Pietro Leonardi soddisfatto del lavoro ad Orvieto

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Settembre 8, 2014 14:30
Leonardi Pietro

Pietro Leonardi

Sudore e fatica sono gli ingredienti principali degli allenamenti per le squadre di pallavolo in queste prime settimane di ripresa dell’attività, è così anche per la Zambelli Orvieto. Le tredici giocatrici in organico nella formazione biancoverde che sarà protagonista nella serie B1 femminile seguono attentamente il programma di lavoro impostato dallo staff tecnico che cerca miglioramenti progressivi. Il clima è ideale e la voglia di lavorare è tanta con piena soddisfazione del preparatore atletico Pietro Leonardi che illustra il programma: «Stiamo seguendo un lavoro di impostazione tecnica ed inizio di lavoro atletico, in questo momento è importante lavorare sul gesto tecnico per ottimizzare le catene cinetiche, è un lavoro muscolare di prevenzione e core stability. Pian piano si comincia ad interessare il meccanismo cardio-circolatorio e lo sviluppo della forza, il tutto il simbiosi con l’allenatore che deve pensare anche alla tattica e alla tecnica. La doppia seduta di allenamento ha buone risposte ed ora le atlete possono cominciare a saltare. Sono molto contento del lavoro e delle risposte delle atlete che sono giovani e non si risparmiano, l’obiettivo principale è dare all’allenatore una squadra in equilibrio». Al primo raduno stagionale le ragazze sono giunte in condizioni differenti, alcune erano molto allenate mentre altre venivano da un lungo periodo di inattività, ecco perciò l’importanza di avere un professionista esperto che tenga in considerazione tutte le situazioni. «La società ha messo a disposizione le attrezzature necessarie, lavoreremo tutti i giorni in sala pesi e anche in palestra sino alla prima amichevole, differenziando le sedute per ruoli e per caratteristiche. Cominciando a giocare aggiusteremo il tiro, l’obiettivo di questo primo periodo è far crescere la qualità degli allenamenti, successivamente si cercherà di rendere costante la prestazione atletica per tutto il periodo». La parola d’ordine è dunque massimo impegno per cercare di raggiungere una buona condizione nel minor tempo possibile e per arrivare a migliorare la forza esplosiva di ogni singola giocatrice. «Ora più che mai è importante anche l’integrazione idro-salinica e l’alimentazione per non avere abbassamenti della prestazione. Durante l’anno gestiremo in base al calendario le varie sedute, nel girone di andata sarà abbastanza costante, poi, potremo cambiare qualcosa tenendo conto degli eventuali periodi di riposo e delle squadre affrontate. Posso solo dire che è un piacere relazionarsi e collaborare con il coach Iannuzzi, il nostro è un rapporto in simbiosi che funziona bene. Voglio anche ringraziare per la disponibilità tutto lo staff, in primis il direttore sportivo ed il presidente».
(fonte Volley Team Orvieto)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Settembre 8, 2014 14:30