La Cmp Acquasparta rimonta ed espugna Ponte Felcino

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 23, 2014 03:30
Muzi Jessica (pallonetto)

Cmp Acquasparta in attacco con Jessica Muzi e Ponte Felcino a muro con Laura Constantin e Sara Segoloni

Lo scontro al vertice della sesta giornata di serie C femminile consegna alla Cmp Acquasparta la certezza di essere una squadra con forte personalità. Le atlete del tridente tecnico Petrocchi-Nicolao-Toni conservano l’imbattibilità ed impongono il primo stop alla Sorbi Gioielli Ponte Felcino dopo aver completato una rimonta incredibile. Gara dai due volti, il primo che mostra la forza d’urto delle ragazze dirette da coach Pugnitopo spietate in battuta e a muro, il secondo che evidenzia le numerose frecce nell’arco della acquaspartane che riescono a cambiare volto all’incontro modificando il loro assetto. Le padrone di casa aggrediscono subito con la battuta, quattro ace, due di Bartoccini e due di Moretti spediscono sul 10-4. Le biancorossocrociate non riescono a trovare il bandolo della matassa e sul 12-6 provano a sostituire la diagonale di posto-quattro, dentro Guerreschi ed Ubaldi. Le ospiti ci provano ma senza convinzione e l’attacco finisce spesso preda del muro di Constantin (20-12). Nessun sussulto nel finale. Alla ripresa ancora problemi in ricezione per le acquaspartane che subiscono i servizi di Segoloni e gli affondi di Polimanti (12-3). Ad impostare la reazione è Carboni che va a segno con tutti i fondamentali e riapre (15-12). Grassini insiste sui primi tempi infallibili di Muzi e Rosa ma la spinta termina sul 19-17. Segoloni (sette palle a terra) rende inutile l’innesto di Todini e Romani, rincarando la dose. Nella terza frazione l’iniziale break ospite viene assorbito da Pucciarini (5-5). Catalucci (cinque sigilli personali) si fa vedere ma sette errori della Cmp mantengono al comando le ponteggiane (16-15). L’inerzia è cambiata ed il muro di Carboni vale il sorpasso sul 19-20, segnale di allarme per le locali che cominciano a vacillare ed affondano. Distanze ridotte con Guerreschi. Il quarto periodo comincia in equilibrio ma un azione interminabile chiusa da Catalucci lancia i primi segnali di ciò che avverrà (7-10). Le maglie gialle inseguono ma Moretti toglie le castagne dal fuoco in più occasioni e la gara resta in asse (12-12). I suoi sette punti non bastano perché Cascianelli recupera molti palloni e permette l’allungo determinante (18-22). A rimandare la sentenza è Catalucci che firma il due pari. Il tie-break è la prosecuzione del finale precedente e prende una piega da subito (6-3). Grassini gestisce magistralmente e consente alle ospiti di colpire in maniera letale, il primo tempo di Rosa vale il successo esterno.
SORBI GIOIELLI PONTE FELCINOCMP ACQUASPARTA = 2-3
(25-16, 25-21, 21-25, 20-25, 9-15)
PONTE FELCINO: Moretti 18, Segoloni 17, Polimanti 11, Constantin 6, Maggesi 5, Bartoccini 2, Lillacci (L1), Pucciarini 2, Roscini. N.E. – Zangarelli, Essienobon, Berrettoni, Mariucci (L2). All. Massimo Pugnitopo e Giuliano Chiocci.
ACQUASPARTA: Catalucci 13, Carboni 11, Rosa 10, Muzi 6, Burnelli 3, Grassini 2, Cascianelli (L), Guerreschi 11, Ubaldi 2, Todini 1, Romani. N.E. – Leorsini, Carpinelli. All. Consuelo Petrocchi e Francesco Nicolao.
Arbitri: Claudia Colucci e Luca Tomassoni.
SORBI GIOIELLI (b.s. 18, v. 6, muri 8, errori 24).
CMP (b.s. 19, v. 6, muri 5, errori 20).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 23, 2014 03:30