Floreale Perugia giù al tie-break contro la Ternana

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 2, 2014 15:00
Pani Giulia (attacca)

la perugina Giulia Pani in attacco e le ternane Alessandra Favoriti ed Erika Campana a muro

Il pronostico è stato rispettato, ma la prestazione della Floreale Perugia nel derby casalingo di serie B2 femminile contro la Crediumbria Ternana, vale di più del solo punto conquistato e rende meno amara l’analisi di una gara che ha visto le perugine giocarsela alla pari contro un avversario molto più quotato. Il successo ternano al tie-break ha radici nella maggior forza offensiva con cui il sestetto di Massarelli ha messo a segno i punti nelle fasi decisive del match. Le sorelle Scarpa l’hanno fatta da padrone, come era preventivabile, mentre dall’altra parte la verve di Pero e Hromis non è bastata per condurre in porto un’inattesa vittoria. E sì, perché in avvio del quarto parziale, con la Floreale avanti due set ad uno e sul 6-3, c’è qualcuno tra i tifosi e i dirigenti che ha iniziato a cullare sogni di gloria. Durati giusto il tempo di vedere la Ternana mettere a segno cinque punti consecutivi ed involarsi verso il due pari, se pur con qualche apprensione nel finale. Al tie-break le perugine hanno tenuto fino al sesto punto, poi, come detto, spazio alle bocche da fuoco rossoverdi. La miglior Perugia si è vista nel secondo e terzo set, quando ha condotto con personalità il gioco e ribaltato l’iniziale svantaggio che lasciava presagire un altro pomeriggio amaro. Dal tredicesimo punto del secondo gioco ha preso corpo la riscossa perugina, culminata nel terzo set, quando Pero, Hromis e Fiorucci hanno iniziato a pungere sotto rete e mosso la classifica. «Ancora abbiamo qualche alto e basso – ci tiene a precisare nel dopo gara coach Massimo Braghiroli – ma abbiamo giocato tre set in maniera eccezionale, dando una lezione di umiltà e tattica, misurandoci per lunghi tratti alla pari, contro una squadra, a detta di molti, dallo strapotere fisico e tecnico. Sono molto soddisfatto, peccato per il risultato, perché nel quarto set loro erano in difficoltà e noi non ne abbiamo approfittato. C’è stata anche qualche decisione arbitrale un po’ discutibile. Al tie-break, è venuta fuori la loro maggiore capacità offensiva. Resta comunque un grande punto». Valutazione, quest’ultima, che trova concorde anche il capitano biancorosso Erika Sfascia: «Nell’ottica di raggiungere la salvezza, questo è un punto importante. Certo, con un pizzico di fortuna e determinazione in più, forse avremmo potuto portare a casa un risultato diverso. Adesso concentriamoci per la prossima sfida casalinga contro la Carrarese». Una gara, sulla carta alla portata, nella speranza che ancora una volta i pronostici della vigilia troveranno riscontro sul campo.
FLOREALE PERUGIA – CREDIUMBRIA TERNANA = 2-3
(16-25, 25-22, 25-19, 20-25, 10-15)
PERUGIA: Pero 13, Hromis 12, Fiorucci 10, Rossit 8, Sfascia 3, Bertinelli 2, Mastroforti (L1), Pani 4, Zampini. N.E. – Giugliarelli, Monti, Gliorio (L2). All. Massimo Braghiroli e Giovanni Piergiovanni.
TERNI: Scarpa E. 24, Scarpa I. 15, Favoriti 12, Belli 12, Palomba 6, Campana 4, Bartolucci (L1), Quondam Luigi 3. N.E. – Federici, Venturi, Rocchetti, Nannurelli, Di Patrizi (L2). All. Andrea Massarelli e Ruben Posati.
Arbitri: Fabio Ubaldi e Daniele Stazio.
FLOREALE (b.s. 8, v. 7, muri 10, errori 22).
CREDIUMBRIA (b.s. 12, v. 19, muri 14, errori 32).
(fonte Pallavolo Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 2, 2014 15:00