Dopo la presentazione Altotevere in viaggio per Molfetta

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Ottobre 25, 2014 16:04
Altotevere Città di Castello – Sansepolcro (presentazione)

la presentazione della Altotevere Città di Castello – Sansepolcro di Superlega maschile

Quasi sei mesi senza volley giocato, senza i tre punti, senza l’adrenalina del match ball, senza l’abbraccio di fine partita in caso di vittoria o il rammarico in quello di sconfitta. In questi sei mesi per l’Altotevere Città di Castello – Sansepolcro è successo molto, si può parlare di un Altotevere 2.0 per la squadra che è partita stamattina per la trasferta in casa della Exprivia Molfetta dove aprirà il suo campionato, quello di Superlega UnipolSai. Poco più di due mesi di preparazione, tante amichevoli, tanti dati raccolti da Paolo Montagnani e dal suo staff per questo esordio in terra pugliese contro una squadra ed una società che negli ultimi anni è stata spesso rivale dei biancorossi in A2 e in A1. Nella prima di campionato la formazione allenata da Vincenzo Di Pinto, ex di Castellana Grotte, ha violato in scioltezza il campo del Milano, mettendo in mostra un gioco di buon livello, orchestrato dal giovane alzatore Luca Spirito che ha sostituito Zhukouski, con il quale i meridionali hanno rescisso il contratto. Ma già domenica potrebbe esordire in cabina di regia il cubano Hierrezuelo, medaglia d’argento con la sua nazionale ai mondiali del 2010 in Italia. In diagonale con Spirito o con Hierrezuelo gioca l’olandese Kooistra, già in Italia a Trento, Roma e Modena, mentre in posto-quattro l’ex Noda Blanco e Sket sono le altre bocche da fuoco. Al centro ci sono Candellaro e Piscopo, il libero è Romiti, approdato in A1 dopo ottime stagioni in A2, due delle quali a Città di Castello. Puliti, Bossi, Del Vecchio, Blaogojevic e Porcelli sono sempre pronti a subentrare. Oltre ai due ex in maglia molfettese, ce n’è uno anche in maglia altotiberina e cioè Daniele Mazzone: «È l’unica partita che disputerò da ex e darò di sicuro il 200% per uscire vincitore. Ritroverò con piacere giocatori e dirigenti con cui ho vissuto momenti importanti ma dopo il fischio d’inizio non guarderò in faccia a nessuno. Molfetta è una squadra omogenea per organico e gioco, piuttosto ordinata. Per noi ci sarà il problema di studiare il sistema di gioco avversario perché non sappiamo quale alzatore scenderà in campo. Dovremo essere bravi ad adattarci secondo le indicazioni che verranno dalla panchina. In più ci sarà anche tanto pubblico che farà un tifo infernale. Noi stiamo bene e ci siamo allenati con grande impegno e qualità, dovremo trovare fon da subito il ritmo partita e non innervosirci per eventuali errori altrimenti potrebbe essere molto difficile». L’allenatore Paolo Montagnani chiede ai suoi di mettere in campo quanto di buono è stato fatto in allenamento in questo periodo: «Ci siamo! La preparazione è stata molto lunga, per noi è durata anche una settimana in più per la giornata di riposo, ma mi sento di dire che siamo sulla buona strada. Io vedo che i ragazzi sono migliorati nelle ultime settimane nelle quali abbiamo fatto notevoli passi avanti in termini di gioco. La squadra è carica ma soprattutto curiosa di poter cominciare questo cammino che parte da Molfetta che ha vinto la prima in trasferta ed avrà grande fiducia. Vogliamo comunque giocarci le nostre carte. Dal punto di vista tecnico e tattico è chiaro che in questo primo periodo del campionato tutte le squadre pensano più alla propria metà campo che non a quella avversaria, ma abbiamo comunque preparato la gara in ogni dettaglio, prima con Zukouski poi con Spirito mentre su Hierrezuelo abbiamo studiato quello che siamo riusciti a trovare, ovviamente senza i giocatori di Molfetta. Le informazioni che abbiamo sono sufficienti». Così in campo (Molfetta, Pala-Poli, ore 18, arbitri Stefano Cesare e Marco Zavater di Roma). Molfetta: Spirito (Hierrezuelo), Kooistra, Noda Blanco, Sket, Candellaro, Piscopo, Romiti (L); a disposizione Puliti, Bossi, Del Vecchio, Blagojevic, Porcelli. All. Vincenzo Di Pinto. Città di Castello – Sansepolcro: Corvetta, Baroti, Della Lunga, Randazzo, Mazzone, Aganits, Tosi (L1); a disposizione Kaszap, Teppan, Dolfo, Franceschini, Maric, Lensi (L2). All. Paolo Montagnani. La radiocronaca diretta a cura di Domenico De Stena (ufficio stampa Pallavolo Molfetta) sarà trasmessa su Rvt alla frequenza 92.2 per la Valtiberina umbra e toscana, frequenza 99.8 e 100.3 per la zona di Pieve Santo Stefano, frequenza 92.4 per la zona di Caprese Michelangelo, frequenza 99.1 per Arezzo e il Casentino, oppure sul sito errevuti.it oppure ancora scaricando l’app errevuti sia per Apple che per Android. La diretta streaming su internet sarà trasmessa dal canale specializzato Sportube.tv oppure direttamente dal sito legavolley.it mentre su Trg sarà data la differita integrale martedì 28 ottobre alle ore 21 sul canale 111 e mercoledì 29 ottobre alle ore 14,30 sul canale 11; su Tevere Tv ampia sintesi mercoledì 29 ottobre alle ore 21,45 più repliche. Ieri sera s’è svolta al palasport di Sansepolcro la presentazione della squadra. Alla presenza delle autorità tra le quali l’onorevole Valter Verini, il vicesindaco del comune di Sansepolcro Andrea Laurenzi, il presidente del comitato regionale Fipav Umbria, Giuseppe Lomurno, il presidente del comitato provinciale Fipav Perugia, Luigi Tardioli, Chiara Sarteanesi in rappresentanza della Fondazione Burri, il presidente del Coni di Arezzo Giorgio Cerbai, il presidente del comitato provinciale Fipav di Arezzo, Tiziano Silei, e Benito Montesi. Il presidente Arveno Ioan ha ringraziato i presenti e li ha invitati a stare vicini alla società ed alla squadra che stanno facendo tanti sforzi per mantenere la nostra zona sul più alto palcoscenico del volley italiano. Tutti gli intervenuti  hanno apprezzato l’idea di superare barriere e campanili per poter giocare ad alti livelli e quelli di unire le forze in sinergie non solo sportive ma anche culturali che possono far bene a tutti. Successivamente c’è stato un omaggio alla società della Pallavolo Sansepolcro che ospita nel palasport le gare della squadra di Superlega con una breve sfilata delle squadre biturgensi che parteciperanno ai vari campionati. E poi gli applausi sono stati tutti prima per i biancorossi che sono saliti su palco presentati uno ad uno da Lorenzo Dallari e poi per i giocatori che sono stati a lungo festeggiati dal pubblico.
(fonte Altotevere Città di Castello – Sansepolcro)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Ottobre 25, 2014 16:04