La Sir Perugia abbatte il muro di Verona

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 9, 2014 21:14
Fromm Christian (chiusura)

un attacco vincente dello schiacciatore tedesco Christian Fromm (foto Michele Benda)

Nell’anniversario della caduta del muro di Berlino la Sir Safety Perugia regala una nuova gioia ai tremila accorsi al Pala-Evangelisti, abbattendo il muro eretto dalla Calzedonia Verona. Un match in cui è stata determinante la firma del regista Luciano De Cecco (mvp della gara), ma più ancora della battuta perugina che nei momenti topici della gara ha fatto pendere l’ago della bilancia dalla parte bianconera. Una vittoria che fornisce una bella iniezione di fiducia visto che la classifica del campionato di Superlega maschile migliora e gli uomini del presidente Sirci recuperano terreno dal vertice, ora sono quinti a due punti dalla vetta. I block-devils sono sempre più squadra, ma soprattutto risoluti e spietati quando conta. Proveniente da un periodo decisamente positivo, Verona scende in campo arrembante e guida il punteggio mostrando un positivo Gasparini in attacco, ma Atanasijevic non vuole essere da meno e risponde per le rime (19-19). Ci riesce De Cecco a provocare lo strappo di tre punti impossibile da richiudere. Ad apporre la firma sul vantaggio è un attacco di Fromm. Nella seconda frazione è ancora la battuta di De Cecco che permette ai perugini di sganciarsi sul 4-4 e spingere la squadra ad accumulare un margine interessante (12-7). Gli ospiti non si scompongono e Deroo inventa soluzioni vincenti che trascinano all’immediato riscatto, Gasparini piazza l’ace che vale l’aggancio e poi rovescia di prepotenza infierendo contro una ricezione che fa acqua da tutte le parti (17-21). Grbic spedisce in campo Paolucci e Tsioumakas ma solo per interrompere il trend. Sono sempre i servizi l’arma in più capace di ribaltare, quello di Atanasijevic riduce, quello di Fromm, che raccoglie un ace importantissimo, ribalta, permettendo poi di stampare il muro del due a zero con il rientrato De Cecco. Nel terzo parziale l’uscita dai blocchi dei padani è ottimale (0-3). A frenarli sono gli affondi del solito Atanasijevic ed i muri di Maruotti che limitano la spavalderia rivale (7-6). Si avanza a braccetto per tutta la fase centrale e sul 17-17 è Bellei a trovare il punto dai nove metri che spezza l’incantesimo procurando il break decisivo 18-21. Entra Vujevic per il giro dietro ma stavolta il miracolo non c’è e sul 22-23 si ferma la rimonta locale. Il quarto frangente è ancora una battaglia gomito a gomito con gli umbri che riescono a sganciarsi grazie ai primi tempi di Beretta (che poi lascia il posto a Barone, ndr), e di Buti, cercati con insistenza dal palleggio di un magico De Cecco (17-13). La pipe di Deroo pare l’unica arma che ferisce i locali, troppo poco per arrestare la furia dei perugini sospinti da un Pala-Evangelisti infuocato. L’errore di Gasparini taglia definitivamente le gambe a Verona che sul 21-16 rimescola inutilmente le carte. C’è da attendere poco perché la veloce di Buti mandi tutti sotto la doccia. Salta a bordo campo il presidente Gino Sirci visibilmente e giustificatamente entusiasta, la sua ‘creatura’ sta prendendo forma ed ha le sembianze di un animale feroce.
SIR SAFETY PERUGIA – CALZEDONIA VERONA = 3-1
(25-22, 26-24, 22-25, 25-20)
PERUGIA: Maruotti 17, Atanasijevic 15, Fromm 14, Buti 9, Beretta 6, De Cecco 6, Fanuli (L1), Barone 1, Sunder, Tzioumakas, Vujevic, Paolucci. N.E. – Giovi (L2). All. Nikola Grbic e Carmine Fontana.
VERONA: Gasparini 15, Deroo 14, Sander 13, Anzani 11, Zingel 8, Coscione 2, Pesaresi (L1), Bellei 2, White. N.E. – Gitto, Blasi, Borgogno, Centomo (L2). All. Andrea Giani e Matteo De Cecco.
Note – Spettatori 3’000.
Durata dei set: 29’, 33’, ‘27’, 29’.
Arbitri – Vittorio Sampaolo (MC) e Gianni Bartolini (FI).
SIR SAFETY (b.s. 19, v. 6, muri 8, errori 7).
CALZEDONIA (b.s. 18, v. 4, muri 9, errori 12).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 9, 2014 21:14