Gabriele Maruotti: «Sir Perugia attesa da gare fondamentale»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 14 Novembre, 2014 16:00
Maruotti Gabriele (palla)

Gabriele Maruotti (foto Michele Benda)00

Inizia un weekend senza match ufficiali per Sir Safety Perugia. Ma non certo senza pallavolo con la squadra del presidente Sirci che stazionerà al Pala-Evangelisti due volte oggi, una domani pomeriggio e due domenica. Programma di lavoro pieno ed incentrato sul match di champions league di mercoledì a Tours dove i block-devils cercheranno di confermare l’ottimo esordio nella massima competizione europea con Ankara e di tornare a Perugia con un successo di prestigio e che sarebbe fondamentale in chiave qualificazione. Grbic, di concerto con il suo staff, sta improntando una settimana di lavoro sull’attività in campo. Tanto gioco, tanta tecnica, tanto sviluppo delle varie fasi e rotazioni con il tecnico serbo che alterna spesso gli interpreti nelle due metà campo per oliare al meglio ogni possibile variante tattica e di uomini. Condizione fisica e psicologica ottimale quella dei bianconeri che si allenano con determinazione e serenità, sempre attorniati dal calore, dalla passione e dalla simpatia dei propri tifosi, costantemente presenti sulle gradinate del palasport per seguire da vicino gli allenamenti dei propri beniamini. Davvero bello il feeling tra la squadra ed il pubblico di Perugia, con tanti giovani in cerca di foto e tanti bambini festanti al termine delle sedute tecniche a giocare (sì, proprio giocare!) a turno con i vari Atanasijevic, Fromm e via discorrendo. Tra i beniamini dei supporters bianconeri tra entrando a pieno titolo Gabriele Maruotti. Ragazzo dai modi gentili (mai fu più indovinato il suo soprannome, il ‘Duca’) che in campo si trasforma e che parla di questi giorni di lavoro senza partita: «La pausa? Direi che adesso è certamente un bene. Dopo cinque gare in quattordici giorni probabilmente ci voleva un po’ di stacco, di riposo e di fare il punto della situazione. Per cui capita nel momento migliore anche perché da mercoledì inizia per noi un altro periodo di grande importanza per cercare di rimanere nella parte alta della classifica in Superlega, visto che affrontiamo in successione Ravenna e Piacenza, e per confermare a Tours quanto di buono fatto in Champions giovedì scorso». L’analisi di Maruotti si allarga allo stato di forma della squadra. «La condizione della squadra è buona. Siamo di nuovo tutti, il morale è alto, quando si vince ci si allena sempre meglio e noi stiamo lavorando per allungare più possibile il periodo di serenità. Le ultime prestazioni dicono che stiamo migliorando e che siamo sulla buona strada. Avevamo bisogno di un periodo di tempo per conoscerci meglio e per capire il nostro gioco. Ovviamente non bastano due-tre gare fatte bene di seguito. Diciamo che abbiamo dimostrato che possiamo giocare bene e competere, adesso dobbiamo saperlo fare con continuità e le prossime partite saranno importanti per capire questo». Dalla squadra al singolo poco cambia. «Sono contento delle ultime vittorie, ma per me vale lo stesso discorso fatto per la squadra. Ho dimostrato che posso giocare bene, devo farlo per tutte le partite che verranno che poi è la cosa che fa la differenza». Avere al fianco un pubblico come quello visto dalle parti di Pian di Massiano è sicuramente un grosso aiuto. «È vero, il pubblico ci sta dando una grande mano! Nonostante le prime sconfitte, non ci hanno mai abbandonato, abbiamo sentito il loro affetto ed entusiasmo e spero che ci staranno sempre vicino in questo percorso stagionale ancora molto lungo».
(fonte Sir Safety Umbria Volley Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 14 Novembre, 2014 16:00