La Delfino Tavernelle cala il poker

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 11 Novembre, 2014 14:00
Polisportiva Delfino Tavernelle (team) seconda divisione femminile

le ragazze della Polisportiva Delfino Tavernelle di seconda divisione femminile

Nel fine settimana la Polisportiva Delfino Tavernelle cala un micidiale poker d’assi che non lascia spazio ai dubbi sulle reali aspirazioni della società della Valnestore. Inizia la squadra della seconda divisione femminile che scollando di dosso le paure e le incertezze dei primi due incontri si impone per tre ad uno (25-16, 25-23, 22-25, 25-23) sulle ragazze della Libertas Perugia. Le tavernellesi partono in quarta lasciando alle giovani perugine solamente 16 punti. Nel secondo set le perugine acquistano più consapevolezza dei propri mezzi e punto a punto lottano fino alla fine, a prevalere sono però ancora le padrone di casa che non perdono mai la concentrazione e raddoppiano. Il terzo parziale vede protagoniste le perugine che non si arrendono e sempre lottando su tutte le palle riducono le distanze. Le ragazze di coach Volpi non ci stanno a capitolare, vogliono assolutamente regalare i tre punti al numeroso pubblico presente sugli spalti e trasformandosi in tredici tigri, incitate anche dalla forte compagna Giulia Ceccarelli (fuori per infortunio, ndr), lottano come non mai dando anche l’anima e portano così a casa l’intera posta e facendo esultare i propri sostenitori. In trasferta i ragazzi della serie D maschile targata Ge.Ba.-Maf Tavernelle hanno scritto una bella pagina di volley regolando in quattro set (19-25, 25-20, 11-25, 20-25) i pari categoria della New Font Mori Gubbio conquistando, anche se in comproprietà, la seconda piazza in classifica. I giovani leoni biancoazzurri con una partenza di gran carriera mettono in cascina il primo set facendo capire chiaramente che non intendono fare sconti a nessuno. Il secondo però vede la veemente reazione degli eugubini che non hanno nessuna intenzione di fare da spettatori e danno vita a scambi avvincenti con i rivali che divertono il pubblico presente. Lottando punto a punto alla fine i locali trovano la via del pareggio. A questo punto del match si vede la mano di coach Malincarne che richiama i suoi ragazzi ad una maggiore serenità e alla consapevolezza dei propri mezzi spronandoli a giocare tranquilli mettendo in pratica gli schemi che fanno mille volte in allenamento. I suggerimenti portano il giusto beneficio ed i suoi ragazzi s’impongono nettamente andando di nuovo avanti. Nel quarto c’è più equilibrio ma la voglia di vincere che anima Calabresi e compagni è superiore a quella dei rossoblu, così arrivano tre punti pesanti per la classifica. Le ragazze della serie D femminile targata Antico Mulino chiedevano conferma della prima posizione in classifica incontrando le pari merito della TeverinAmerina. Le ragazze di coach Volpi si sono presentate prive di Alessia Sargenti infortunata che comunque ha voluto essere presente in panchina per dare il proprio incitamento alle compagne. Una grintosa Elena Bartoccioni è stata una degna sostituta disputando una ottima prestazione. In avvio le giovani tavernellesi prevalgono nettamente sulle locali che con grande determinazione si aggiudicano il secondo set. La Delfino non si scompone e con il piglio di chi è conscio delle proprie capacità ristabilisce le gerarchie vincendo con ampio scarto i successivi due parziali. Non poca la soddisfazione dei sostenitori giunti ad Amelia da Tavernelle per far sentire il proprio calore alle loro beniamine. Complimenti a coach Volpi che ha dato spazio a tutte le ragazze a sua disposizione dimostrando che la squadra c’è ed è composta da tredici titolari. Il quarto asso di questo poker avvincente viene calato dalle ragazze della prima divisione femminile guidate da coach Castellani che con grande autorevolezza e con una prestazione maiuscola regolano in tre set (25-10, 25-20, 25-21) le rivali della Gherardi Cartoedit Città di Castello confermando il primo posto in classifica con un solo set perso. Bella partita che ha fatto divertire non poco i molti spettatori che hanno gremito i gradoni della palestra tavernellese che non hanno fatto mancare il proprio calore alle biancoazzurre e alla fine tutti a festeggiare il compleanno della forte centrale Monia Buttiglia con l’ormai famoso grido di battaglia  “daje mosco”.
(fonte Polisportiva Delfino Tavernelle)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 11 Novembre, 2014 14:00