Spoleto passa a Perugia e conquista il derby maschile

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 16 Novembre, 2014 00:34
Segoni Matteo (attacca)

lo spoletino Matteo Segoni attacca ed i perugini Flavio sirci e Michele Nulli Pero murano (foto Michele Benda)

Il derby della serie B2 maschile è senza storia, la Monini Spoleto trionfa al palazzetto di San Marco dimostrandosi più forte della Ledlink Perugia in ogni comparto. I perugini commettono meno errori, ma nei numeri sono inferiori anche nei fondamentali di battuta, muro e, soprattutto, attacco. Sbagliare poco è una caratteristica importante per una squadra ma ciò non basta quando di fronte si trova un’avversaria che dispone di una potenza di fuoco assai maggiore. In avvio gli ospiti sbagliano qualche battuta ma dopo il 4-4 rompono gli indugi e vanno avanti con quattro punti consecutivi che mettono in evidenza l’incisività in attacco, fondamentale nel quale i grifoni, con un misero 17%, stentano a trovare efficacia (6-11). È Segoni a creare il break che Vigilante difende trovando le misure a muro, ma appena mollano la presa gli oleari vengono ripresi grazie a Fuganti Pedoni (14-16). Vanini allora sposta il gioco su Garofalo (sei punti in apertura) e fa ripartire gli ospiti che anche al servizio creano il panico (16-22). Nonostante i tredici errori commessi Spoleto passa in vantaggio chiudendo tutti i varchi in difesa, di Vigilante il contrattacco dell’uno a zero. Alla ripresa i padroni di casa cercano di reagire e vanno avanti di un paio di lunghezze, salvo poi accusare sugli affondi al centro di Ceccarelli (6-10). I perugini non demordono e, pur continuando a faticare in attacco, si rimettono in carreggiata con Fuganti Pedoni che propizia il 15-16. Tanto basta per mettere in allarme i biancoverdi che con Vigilante (otto punti nel set) piazzano il break decisivo scavando un solco tremendo (17-24). Inutile la reazione locale perché Ceccarelli sigla il punto del raddoppio. Nella terza frazione l’equilibrio dura poco, Cavaccini nega con la sua difesa più volte le soddisfazioni ai perugini e l’attacco ospite è imprendibile dalla banda (7-11). La situazione prende una piega precisa con Segoni che sale in cattedra (9-16). Sul finale c’è spazio anche per Costanzi che senza problemi conduce in porto il match.
LEDLINK PERUGIA – MONINI SPOLETO = 0-3
(20-25, 18-25, 15-25)
PERUGIA: Fuganti Pedoni 12, Nulli Pero 6, Padella 3, Mecucci 2, Sirci 2, Travicelli, Boriosi (L1), Merli. N.E. – Arcangeli, Marta, Cipolletti, Ginocchini. All. Paolo De Paolis e Sergio Sabatini.
SPOLETO: Segoni 18, Vigilante 18, Garofalo 11, Ceccarelli 7, Battistelli 4, Vanini 1, Cavaccini (L), Costanzi 1, Di Renzo. N.E. – Musco, Lattanzi, Miscione. All. Paolo Restani e Luca Arcangeli Conti.
Arbitri: Beatrice Cruccolini e Lucia Casacci.
LEDLINK (b.s. 4, v. 1, muri 3, errori 24).
MONINI (b.s. 11, v. 6, muri 9, errori 4).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley 16 Novembre, 2014 00:34