Punizione dura della Fipav al Nocera Umbra

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Ottobre 23, 2014 13:44
cartellini

cartellini

Il giudice unico della Fipav Umbria ha esordito nel campionato regionale utilizzando subito la mano pesante. Nel primo comunicato ufficiale emesso e riferito alla prima giornata di gara è piovuta subito una squalifica ed una multa per il Nocera Umbra di serie C femminile. I fatti riportano che all’inizio del tie-break, l’allenatore nocerino abbia riportato erroneamente sul foglietto il numero 14 anziché il 4; il primo appartenente ad una giocatrice mai entrata in campo, il secondo ad una che non era mai uscita dal campo. Il secondo arbitro ha controllato il foglietto della formazione e non si è accorto di nulla. Sul punteggio di 5-7, quando una giocatrice ha chiesto quale fosse l’atleta in battuta, il segnapunti ha chiamato il secondo arbitro perché qualcosa non gli quadrava e così entrambi si sono accorti dell’errore. Dopo una lunga sosta d’interruzione il punteggio delle padrone di casa è stato annullato e la partita è ripresa sulla situazione di 0-8, terminando poco dopo in favore della squadra ospite del Foligno. Giusta dunque la decisione presa sul campo ma discutibile quella successiva del giudice che ha applicato la regola di illecito sportivo al segnapunti reo di aver fatto una cancellatura nel referto di gara e sospendendolo per tre mesi da ogni attività federale. Il club nocerino ha preannunciato ricorso e si dice pronto a portare avanti questa battaglia anche in sede extrasportiva qualora ce ne fosse bisogno.
Fipav Umbria (comunicato 01)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Ottobre 23, 2014 13:44