Perugia completa l’organico con la conferma Fabio Fanuli

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Giugno 26, 2014 17:02
Fanuli Fabio

il libero Fabio Fanuli

Fine dei lavori! Chiude oggi ufficialmente il proprio mercato estivo la Sir Safety Perugia di serie A1 maschile. E lo fa con la settima conferma del gruppo che ha strabiliato lo scorso anno facendo sognare ad occhi aperti tutta Perugia. Mancava all’appello nel roster da affidare a Grbic un secondo libero da affiancare a Giovi e la società del presidente Sirci è lieta di annunciare il rinnovo per un’altra stagione con Fanuli. Prosegue dunque la storia del ‘Faro’ con la Sir. Una storia iniziata la passata stagione nella quale l’atleta pugliese si è contraddistinto per la sua professionalità ed affidabilità in un ruolo difficile che ha saputo interpretare al meglio dando qualità alla squadra durante la settimana e facendosi sempre trovare pronto quando chiamato in causa. Come negli estenuanti play-off scudetto dove, in campo a ‘freddo’ e magari solo per pochi palloni, si è subito calato alla perfezione nel clima delle gare. Tutte qualità, unite a quelle morali, che hanno marchiato a fuoco la sua stagione e convinto la dirigenza a puntare ancora sulle sue prestazioni. È molto contento Fabio Fanuli della conferma sul campo con la maglia dei block-devils e, in questi giorni di vacanza dalla pallavolo, non lo nasconde di certo: «È vero, sono molto felice della conferma e di poter proseguire il mio cammino con la Sir. Una società ed una squadra che l’anno scorso mi hanno fatto vivere momenti bellissimi. Una società ed una squadra con cui spero di riuscire a continuare su quella strada. E poi, non posso negarlo, avrò la possibilità di esordire anche nel palcoscenico della champions league. Non vedo l’ora e sono certo che sarà una bellissima esperienza». La mente vaga ancora nei meandri del Pala-Evangelisti in quei fantastici giorni di fine aprile ed inizio maggio, ma Fabio è già proiettato sul futuro. «Dello scorso anno mi sono rimaste sensazioni indescrivibili. Sensazioni che rimangono dentro, ma che però devono restare chiuse in un cassetto. Lo sport non vive del passato, il prossimo anno si riparte da zero per cui bisogna ripartire umili, sul pezzo e lavorare tanto». Con una squadra che vedrà sette moschettieri della passata stagione, ma anche tanti volti nuovi sia in campo che in panchina. «Mi sembra un’ottima squadra. Dalla diagonale palleggiatore-opposto a tutto il resto della rosa, parliamo di giocatori che non hanno certo bisogno delle mie parole. È vero anche che, lo abbiamo visto l’anno scorso, il lavoro e l’unione di squadra sono gli aspetti che pagano e sono fondamentali a prescindere dai grandi giocatori che ci sono. Ma sono sicuro che Grbic, che ‘qualcosa’ mi pare abbia fatto nella pallavolo (sorride al telefono Fabio, ndr), queste cose le sappia molto meglio di me». Dal canto suo Fabio ha un obiettivo personale per preciso. «Andrò in palestra ogni giorno per fare al massimo quello che mi viene chiesto. Questo è il mio obiettivo. Poi naturalmente, quando e se verrò chiamato in causa, farò del mio meglio in campo, ma soprattutto voglio dare qualità alla squadra ogni giorno in ogni seduta di allenamento». Fanuli è un altro dei reduci bianconeri molto apprezzato dalla tifoseria. Uno di quelli che ha visto crescere giorno dopo giorno il grande entusiasmo attorno alla squadra, e parla proprio di questo aspetto. «L’entusiasmo dell’ambiente, sarò ripetitivo, si alimenta con il lavoro di tutto il gruppo. Mettendo da parte anche in certe occasioni le individualità per dare tutto se stessi al servizio della squadra. La gente vede questo e si esalta per questo, cioè tredici giocatori che vanno tutti insieme nella stessa direzione. Questo è quello che piace. Ho ancora negli occhi tutto l’entusiasmo dei nostri tifosi. Una cosa bellissima che ovviamente dipende da noi far si che continui». Con questo rinnovo è dunque composta la rosa bianconera per la prossima stagione. Una rosa frutto del grande lavoro della società, sulla carta ben assortita e completa in ogni reparto, con tanti atleti di respiro internazionale e vogliosa di essere protagonista nella prossima stagione. Ora naturalmente la parola passa al lavoro e soprattutto al campo, unico vero giudice nella pallavolo.
(fonte Sir Safety Umbria Volley Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Giugno 26, 2014 17:02