia il numero delle vittorie con la Mb Immobiliare Chiusi, si deciderà tutto in gara tre. La regista ponteggiana Bucciarelli ritrova lucidità e serve con costanza Biscarini, miglior realizzatrice con 22 punti personali. L’ultima a mollare fra le toscane è ancora Giacobbe con 13 bersagli centrati. Anche la serie fra San Giustino Volley e Cmp Acquasparta avrà il suo epilogo allo spareggio. Le biancorossocrociate allenate da Petrocchi hanno conservato tutte le energie per i play-off e lo dimostrano facendo lo sgambetto alla squadra altotiberina. È Carboni a fare la voce grossa da posto quattro con 18 punti personali, fra le avversarie spicca Ihnatsiuk con 12 palle a terra. Ad affrontarsi nel turno infrasettimanale sono state anche le squadre impegnate nel girone dei play-out che mette in palio un posto per la permanenza nella massima categoria regionale. Il colpo grosso lo fa la Friservice Nocera Umbra (6 punti) che batte in tre set l’Avis Magione (3) conquistando tre punti che potrebbero rivelarsi fondamentali alla fine dei giochi. La magionese Medda mette in campo tutte le proprie qualità, andando 11 volte a segno, ma Mataloni è in giornata di grazia e con 13 palle a terra sposta l’ago della bilancia a favore delle nocerine. Nell’altra gara l’Azzurra Endas Terni (3) supera in tre set l’Amerina Pallavolo, ancora al palo, e tiene così vive le proprie speranze di salvezza. Nel fine settimana in programma le sfide fra Chiusi e Ponte Felcino e tra San Giustino ed Acquasparta, chi vince vola in semifinale. Castiglione del Lago e Monteluce invece sanno già di sfidarsi la prossima settimana per un posto nella finalissima. Per i play-out il calendario mette di fronte Terni e Nocera Umbra e Amelia e Magione.
Andrea Sacco

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley maggio 23, 2014 15:00