Magione: problemi sempre più seri al palasport

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 15, 2014 14:00
Magione Palasport (esterno)

una veduta dall’esterno del Palasport di Magione

Con il passare del tempo sta diventando sempre più difficile per la Polisportiva Magione svolgere la propria attività all’interno del locale palazzetto dello sport. L’inizio della stagione sportiva è stato infatti accompagnato da una lunga serie di problematiche che sta condizionando e complicando ormai da mesi l’attività di dirigenti, tecnici ed atlete della società sportiva del presidente Secondo Tamburi. A settembre, il protrarsi dei lavori di ristrutturazione estivi (non ancora terminati) ha ritardato di oltre due settimane l’insediamento all’interno della struttura da parte della Società, costretta ad accasarsi altrove per organizzare la preparazione fisica delle sue squadre e a far slittare l’inizio dei corsi riservati alle selezioni giovanili. L’indisponibilità dell’impianto ha inoltre costretto i dirigenti ad annullare il tradizionale torneo precampionato ‘Il Dollaro’, che ormai da dieci anni si disputava a Magione nello stesso periodo, con la partecipazione di squadre anche da fuori regione e risvolti positivi per la stessa economia del paese, data la necessità di riservare vitto e alloggio a tutti i partecipanti. Inoltre, la convivenza con nuove e diverse realtà sportive locali ha imposto alla prima squadra la modifica e la riduzione degli orari di allenamento settimanali, già risicati in rapporto a molte altre analoghe realtà pallavolistiche della zona. Evitando di entrare nel dettaglio dei tanti disservizi che si protraggono da inizio stagione, soprattutto in merito all’efficienza degli spogliatoi, è bene però sottolineare con forza l’episodio tra tutti più grave, ovvero il furto subito la scorsa settimana, quando dal magazzino del club sono sparite tre felpe, sei pantaloni della tuta, una divisa da gara e due palloni, oltre addirittura ad uno striscione pubblicitario che era esposto a bordo campo. La denuncia verso ignoti è già stata avanzata presso i carabinieri di Magione nella speranza, seppur flebile, di recuperare il materiale e coprire il non trascurabile danno economico subito. Infine, per non farsi mancare nulla, pochi giorni fa in palestra è spuntato anche in campo un topolino, autoinvitatosi all’allenamento delle ragazze della prima squadra; una nota quasi simpatica e di colore in una vicenda molto complessa e che continua con il passare del tempo a regalare spiacevoli sorprese sempre nuove. Per venirne fuori al più presto, la società si augura di ricevere appoggio e sostegno concreto da parte delle istituzioni e non essere costretta a dover prendere in considerazione ipotesi estreme, quale il trasferimento dell’attività; la speranza di tutti è quella di poter tornare presto solo a fare pallavolo e continuare a proporsi come uno dei principali punti di aggregazione e socializzazione per i tanti giovani della comunità magionese, opera portata avanti con successo negli ultimi 28 anni.
(fonte Polisportiva Magione)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 15, 2014 14:00