Federico Tosi confermato all’Altotevere Città di Castello

Andrea Sacco
By Andrea Sacco Giugno 25, 2014 11:00
Tosi-Massari

Federico Tosi e Jacopo Massari

Continua il lavoro della dirigenza dell’Altotevere Città di Castello per scegliere il nuovo allenatore e creare il roster da mettere a disposizione del tecnico che sostituirà Andrea Radici. Nel frattempo ci sono alcuni ex giocatori biancorossi già certi della loro prossima destinazione che intendono salutare la città e i tifosi che li hanno accolti in questi anni. Uno dei grandi beniamini del pubblico era Jacopo Massari che ha scritto queste parole di saluto, prima di tornare alla base, a Piacenza: «È difficile se non impossibile descrivere con le parole le ultime stagioni. Sono arrivato due anni fa e subito è stato amore a prima vista, mi sono sentito a casa, era tutto come l’amico Matteo Piano mi aveva descritto. Lascio davvero una parte di me nell’Alta Valle del Tevere, dove si respira la pallavolo ad ogni angolo. La gente mi ha dato tanto e spero di aver lasciato qualcosa anch’io ad una  terra che mi hai cresciuto sia dal punto dì vista umano sia dal punto dì vista pallavolistico. Torno a casa sicuramente più ricco e con la consapevolezza dì aver capito cosa significa condividere. Comincio con il ringraziare la società, anche se l’impronta è quella famigliare, dove tutto si fa con passione, quindi ringrazio la signora Ciri e il presidente Arveno Ioan, Antonello Cardellini che dal primo giorno mi ha preso sotto la sua ala, per qualsiasi cosa a qualsiasi orario lui c’era. Ringrazio Valdemaro Gustinelli per la fiducia ripostami, Vittorio Sacripanti che con il rito scaramantico della domenica mattina cercava sempre di togliere tensione e mettere serenità, Marco Bartolini, più che assistente allenatore, un amico, che mi ha sostenuto nei momenti difficili, il grande Roberto Ciamarra, per avermi spronato a guardare sempre di più i migliori. Ringrazio il coach Andrea Radici per avermi fatto crescere tecnicamente ed avermi insegnato a come si sta uniti nei momenti di difficoltà, proprio come fanno le famiglie. Non vorrei dimenticare nessuno, quindi ringrazio Fausto per avermi sopportato nelle mie maniacali mattinate in sala pesi, i due fisioterapisti Alessio Botteghi e Filippo Mariotti per avermi rimesso in sesto dopo qualsiasi problema fisico. Poi che dire! Non sarebbero stati due anni così speciali senza il mio compagno dì ‘merende’, Matteo Piano, ho condiviso tanto con lui, ha portato una ventata di colori e di estro, un amico vero, quelli che rimangono nonostante tutto. Il piccolo ‘Chico’ Tosi, due anni compagni di ricezione e non  solo, una di quelle persone con cui basta uno sguardo per essere capito, un grande. Dovrei ringraziare tante altre persone importanti, ma sarebbe un elenco troppo lungo e non darei il giusto merito a tutto quello che hanno fatto per me in questi due anni, quindi passerò presto a Città di Castello per salutarli di persona. Dico ciao a un posto speciale fatto da persone splendide, una tribuna che mi ha fatto vivere emozioni indimenticabili: tutto ciò lo porterò con me e vi assicuro non vi dimenticherò. Andrò a riabbracciare i colori biancorossi, qualcosa vorrà dire. A presto». Ad essere chiamato in causa è Federico Tosi che rappresenta la prima riconferma della società tifernate, il libero toscano ha firmato il contratto che lo lega alla squadra per il terzo anno: «Per prima cosa ci tengo a fare un grande in bocca al lupo a quei compagni e amici con i quali abbiamo vissuto questi due splendidi anni e che ringrazio di cuore. In primis Matteo e Jacopo. Per quanto riguarda la mia situazione, sono felice di essere riuscito a trovare l’accordo che mi lega per un altro anno a questa splendida società, composta da altrettanto splendide persone che mi hanno dimostrato in questo periodo tantissima voglia di continuare insieme e questo mi ha riempito di gioia tanto quanto l’affetto che ho ricevuto da parte di molti dei tifosi che anche a campionato finto mi hanno fatto sentire parte di questa famiglia. Per questo anno mi aspetto una squadra che come l’anno scorso ha venduto cara la pelle in ogni palasport e di sicuro possiamo star tranquilli perché ci penserà Valdemaro Gustinelli ad allestirla nella maniera giusta. Concludo con un ringraziamento speciale al coach Andrea Radici per tutto quello che mi e ci ha dato in questi anni e gli auguro il meglio per la sua nuova avventura».
(fonte Altotevere Città di Castello)

Commenti

comments

Andrea Sacco
By Andrea Sacco Giugno 25, 2014 11:00