Un opaco Todi si arrende al Casal De’Pazzi

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Ottobre 19, 2014 03:00
Spicocchi Martina (fast)

la Todi Volley attacca in fast con la centrale Martina Spicocchi (foto Michele Benda)

La prima uscita della Todi Volley in serie B1 femminile è una sconfitta. Battesimo negativo del nuovo pavimento in qualityflex al palazzetto di Ponte Naia dove ad avere la meglio è stata la squadra che ha osato di più e che risponde al nome di Volleyrò Casal De’Pazzi. Sugli spalti i tifosi non sono voluti mancare e la società sportiva del presidente Cauduro ha voluto subito accattivarsi le simpatie degli amanti della disciplina offrendo loro un ingresso gratuito ed un rinfresco. Ma qui finiscono le note positive perché la gara comincia e finisce male. Il debutto di campionato evidenzia tutte le difficoltà del caso, non c’é ancora una esatta identità di squadra e l’entusiasmo delle giovani ospiti prende il sopravvento (6-12). Ci prova Sabatini a riportare sotto le biancoblu ma la risposta di Arciprete arriva rapida e le distanze non mutano (14-20). Le sostituzioni operate da Ricci non portano frutti e l’uno a zero arriva su stoccata di Arciprete che porta a nove il bottino personale. Invertiti i campi Melli sblocca il risultato e obbliga le locali ad inseguire. Viene dal muro la reazione, tre ne vanno a terra e Todi mette per la prima volta il naso avanti (7-6). Dura poco perchè sale in cattedra Melli che trascina il team laziale sul 12-16. Il margine aumenta malgrado il buon lavoro di Spicocchi che si fa sentire in attacco (15-21). Nulla cambia nel finale ed Arciprete rincara la dose. Nel terzo set il tema cambia di poco, nel senso che la fatica del Todi è sempre tanta, solo che stavolta è la ricezione a fare acqua beccando tre ace consecutivi da De Meo (4-8). Il time-out tecnico non schiarisce le idee e allora Ricci getta nella mischia Grazietti che con due battute vincenti rianima il pubblico di Ponte Naia, lanciando la rimonta che si concretizza sulle magie di Sabbatini capace di produrre l’aggancio (12-12). L’assoluto protagonista è il muro biancoblu (ne mettono cinque nel frangente le locali) che toglie coraggio alla manovra ospite (18-14). I cambi nel quadrato capitolino non sortiscono effetti e capitan Colarusso mette giù la palla che accorcia le distanze. Nella quarta frazione sbagliano qualcosa le ospiti e Todi ne approfitta per andare al comando (9-6). Qui è Pamio che aziona il turbo e diventa imprendibile rovesciando il punteggio (12-17). La scossa che serve arriva da Colarusso e Grazietti che fanno sentire il fiato sul collo (19-20). La palla del possibile pareggio viene negata da una decisione arbitrale che suscita molte polemiche ma due punti di Devetag rimettono comunque in asse (23-23). Le laziali non si scompongono e vanno a vincere tra mille proteste per un fallo non rilevato dalla coppia arbitrale.
TODI VOLLEY – VOLLEYRÒ CASAL DE’PAZZI = 1-3
(18-25, 20-25, 25-21, 23-25)
TODI: Sabbatini 16, Colarusso 13, Devetag 12, Spicocchi 8, Antignano 8, Gatto 1, Mastrilli (L1), Grazietti 11, Tomatelli, Brizi. N.E. – Testasecca, Ribelli, Cerquetelli (L2). All. Gian Luca Ricci ed Alessandro Papini.
CASAL DE’PAZZI: Arciprete 18, Pamio 15, Melli 9, Gradini 9, Bartolini 7, De Meo 6, Monini (L1), Provaroni 5, De Arcangelis 1, Mancini, Spinello. N.E. – Kantor, Monini (L2). All. Pasqualino Giangrossi e Sandor Kantor.
Arbitri: Elisa D’Angelo e Tiziana Solazzi.
TODI (b.s. 5, v. 4, muri 12, errori 20).
VOLLEYRÒ (b.s. 10, v. 6, muri 10, errori 7).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Ottobre 19, 2014 03:00