Spoleto mette in riga il Grosseto

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Ottobre 2, 2014 11:00
Battistelli-Segoni (murano)

Luca Battistelli e Matteo Segoni a muro (foto Cristian Sordini)

La Monini Spoleto prosegue il percorso netto nella coppa Italia di serie B2 maschile rifilando, tra le mura amiche del Pala-Rota, un rotondo tre a zero anche alla Cielo Verde Edilfox Grosseto. Ora gli oleari guidano il girone in solitaria con nove punti, in caso di vittoria sabato contro Sabaudia la qualificazione al turno successivo sarebbe praticamente certa. Con capitan Lattanzi kappao per un infortunio al dito (ne avrà per una ventina di giorni) e Ceccarelli ancora alle prese con la riabilitazione, Restani manda in campo Vanini in diagonale con Vigilante, Garofalo e Segoni in posto-quattro, Miscione e Battistelli al centro e Cavaccini nel ruolo di libero. I padroni di casa iniziano col piede sull’acceleratore. Un attacco di Miscione e un muro di Garofalo fanno il primo break dell’incontro (6-3), poi è Segoni ad allungare con un attacco seguito ad un’ottima ricezione sul missile in battuta di Gribov. Un paio di decisioni dubbie degli arbitri tengono a galla Grosseto, che però al secondo time-out tecnico scivola a meno quattro (16-12) per un fallo di invasione un ace di Garofalo. I toscani non si arrendono e si riportano a sotto (21-19), costringendo coach Restani al time-out discrezionale. Al rientro in campo gli oleari riprendono a martellare da tutte le zone di attacco e chiudono approfittando di un’altra invasione col piede dei toscani. Il primo break del secondo set è ancora di marca olearia. Miscione mette a terra un gran primo tempo alzato dietro da Vanini, poi sale in cattedra Battistelli con due muri consecutivi. Grosseto pareggia grazie ad un bell’attacco di Durante (8-8), ma il pallino del gioco rimane in mano ai padroni di casa. Vanini mette in moto i suoi schiacciatori anche da seconda linea, Vigilante martella dai nove metri e con due ace consecutivi porta i suoi al più tre (13-10). Non è questa però la fuga decisiva, perché Grosseto pareggia con tre punti consecutivi e poi gioca punto a punto fino al 19-17, quando a rompere definitivamente l’equilibrio sono due falli di invasione quasi consecutivi degli ospiti. Il punto del raddoppio arriva con un attacco che finisce fuori di Pellegrino. Nelle fasi iniziali del terzo parziale i biancoverdi provano la fuga due volte, ma in entrambe vengono raggiunti. Un muro di Garofalo e un attacco di Vigilante valgono il 7-3, che diventa 9-5 dopo un pallonetto molto scaltro dello schiacciatore cosentino e un muro implacabile di Miscione. Un buon turno al servizio di Pellegrino riporta a contatto gli ospiti (11-10), ma sono ancora gli spoletini a guidare il gioco con un tocco di seconda di Vanini, un attacco di Segoni, un muro di Garofalo e una ‘bomba’ di Vigilante. 16-12 al secondo time-out tecnico, ma non è ancora la fuga decisiva. Coach Pantalei inserisce il secondo opposto Pedrini, che mette in crisi la ricezione biancoverde con una battuta flot piedi a terra. Grosseto impatta a quota 19 e poi si porta addirittura in vantaggio. La Monini dal canto suo è brava a non disunirsi. Vigilante diventa immarcabile e tiene i suoi sempre a contatto, riportandoli in parità (24-24) dopo una palla tenuta viva in difesa da un attento Battistelli. La Monini non ci sta a concedere un set agli avversari e infatti di li a poco arrivano i titoli di coda. È Miscione, con un muro stampato sui tre metri, a chiudere la pratica ai vantaggi. Visibilmente soddisfatto coach Paolo Restani a fine match: «È andata bene, siamo stati bravi a non disunirci nei momenti decisivi. Ho visto un piccolo calo di tensione nella fase centrale del terzo set ma, come era già capitato contro Roma, ho visto una bella voglia di reagire da parte della squadra». Si tornerà in campo tra soli tre giorni, sempre al Pala-Rota, contro Sabaudia. Dopo la partita spazio alla grande festa del club, con la presentazione di tutte le squadre giovanili, sia maschili che femminili, delle due serie C e della B2. Una grande serata di sport e amicizia pensata per tutti i tifosi e gli appassionati di volley.
MONINI SPOLETO – CIELO VERDE EDILFOX GROSSETO = 3-0
(25-21, 25-19, 28-26)
SPOLETO: Vigilante 16, Garofalo 14, Miscione 12, Segoni 10, Battistelli 6, Vanini 3, Cavaccini (L), Di Renzo, Costanzi, Trombettoni, Binaglia, Musco. All. Paolo Restani.
GROSSETO: Durante 13, Pellegrino 11, Gribov 6, Torre 5, Porcello 3, Giorgi 2, Caldelli (L), Pedroni 6, Benedettelli, Rolando, Brandi, Benassi. All. Fabio Pantalei.
Arbitri: Andrea Galteri e Fabrizio Giulietti.
(fonte Marconi Spoleto)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Ottobre 2, 2014 11:00