Monteluce alza il muro e resta al comando

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 17, 2014 20:00
Di Titta Damiano (attacca)

Monini Spoleto in attacco con Damiano Di Titta e Strike Team Monteluce a muro con Alessio Paffarini

Ancora una vittoria per lo Strike Team Monteluce che, nonostante una percentuale macroscopica di errori, ha conquistato l’intera posta contro la Monini Spoleto mantenendo invariato il distacco dalla seconda della classifica di serie C maschile. La squadra di coach Bellavita ha sofferto più del previsto complicandosi la vita, soprattutto nel secondo e terzo parziale, dove i dodici servizi sbagliati ed i ventotto errori punto hanno fatto si che gli oleari rimanessero in partita nonostante i ‘soli’ trentuno punti conseguiti in attacco. Ancora da rivedere pertanto l’aspetto legato alla concentrazione che ricorrente in certi momenti non consente ai perugini di dare il meglio di sé, generando nervosismo che porta a commettere errori in sequenza. Il dato positivo arriva dalla panchina composta da elementi di primordine dalla quale il tecnico perugino può attingere; Bellavita dovendo fare a meno del febbricitante libero Schippa e dovendo gestire le non buone condizioni fisiche di Damiani e Schepers manda in campo Polidori-Schepers, Paffarini-Servettini, Ferraro-Antonelli, con Cascianelli libero. Monteluce parte forte e Polidori in servizio mette in difficoltà la ricezione di Magrini; l’esperto Grechi e Di Titta ricuciono lo strappo. Antonelli rompe l’equilibrio e manda avanti Monteluce (20-18); nel finale di set Servettini si scalda a muro e per Spoleto non ce n’è. Buona la partenza anche nel secondo set (8-5), ma cominciano a fioccare errori sia in attacco che al servizio; Spoleto ringrazia e mette a frutto l’ottima prova del libero Santini in ricezione portandosi in vantaggio (12-13). Bellavita gioca la carta Damiani per cercare di contrastare un Daniele Trombettoni in gran spolvero (20-21). Nonostante l’imperdonabile numero di errori commessi (quattordici a fine parziale) Monteluce rimette la testa avanti con uno straordinario Servettini (23-20) per poi chiudere il parziale, con grande fatica, proprio con il muro del suo centrale. Partenza un po’ stentata nella terza frazione con uno spento Schepers che lascia il posto a Tini; si rivede Antonelli in attacco e Monteluce ne trae vantaggio (11-7), anche se la percentuale di errori sta risalendo progressivamente come nel set appena concluso. Tini appena entrato si mostra spavaldo e mette in difficoltà la difesa di Spoleto ma Grechi risponde da par suo (21-20). Alcune improbabili decisioni arbitrali generano nervosismo in campo e Monteluce, che conduce 23-20 ne fa le spese andando sotto (23-24). Il finale è targato Tini che, mettendo giù gli ultimi due palloni, scrive la parola fine. Piccolo parapiglia nel post partita, immotivatamente generato da chi non accettando il giudizio del campo cerca di buttare benzina sul fuoco accentuando il comprensibile nervosismo per una gara finita ai vantaggi.
MONTELUCE STRIKE TEAM – MONINI SPOLETO = 3-0
(25-20, 28-26, 27-25)
MONTELUCE: Antonelli 14, Servettini 14, Tini 7, Polidori 6, Schepers 6, Damiani 5, Cascianelli (L), Ferraro 4, Paffarini 3, Staccini. N.E. – Bigini, Piersanti. All. Andrea Bellavita.
SPOLETO: Trombettoni D. 11, Grechi 8, Di Titta 5, Binaglia 5, Magrini 4, Segoni 1, Santini (L1), Trombettoni M. 1, Musco. N.E. – Bolletta, Teloni, Rosi, Trollini (L2). All. Gianluca Gori.
Arbitri: Luca Tomassoni e Diletta Roccaforte.
STRIKE TEAM (b.s. 12, v. 4, muri 14, errori 28).
MONINI (b.s. 8, v. 5, muri 3, errori 21).
(fonte Polisportiva Monteluce)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 17, 2014 20:00