Valdemaro Gustinelli: «Buone sensazioni in Altotevere»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley luglio 31, 2014 15:59
Gustinelli Valdemaro

Valdemaro Gustinelli

È un direttore sportivo della società biancorossa a tutto tondo quello che analizza l’estate vissuta fino a questo momento dall’Altotevere Città di Castello – Sansepolcro: dal mercato al nuovo allenatore Montagnani, al capitano Corvetta, Valdemaro Gustinelli sprona così tutto l’ambiente a dare il massimo a partire dal 25 agosto: «Con l’arrivo di Francesco Racaniello nel ruolo di rilevatore statistico si chiude anche  anche il roster dello staff tecnico. A Francesco va il mio personale saluto di benvenuto accompagnato ad un augurio di buon lavoro, con le capacità e l’entusiasmo finora dimostrate nella sua breve ma intensa carriera. Quella di Racaniello è l’ultima, in ordine di tempo, delle difficili scelte che Altotevere Pallavolo ha dovuto affrontare in questa estate di mercato. In questo momento, da parte mia, prevale un profondo senso di felicità nell’aver saputo affrontare in mezzo a non poche difficoltà tutte le situazioni con calma, scegliendo per quello che il budget ci permetteva. Lasciatemi sottolineare che molto di tutto questo non sarebbe avvenuto senza l’apporto fondamentale di Vittorio Sacripanti, il quale è stato un fine tessitore ed ha dimostrato che se si vogliono far quadrare i bilanci oramai le società devono essere gestite come aziende. Il tutto senza perdere quella che è e rimarrà sempre la linea guida della nostra società, provare (spesso riuscire) ad offrire spettacolo, mettendo in campo sudore, entusiasmo e collettivo. Un grazie personale ad uno dei pochi grandi manager della pallavolo italiana dal quale avrò il piacere di imparare e con il quale ho l’onore di collaborare. Tante saranno le novità la prossima stagione, in un campionato che si annuncia tosto, sono arrivati e tornati, giocatori di forte spessore tecnico, credo di non dire niente di nuovo sostenendo che sarà più difficile per tutti. La novità più importante è sicuramente Paolo Montagnani, il nostro nuovo allenatore; noi pensiamo di avere scelto bene, pensiamo che Paolo possa sviluppare il proprio progetto con un gruppo giovane, estremamente giovane (8 giocatori nati nel e dopo il 1991), con delle spiccate doti fisiche e con aspetti motivazionali altissimi. Parlo volentieri di Montagnani perché è stata una decisione lungamente ponderata e basata sulla reciproca volontà di ben figurare; nei suoi occhi leggo grandi motivazioni e capacità di trasmetterle, questa è una bella sensazione! Al suo fianco la figura di Marco Bartolini dona il senso della continuità a tutto il lavoro svolto fino ad oggi, consentendoci di godere ancora dei benefici di una persona estremamente intelligente e amante del proprio lavoro, qualità preziosissime. Abbiamo fatto scelte coraggiose, basando molte delle nostre chance su giocatori giovani, con basso carico di responsabilità fino ad oggi o perlomeno non a questo livello, scelto giocatori con forti motivazioni e con un tasso di esperienza e qualità tecnica notevole. Siamo riusciti ad aggiungere a tutto questo due conferme fondamentali: Antonio Corvetta (nella foto) che sarà il nostro capitano, la nostra guida! Di Antonio sono convinto e certo che alla fine della prossima stagione saremo di fronte ad un grande uomo, questo ci fa stare molto sereni e fiduciosi sul carattere e le qualità morali della nostra futura squadra. Inutile sottolineare l’importanza della conferma di Antonio anche per la fiducia tecnica che gode da parte di tutti i suoi compagni, e poi  Federico Tosi il nostro libero che, a mio giudizio può ambire a molto di più, non solo per le sue evidenti qualità ma anche per il momento storico, in Italia, che sta vivendo il suo ruolo. Mi aspetto che Federico arrivi là, ci può arrivare, ha l’obbligo di provarci! Per fortuna come al solito sarà il campo a dire se tutte, molte, poche, nessuna di queste speranze si avverino. Da parte mia e della società c’è molta fiducia nei nostri uomini e nelle nostre valutazioni. La missione rimane sempre la stessa, sudare tanto per divertire ancora di più». Intanto c’è da registrare un ingresso anche nell’area stampa e comunicazione, quello di Daniele Gigli che sarà un valido supporto per chi già lavora in questo settore, data la sua ottima conoscenza dell’ambiente di Sansepolcro e la sua esperienza in campo sportivo.
(fonte Altotevere Città di Castello – Sansepolcro)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley luglio 31, 2014 15:59