Francesco Brighigna: «Un San Giustino da elogiare»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Giugno 3, 2014 07:30
Brighigna Francesco (riflette)

Francesco Brighigna

Adesso è tutto stabilito in serie C femminile, la San Giustino Volley comincerà la finale dei play-off sabato 7 giugno alle ore 21, sul taraflex del palasport amico di via Anconetana. Sarà il primo avvincente atto della sfida contro Monteluce e c’è da giurare che gli spalti saranno più gremiti del solito. Il miglior piazzamento in campionato consente alle altotiberine di disputare la prima e l’eventuale spareggio in casa. Il tecnico Francesco Brighigna sottolinea come lo stesso raggiungimento della finale sia già un grande risultato, ma è ovvio che ora bisogna completare l’opera: «Ho letto le cronache che hanno evidenziato la prestazione di Kseniya Ihnatsiuk. Condivido, la sua è stata una prova maiuscola, fatta di tanti punti realizzati e di pochissimi errori commessi, per cui l’efficacia è stata notevole, ma senza una positiva prestazione dell’intero collettivo una partita come questa non l’avremmo vinta». E adesso tra le biancoazzurre e la promozione c’è un ultimo difficile ostacolo chiamato Monteluce, meglio questa avversaria rispetto a Castiglione del Lago, considerando che contro le perugine vi sarà la possibilità di disputare l’eventuale bella fra le mura amiche. «Credo che, a questo punto, una squadra valesse l’altra perché sia Monteluce che Castiglione del Lago hanno un tasso qualitativo molto elevato. Lo ha dimostrato la sfida di Perugia, risoltasi al tie-break con Monteluce che ha ribaltato due set di svantaggio. D’altronde, era anche ipotizzabile una reazione delle lacustri, che mercoledì scorso avevano perso tre a zero in casa senza mai entrare in partita. E anche per ciò che riguarda il fattore campo, mi limito a ricordare che la finale dello scorso anno è stata caratterizzata da tutte vittorie in trasferta. Piuttosto, saranno determinanti fattori quali la condizione fisica e quella mentale del gruppo. Al proposito, riconosco alle mie ragazze un grande merito, nonostante gli infortuni che ci hanno tormentato dall’inizio della stagione, sono sempre venute fuori, vendendo cara la pelle. Ciò ha senza dubbio contribuito a temprare il carattere della squadra. Anche nella fase di ritorno, abbiamo perso qualche punto a causa di assenze importanti, ma ciò ha finito con il creare compattezza all’interno del gruppo». Dopo il tour de force di cinque gare in due settimane, finalmente sette giorni di respiro prima di tornare in campo. Anche questo è da considerare un particolare importante. «Senza dubbio ci permette di programmare al meglio la settimana e consente a tutte le giocatrici di rifiatare un tantino, perché ne hanno bisogno».
(fonte San Giustino Volley)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Giugno 3, 2014 07:30