Spoleto strapazza il Club Italia

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 9, 2014 00:51
Garofalo Costantino (attacca)

Monini Spoleto in attacco con lo schiacciatore Costantino Garofalo (foto Cristian Sordini)

La Monini Spoleto ‘mangia’ i giovani della Aeronautica Militare Club Italia e consolida il suo primato in classifica nella serie B2 maschile. Un tre a zero che non ammette repliche quello maturato sabato sera dinanzi al pubblico di casa, che ha ‘riabbracciato’ il capitano Lattanzi e il centrale Miscione dopo i rispettivi infortuni al dito mignolo. Nessuno dei due è però partito in sestetto. Restani si è affidato ancora una volta a Vanini in regia, Vigilante opposto, Segoni e Garofalo in zona-quattro, Battistelli e Ceccarelli al centro e Cavaccini libero. L’avvio di primo set è tutto di marca olearia, 8-2 al primo time-out tecnico per i padroni di casa. I giovanissimi ospiti sembrano frastornati, ne approfitta Segoni con due attacchi e un ace consecutivi che mandano i suoi sul 13-5. La reazione del Club Italia c’è, ma si ferma sul 17-13. Da lì in poi è un monologo oleario. Vanini mette in ritmo tutti i suoi attaccanti non dando punti di riferimento agli avversari, che commettono anche qualche imprecisione di troppo in fase di costruzione di gioco. A chiudere il set è un ace del palleggiatore spoletino. Partono meglio gli ospiti nella seconda frazione grazie a un paio di muri che li mandano sull’1-3. È un ace di Garofalo a ridare il vantaggio ai locali (5-4), bissato poco dopo dalla ‘bomba’ dai nove metri di Ceccarelli per il 7-5. Due attacchi di Vigilante regalano agli oleari il più quattro, che diventa più sei grazie ai due muri consecutivi di Ceccarelli, il secondo in collaborazione con lo stesso Vigilante, (15-9). Dopo il time-out tecnico tornano in campo capitan Lattanzi e Mirko Miscione, accolti dall’ovazione del pubblico (a fargli spazio sono Segoni e Ceccarelli), ma a ‘salire in cielo’ è Garofalo che assesta il mani fuori col muro a tre piazzato. Nel finale è grande protagonista Vanini, prima con un palleggio rovesciato quasi da fuori campo che permette a Vigilante di attaccare senza muro, poi con un tocco di seconda, infine con una ace (23-15). Ci pensa Battistelli con un pallonetto dal centro a raddoppiare. Nel terzo parziale coach Restani affida la regia a Riccardo Costanzi che si presenta subito con un’ottima alzata al centro per il primo tempo perentorio di Miscione. I padroni di casa mantengono sempre un vantaggio confortante grazie anche alle difese di Cavaccini, che si getta su ogni pallone, anche quelli che sembrano ‘impossibili’, e alla ritrovata vena di capitan Lattanzi, che mette a terra diversi palloni sfruttando soprattutto l’attacco in parallela e la pipe (molto bella quella del 18-10). Al timido tentativo di rimonta ospite (19-14) rispondono Lattanzi e Vigilante con due mani-fuori consecutivi e Battistelli con due primi tempi a terra. Poi è un’invasione fischiata al Club Italia a decretare la fine delle ostilità. Con questa vittoria gli spoletini conservano la testa della classifica in coabitazione con due squadre, Montorio e Montalbano, che non hanno ancora osservato il turno di riposo. Coach Paolo Restani è soddisfatto: «È sempre meglio incontrare all’inizio queste squadre giovani, sono convinto che al ritorno saranno già più maturi e pericolosi. Comunque vincere con questi parziali vuol dire aver fatto in campo il proprio dovere. Inoltre abbiamo ritrovato Lattanzi e Miscione dopo gli infortuni, e Costanzi ha interpretato il terzo set col giusto spirito. Al di là della vittoria queste sono le notizie più importanti perché sappiamo che da qui alla fine ci sarà bisogno di tutti».
MONINI SPOLETO – AERONAUTICA MILITARE CLUB ITALIA = 3-0 (25-14, 25-17, 25-18)
SPOLETO: Vigilante 12, Garofalo 10, Battistelli 7, Ceccarelli 6, Segoni 3, Vanini 3, Cavaccini (L), Lattanzi 6, Miscione 1, Costanzi 1, Di Renzo, Trombettoni. All. Paolo Restani.
CLUB ITALIA: Margutti 10, Osak 6, Caneschi 5, Imbesi 2, Filippi 1, Tofoli 1, Marta (L), Panciocco 4, Garofalo, Federici, Gardini. All. Mario Barbiero.
Arbitri: Umberto Schinchirimini e Fabio Ercolani.
(fonte Marconi Spoleto)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 9, 2014 00:51