San Giustino muove il primo passo e supera Monteluce

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Giugno 8, 2014 02:23
Hromis Valentina (attacco)

la schiacciatrice Valentina Hromis in attacco e le altotiberine Lucrezia Brunetti ed Arianna Luciani a muro

Una San Giustino Volley inizialmente contratta cambia lungo il corso del match la strategia ed ottiene l’affermazione. Il team altotiberino fa sua gara-uno della finale play-off contro la Qsa Promovideo Perugia e si porta in vantaggio nella serie. Sono le perugine però a partire meglio, facendo perno sulla difesa e sull’attacco di palla alta per tenere il pallino in mano, ma la continuità a rete viene a mancare scontrandosi su di un muro sangiustinese che fa vacillare le sicurezze e così progressivamente il confronto si sposta in zona-tre. Quando la ricezione arriva sono i primi tempi a trovare la conclusione positiva, ma la battaglia è sempre aperta e sono due palloni a decidere la vittoria. Il terzo tie-break, su tre confronti disputati tra le stesse antagoniste, evidenzia che i valori in campo sono estramemente equilibrati e che la promozione sarà decisa anche dai dettagli. Pronti-via, il testa a testa iniziale è rotto sul 5-5 dalle ospiti che trovano tre punti consecutivi ma la fuga è stroncata sul nascere e tutto torna in parità (10-10). Le padrone di casa trovano confidenza a muro e con Morelli ed Ihnatsiuk riescono a mettere il naso avanti sul 13-12. Si combatte su ogni pallone ma a fare la differenza è qualche difesa in più delle perugine che propizia un filotto di cinque punti e consente di scavare il fossato (18-23). Ad apporre il timbro sul vantaggio è un lungolinea di Pirchio. Alla ripresa Rosi cerca l’allungo ma è ancora una Pirchio in evidenza a tenere a galla le ragazze di Monteluce che però sbagliano molto (9-9). Gli errori delle sangiustinesi invece non sono compensati e fanno acquisire un buon margine alle avversarie (11-15). Ihnatsiuk (sei punti nel parziale) dà la scossa e successivamente due muri significano aggancio, l’inerzia cambia ulteriormente con Polimanti che mette a terra due attacchi ma le possibilità di fuga sono stoppate da Pero, sempre col muro (18-18). Si avanza a braccetto e si profila un arrivo in volata, a spuntarla sono le biancoazzurre locali che trovano in Luciani le due soluzioni vincenti, un muro ed un attacco valgono il pareggio. Nel terzo periodo a rompere gli indugi è Ihnatsiuk (altri otto sigilli) che diventa inarrestabile e scava il solco (12-6). Coach Tomassetti getta nella mischia Scorcini ma le sue si disuniscono e vanno sotto innervosendosi, a farne le spese è Sfascia che si becca pure un cartellino giallo (16-7). Ad interrompere la serie è un muro della stessa centrale ospite ma la situazione è ormai compromessa. L’ultima ad arrendersi è Pero ma San Giustino vola sul due ad uno. Quarta frazione che inizia con le biancorosse ospiti più aggressive ed il tecnico Brighigna è costretto a chiamare tempo sul 4-8. La sosta fa bene alla squadra di casa che torna in campo e ricuce lo strappo ma si avanza ad elastico. La battuta perugina trova impreparata la retroguardia rivale, malgrado ciò Luciani riesce ad invertire il punteggio sul tabellone (15-14). Il rendimento di banda cala ed il confronto si sposta al centro con Luciani da un lato e Pero dall’altra a salire in cattedra (18-18). La Qsa Promovideo prova la svolta e sale a più tre proprio per merito della centrale numero 17 (sei punti per lei) ma la neo entrata Ottaviani annulla (22-22). Nel gomito a gomito è il guizzo di Hromis a rimandare la sentenza. Al tie-break è la stessa schiacciatrice ospite a dare il primo impulso (2-5). Al cambio di campo fa il suo esordio Moretti ma il gap permane (7-10). Scoppia il parapiglia sugli spalti e le tifoserie si scaldano. La partita resta ferma per tre minuti prima di riprendere e la sosta distrae le ospiti che si fanno riprendere sull’11-11. Il nuovo arrivo allo sprint stavolta è deciso da un fallo in palleggio di Bertinelli che fa montare la protesta di Perugia. Festa per San Giustino che va sull’uno a zero nella serie. Mercoledì alla palestra di Sant’Erminio c’è il secondo atto della sfida.
SAN GIUSTINO VOLLEY – QSA PROMOVIDEO PERUGIA = 3-2
(20-25, 25-22, 25-15, 22-25, 15-13)
SAN GIUSTINO: Ihnatsiuk 25, Luciani 20, Polimanti 13, Morelli 9, Rosi 5, Brunetti 2, Carrai (L1), Ottaviani 1, Moretti, Gobbi. N.E. – Leminci, Garofalo, Morgia (L2). All. Francesco Brighigna e Paolo Volpi.
PERUGIA: Pero 21, Hromis 16, Burnelli 12, Sfascia 10, Pirchio 7, Bertinelli 5, Mastroforti (L1), Scorcini 2, Fiorucci, Giugliarelli. N.E. – Bazzurro, Bellavita, Gliorio (L2). All. Luca Tomassetti e Monica Sargenti.
Note – Spettatori 700.
Durata dei set: 26’, 31’, 24’, 28’, 22’.
Arbitri: Alessandro Arcangeli Carosi e Stefano Fucina.
SAN GIUSTINO (b.s. 8, v. 7, muri 17, errori 20).
QSA PROMOVIDEO (b.s. 5, v. 5, muri 11, errori 27).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Giugno 8, 2014 02:23