Spoleto espugna Roma e va in finale

Pianeta Volley
By Pianeta Volley maggio 29, 2014 01:22
Vigilante-Battistelli (muro)

Monini Spoleto a muro con Cristian Vigilante e Luca Battistelli

Un risultato storico, non soltanto per la squadra ma anche per tutta la città. La Monini Spoleto, con una prestazione maiuscola, in trasferta supera l’Arvalia Roma e si qualifica così per la finale play-off della serie B2 maschile, dove affronterà Chiusi. Il tecnico Provvedi si affida a Torre in regia, Vigilante opposto, capitan Lattanzi e Segoni schiacciatori, Ceccarelli e Battistelli al centro e Marchetti libero mentre Vetrella risponde con Russino, Buffa, Virli, Panici, Minciotti, Cirilli e Arcangeli. I padroni di casa partono bene e spinti dal proprio pubblico vanno sull’8-6. Gli oleari, sotto 18-12, anziché demoralizzarsi reagiscono e recuperano fino al 18-15 obbligando il tecnico romano a chiamare time-out per riorganizzare le idee. La scelta si rivela giusta, dal momento che i giocatori di casa allungano sul 21-16. I biancoverdi, dimostrando ancora una volta di avere un grande cuore, lottano su ogni pallone e avviano la rimonta che gli permette di arrivare sul 22-21. L’aggancio però non riesce, i padroni di casa, infatti, chiudono. Nel secondo set gli ospiti ricominciano ad alti livelli e si portano sull’1-5. Roma si riavvicina (6-8) ma la squadra di Provvedi mantiene la calma e piazza la palla che vale il 12-16. Gli spoletini continuano a mettere in difficoltà gli avversari, autori di alcuni errori che lanciano la Monini sul 18-21. Le due squadre, in ogni caso, si affrontano a viso aperto e Provvedi è costretto a chiamare time-out sul 22-24 dopo una nuova offensiva di Roma. Gli ospiti tengono botta e mandano in archivio il parziale. Nel terzo set Arvalia da battaglia ma sono i padroni di casa a piazzare lo sprint e a passare in vantaggio, Provvedi chiama time-out sul 12-10 e una volta rientrata in campo la squadra umbra approfitta degli spazi a disposizione per effettuare il sorpasso (15-16). I padroni di casa non si deconcentrano e tornano in vantaggio 20-19, ma in seguito subiscono la rimonta avversaria che, con una serie di attacchi precisi, opera il contro sorpasso (21-22). I capitolini tentano di rimanere aggrappata al set ma alla fine è costretta a cedere dopo una magia di Torre. Nel quarto parziale la Monini, sulle ali dell’entusiasmo, va subito sul 2-6 sfruttando anche il momento negativo dei padroni di casa. Gli oleari martellano la difesa di Roma, ormai sfiduciata, e volano sull’8-16. La strada verso la vittoria è tutta in discesa e la formazione umbra pone fine alle ostilità vincendo. «È stata una gran partita – ha affermato a fine gara il tecnico Riccardo Provvedi – e abbiamo giocato molto bene. Siamo stati bravi a gestire i momenti cruciali dell’incontro con lucidità e voglio fare i complimenti ai miei ragazzi perché non hanno mollato mai. Ora ci godiamo questo risultato ma sabato ci aspetta la finale e inizieremo a lavorare subito per arrivare pronti a questa nuova sfida».
ARVALIA ROMA – MONINI SPOLETO = 1-3
(25-22, 22-25, 23-25, 13-25)
ROMA
: Buffa 17, Panici 10, Minciotti 10, Virli 6, Cirillo 6, Russino 1, Arcangeli (L), Salvucci 3, Ricci 1, Perugini, Geloso, Ponzoni. All. Marco Vetrella.
SPOLETO
: Vigilante 26, Segoni 16, Ceccarelli 11, Lattanzi 6, Battistelli 5, Torre 5, Marchetti (L), Trombettoni, Grechi, Costanzi, Musco, Preziosi. All. Riccardo Provvedi.
Arbitri: Claudio Rossi e Stefano Telese.
(fonte Marconi Spoleto)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley maggio 29, 2014 01:22