Federico Tosi: «Vittoria meritata, bel carattere Altotevere»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 17 Novembre, 2014 17:00
Tosi Federico (campo)

il libero Federico Tosi

Vittoria doveva essere e vittoria è stata per Altotevere Città di Castello – Sansepolcro ma non s’è smentita la consuetudine della battaglia contro Padova. Dopo due ore e dieci minuti la battuta sbagliata, guarda caso dell’ex Orduna (quello che mise a segno il muro vincente nel match più lungo della storia), ha regalato il primo successo alla truppa di Paolo Montagnani. E dire che la partita di Superlega era cominciata nel peggiore dei modi con l’infortunio di Arpad Baroti nell’ultima palla del riscaldamento, peraltro quando la panchina biancorossa aveva già consegnato la formazione, dentro Teppan e Baroti in infermeria con il dottor Palleri e il fisioterapista Botteghi a fasciare la caviglia malandata. Sulle condizione del giocatore ungherese ovviamente non si può dire nulla fino a quando gli accertamenti medici non avranno stabilito l’entità del problema. Comunque nel primo set i biancorossi erano riusciti a giocare una buona pallavolo, sospinta dai suoi martelli Randazzo, Della Lunga e Teppan e da una buona ricezione. Nel secondo e nel terzo set però i biancorossi andavano in difficoltà in attacco e non riuscivano a contrastare le giocate di un’efficace ma non trascendentale Padova. Poi nel quarto set il  pallino del gioco tornava nelle mani altotiberine, grazie ad un monumentale Della Lunga in attacco e al servizio e ad una fiammata dalla battuta di Maric. Quinto set al cardiopalma, quasi sempre punto a punto anche se l’Altotevere riusciva sempre a tenere il naso avanti e chiudeva tra i festeggiamenti dei tifosi. Coach Paolo Montagnani festeggia ma non troppo, perché ha visto molte situazioni da migliorare: «È giusto goderci questo primo successo, arrivato al termine di una partita molto sofferta, iniziata con l’infortunio di Baroti proprio un attimo prima di entrare in campo. Siamo andati bene nel primo set, Teppan ha sostituito al meglio il compagno infortunato poi le cose si sono complicate per un calo di efficienza generalizzato nel nostro gioco. Le difficoltà sono nate dalla mancata o parziale lettura di quello che stava avvenendo in campo; su questo dovremo lavorare molto, soprattutto a livello mentale perché dobbiamo saper giocare le partite per come le abbiamo preparate. Per esempio il break preso nel secondo set sulla battuta di Orduna che avevamo analizzato attentamente in settimana e che avevamo allenato in settimana. Per fortuna nel quarto e quinto set le cose sono tornate a posto, Maric ha avuto due buone fiammate in battuta che hanno fatto la differenza, ci ha fatto comodo al pari di Teppan in avvio di gara». Anche il libero Federico Tosi è contento ma vuole crescere come squadra: «Abbiamo giocato una buona gara a tratti ieri, siamo partiti molto bene nel primo set, poi c’è stato un black-out nei set successivi che dobbiamo cercare di eliminare nelle prossime partite; diciamo che spesso giochiamo ad altissimo livello ma basta un errore per farci perdere le nostre certezze. La nota estremamente positiva è stata che comunque la squadra ha dimostrato gran carattere e quando è stato il momento ha tirato fuori in ogni suo singolo una giocata che potesse fare la differenza. Ci prendiamo questa vittoria sofferta arrivata alla fine di una settimana di lavoro molto intenso e produttivo, ci serve per il morale e soprattutto per la classifica. Anche perché domenica prossima affronteremo Treia a cui non dobbiamo concedere niente se vogliamo rimanere attaccati alla partita».
(fonte Altotevere Città di Castello – Sansepolcro)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 17 Novembre, 2014 17:00