Serie C femminile, il commento della post season

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Giugno 3, 2014 20:30
Tomassetti Luca

Luca Tomassetti

La serie C femminile ha le sue finaliste, il San Giustino Volley e la Qsa Promovideo Perugia si sfideranno nella finale promozione che mette in palio un posto in B2. Entrambe le compagini hanno chiuso la serie di semifinale in due atti, regalandosi una settimana per preparare al meglio la gara più importante della stagione. Prestazione sopra le righe per le altotiberine guidate dal tecnico Brighigna che superano lontano dalle mura di casa un’ottima Mb Immobiliare Chiusi. Franceschini dal centro e Giacobbe da posto-quattro le tentano tutte pur di ribaltare il risultato della gara di andata, collezionando 14 punti personali a testa, ma Ihnatsiuk è incontenibile, 26 bersagli centrati, e a darle man forte ci pensa Luciani, 14 volte a segno. Le toscane escono così di scena, dopo una stagione regolare da incorniciare; Rosi e compagne sono più concrete e staccano il pass per la finalissima. Dall’altra parte del tabellone le grifoncelle allenate da Tomassetti devono sudare le cosiddette sette camicie per placare la voglia di riscatto della Sport Evolution Castiglione del Lago. Le lacustri, prime nella stagione regolare, dopo aver ceduto in casa le tentano tutte pur di portare la serie a gara tre ma si bloccano sul più bello. Vergoni è una certezza, 23 sigilli vincenti, ma a rompere le uova nel paniere è Burnelli, 21 punti personali, incontenibile da posto due. Termina così l’avventura delle ragazze di Pippi, un’uscita di scena che però non cancella quanto di buono fatto nel corso della stagione; la squadra perugina invece conquista la sua seconda finale di campionato negli ultimi tre anni. Appuntamento a sabato 7 giugno con il primo atto della sfida promozione al Pala-Kemon di San Giustino. Si deciderà invece all’ultima giornata, in programma mercoledì 4 giugno, la lotta alla salvezza; bella quanto inutile la vittoria dell’Avis Magione (6) contro la Friservice Nocera Umbra (10), le magionesi sono ormai fuori dai giochi e possono al massimo ambire al terzo posto nel mini girone play-out. A stupire piacevolmente è la prova di Monti, miglior realizzatrice della gara con 23 punti, fra le nocerine allenate da Guerrini la più decisiva è Rondelli, 21 palle a terra. Nell’altra gara l’Azzurra Endas Terni (11) trascinata da Veritieri e Pecoraioli liquida in tre set la pratica Amerina Pallavolo (3) e si porta in testa alla classifica. Proprio la gara fra Nocera Umbra e Terni decreterà chi il prossimo anno parteciperà ancora alla massima categoria regionale, l’altro incontro mette di fronte Magione e Amelia.
Andrea Sacco

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Giugno 3, 2014 20:30